• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Se poi il conduttore lavoratore in nero cessa i pagamenti e, da "bravo furbetto", continua ad occupare la casa locata per anni fino a quando si riesce a sfrattarlo, sarà praticamente impossibile recuperare i canoni insoluti perché risulta senza reddito.
Stai andando fuori dal binario: io ti ho fatto l'esempio di una persona che, con estratti conto pluriennali, pur essendo disoccupata ti dimostra che soldi da parte ne ha.
Il tuo "risulta senza reddito" non vale perché nel mio esempio "fa reddito" anche ogni deposito bancario o postale, oltre che gli immobili posseduti.
Lavorare in nero o, se ti piace di più, occasionalmente e inventandosene una ogni giorno, temo diventerà una realtà consolidata per tanti. Io stesso, se perdessi il mio lavoro, non riuscirei più a trovarne un altro, perché sono considerato vecchio. Le aziende preferiscono neolaureati di 25 anni da sottopagare, io ormai ho troppa esperienza e paradossalmente sono meno appetibile. Tutto questo per dire che la disoccupazione può colpire e in questo caso non si riesce a fare nulla, anagraficamente sono anche fuori da ogni concorso statale (e comunque non ce la posso fare a rimettermi a studiare diritto).
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
io ti ho fatto l'esempio di una persona che, con estratti conto pluriennali, pur essendo disoccupata ti dimostra che soldi da parte ne ha.
Nel momento in cui il locatore dovesse tentare il recupero del suo credito per morosità, non è detto che tutti quei soldi (ereditati, guadagnati alla lotteria o col lavoro nero) ci siano ancora sul c/c del debitore! Che magari, ricevendo il decreto ingiuntivo e presagendo i pignoramenti, sposta il denaro altrove. Risultando senza reddito e nullatenente.

Non era mia intenzione offenderti @possessore!
Non dubito che tu sia una persona corretta e pagheresti l'affitto anche se la tua azienda ti licenziasse (ti auguro che non succeda!) e iniziassi a lavorare in nero.
Dico semplicemente che io non voglio avere a che fare con situazioni opache.

Per fortuna qui a Torino non c'è la situazione disastrosa che tu vedi nella tua zona.
E' importante selezionare con cura gli aspiranti inquilini e chiedere garanzie. Noi abbiamo alcuni conduttori giovani, con lavoro e redditi precari. Però sono aiutati dai genitori (lavoratori a tempo indeterminato o seri professionisti o pensionati) che si impegnano come garanti.
 

starbucks

Nuovo Iscritto
Conduttore
Grazie a tutti per le esaustive risposte!

Non so se è già stato detto, ma se vuoi avere la certezza di trovare un appartamento in affitto, ti basta pagare UN ANNO ANTICIPATO + DEPOSITO CAUZIONALE DI 3 MESI.

Sì, hai capito benissimo: i proprietari di cosa hanno paura? Hanno paura che non li paghi. Se tu dimostri di avere già da parte un anno di affitto + quanto serve per 3 mesi di deposito cauzionale, e glieli versi SOLO PER AVERE LE CHIAVI DI CASA e anticipatamente, molte porte ti si spalancheranno.

E' chiaro, il contratto dovrà prevedere cosa succede se tu te ne vai dopo 6 mesi, ma questi sono altri dettagli.

La gente ti dice NO perché non ha la certezza di incassare, ma se tu gli metti sul piatto 12 mesi di certezze anticipate, vedrai che le cose cambiano.
Riguardo al pagare un anno anticipato, potrei tranquillamente.
Però ho delle remore: visto che si tratterebbe di pagare migliaia di euro in un colpo solo (e non solo poche centinaia), ho il timore che una volta pagato e subentrato nell'appartamento vi possa trovare dei difetti strutturali o funzionali che a una semplice occhiata durante la visita preliminare non potevo rilevare.

In questo caso, avendo pagato già un sacco di soldi, come faccio a tutelarmi preventivamente dal fatto che il locatore mi risponda picche non assumendosi le sue responsabilità per la corretta manutenzione della casa?
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
avendo pagato già un sacco di soldi
Ti sconsiglio vivamente di anticipare un anno di canone di locazione.
Se insorgono problemi col locatore e non riesci a risolverli bonariamente, non ti rimane che portare la questione davanti ad un giudice. Con i relativi esborsi che dovrai anticipare per la parcella del tuo avvocato, i tempi lunghi e l'esito incerto di una causa.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Purtroppo vedo che siamo tutti un po' prevenuti, sia potenziali locatari, che potenziali locatori. Come si dice a Roma, "Per colpa di qualcuno, non si fa credito a nessuno!". Ed è così, ahimé.
A questo punto, ad entrambe le parti, locatore e locatario, suggerisco sempre la massima prudenza: selettività nel selezionare chi entra, prudenza nel non erogare troppi soldi all'ingresso per paura di trovare difetti strutturali 5 minuti dopo che sono state consegnate le chiavi.
 

starbucks

Nuovo Iscritto
Conduttore
E se nel caso in cui mio padre, anziché come garante, venisse messo nel contratto per volontà del proprietario come cointestatario, cosa succederebbe nel momento in cui io dessi corretta disdetta anticipata per lasciare l'appartamento prima della scadenza?

Nel momento in cui lascio la casa (avendo pagato tutto fino a quel momento), le spese successive di affitto ricadrebbero su mio padre fino a scadenza contratto?
Per evitare ciò (visto che non ci vivrebbe neanche) dovrebbe dare disdetta anche lui insieme a me?

Mi sembra che sarebbe molto più semplice e logico inserire mio padre solo come garante e non come cointestatario.
Se invece fosse garante, avrebbe la facoltà di recedere da tale ruolo prima della fine del contratto oppure no?

Scusate le continue domande, sto cercando di capire quale sia la soluzione migliore per me e per non complicare le cose a lui.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
cosa succederebbe nel momento in cui io dessi corretta disdetta anticipata per lasciare l'appartamento prima della scadenza?
La disdetta dovrà essere presentata da entrambi i conduttori, tu e tuo padre, impegnandovi a rilasciare l'immobile libero da persone e cose entro una data prefissata.
Se la vostra disdetta è regolare e rispetta il preavviso, il proprietario non può rifiutarla e il contratto viene risolto, cioè chiuso.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Se invece fosse garante, avrebbe la facoltà di recedere da tale ruolo prima della fine del contratto oppure no?
E' un argomento complesso.
Occorre distinguere tra fidejussione e garanzia.

Inoltre le conseguenze sul contratto di locazione in caso di recesso del garante dipendono anche dalla presenza o meno di una clausola risolutiva espressa nel contratto relativa specificatamente alla garanzia.

L'argomento è stato trattato in questa discussione:
 

paololorenzo88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Temo che a breve, tu che sei abituata ad affittare, dovrai rimodulare certi tuoi parametri di selettività, perché i disoccupati stanno aumentando, domattina potrei esserci anche io nella lista, ma questo non significa che io non possa pagarti un affitto anticipato annuale.
Penso che la questione si possa risolvere facewndo pagare 5 anni anticipati + 3 mensilità di deposito cauzionale.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
facewndo pagare 5 anni anticipati
Suppongo sia un post ironico!
A meno che tu pensi esista un conduttore disposto a pagare una somma così importante alla stipula del contratto.
Rischiando di perderla se lascerà l'immobile prima dei 5 anni per problemi col locatore o sua disdetta al termine del triennio nei casi previsti dalla legge.
Oppure per necessità dell'inquilino di trasferirsi altrove prima che scada il quinquennio.
 

paololorenzo88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Suppongo sia un post ironico!
A meno che tu pensi esista un conduttore disposto a pagare una somma così importante alla stipula del contratto.
Rischiando di perderla se lascerà l'immobile prima dei 5 anni per problemi col locatore o sua disdetta al termine del triennio nei casi previsti dalla legge.
Oppure per necessità dell'inquilino di trasferirsi altrove prima che scada il quinquennio.
Si è un post ironico :)
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Invece @possessore diceva sul serio quando nel post n. #9 ha scritto:

se vuoi avere la certezza di trovare un appartamento in affitto, ti basta pagare UN ANNO ANTICIPATO + DEPOSITO CAUZIONALE DI 3 MESI.
E' un'ipotesi che, come ho già scritto, io in quanto locatore non prenderei neppure in considerazione.
E penso non ci siano molti inquilini disposti a versare quell'anticipo!
 

paololorenzo88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Invece @possessore diceva sul serio quando nel post n. #9 ha scritto:



E' un'ipotesi che, come ho già scritto, io in quanto locatore non prenderei neppure in considerazione.
E penso non ci siano molti inquilini disposti a versare quell'anticipo!
Però se un conduttore ha la capacità di versare 15 mensilità in anticipo, è molto probabile che abbia i soldi, io fossi un locatore glielo darei in affitto l'immobile
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
è molto probabile che abbia i soldi, io fossi un locatore glielo darei in affitto l'immobile
Io invece preferisco controllare che l'aspirante inquilino abbia dei redditi dimostrabili e "aggredibili" in caso di future morosità. Non è detto che i soldi presenti oggi sul c/c ci saranno ancora fra 5 anni, e se il tizio lavora in nero certo non versa in banca i suoi proventi.
Comunque non mi piacciono le persone con lavoro irregolare, per cui cerco di non averle come inquilini.
 

paololorenzo88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Io invece preferisco controllare che l'aspirante inquilino abbia dei redditi dimostrabili e "aggredibili" in caso di future morosità. Non è detto che i soldi presenti oggi sul c/c ci saranno ancora fra 5 anni, e se il tizio lavora in nero certo non versa in banca i suoi proventi.
Comunque non mi piacciono le persone con lavoro irregolare, per cui cerco di non averle come inquilini.
La libertà di scegliere il proprio conduttore è SACROSANTA, la rispetto, ad esempio a me non piacciono certi dipendenti pubblici, che vengono stipendiati con le tasse del popolo, e non sono produttivi. Se devo scegliere se dare un immobile ad una persona che lavora in nero e la categoria che ho appena descritto, non avrei dubbi nella scelta
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
non avrei dubbi nella scelta
Hai ragione a scegliere la tipologia di inquilini che preferisci!

In genere si scelgono quelli con redditi dimostrabili e "sicuri", tipo i dipendenti pubblici.
Sicuramente ce ne sono di produttivi (meritevoli) e non produttivi (esecrabili). Se mi si presenta un aspirante inquilino dipendente pubblico come faccio a sapere se quel determinato individuo lavora bene o male?!?

Chi lavora in nero e non paga le tasse usufruisce ugualmente dei servizi pubblici (sanità, forze dell'ordine, ecc.)
Servizi che sono pagati
con le tasse del popolo
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
E' proprio il tipo di inquilino che io non voglio.
Considero una persona che lavora in nero poco corretta e inaffidabile, abituata a non rispettare la legge e a fregarsene di chi paga regolarmente le tasse (i proprietari tra IMU e imposte sul reddito da locazione ne pagano un bel po'...)

Se poi il conduttore lavoratore in nero cessa i pagamenti e, da "bravo furbetto", continua ad occupare la casa locata per anni fino a quando si riesce a sfrattarlo, sarà praticamente impossibile recuperare i canoni insoluti perché risulta senza reddito. Il danno e la beffa.
Purtroppo alcuni per sopravvivere debbono accontentarsi di tutto.
 
Ultima modifica:

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Purtroppo alcuni per sopravvivere debbono accontentarsi di tutto.
Se ti riferisci ai proprietari che pur di affittare accettano qualsiasi tipo di inquilini, hai ragione.
Come ho scritto nel post n. #22 dipende dalle zone: nella mia città e in molte al nord non c'è una situazione disastrosa con moltissime persone che perdono il lavoro regolare e iniziano a lavorare in nero. Forse in altre zone, come il centro-sud, le cose purtroppo vanno peggio.

Aggiungo che io come proprietaria di immobili ho sempre fatto le manutenzioni necessarie a quelli più vetusti, avvalendomi dei vari bonus fiscali. E li affitto a canoni ragionevoli a persone affidabili.
Chi propone in locazione appartamenti vecchi, tenuti male, mai ristrutturati, oltre a doversi accontentare di canoni bassi troverà degli aspiranti inquilini di "qualità" peggiore.
Questa è la realtà che osservo nella mia Regione, altrove forse è diverso.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Purtroppo alcuni per sopravvivere debbono accontentarsi di tutto.
Se ti riferisci ai proprietari che pur di affittare accettano qualsiasi tipo di inquilini, hai ragione.
Come ho scritto nel post n. #22 dipende dalle zone: nella mia città e in molte al nord non c'è una situazione disastrosa con moltissime persone che perdono il lavoro regolare e iniziano a lavorare in nero. Forse in altre zone, come il centro-sud, le cose purtroppo vanno peggio.

Aggiungo che io come proprietaria di immobili ho sempre fatto le manutenzioni necessarie a quelli più vetusti, avvalendomi dei vari bonus fiscali. E li affitto a canoni ragionevoli a persone affidabili.
Chi propone in locazione appartamenti vecchi, tenuti male, mai ristrutturati, oltre a doversi accontentare di canoni bassi troverà degli aspiranti inquilini di "qualità" peggiore.
Questa è la realtà che osservo nella mia Regione, altrove forse è diverso.
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se ti riferisci ai proprietari che pur di affittare accettano qualsiasi tipo di inquilini, hai ragione.
Come ho scritto nel post n. #22 dipende dalle zone: nella mia città e in molte al nord non c'è una situazione disastrosa con moltissime persone che perdono il lavoro regolare e iniziano a lavorare in nero. Forse in altre zone, come il centro-sud, le cose purtroppo vanno peggio.

Aggiungo che io come proprietaria di immobili ho sempre fatto le manutenzioni necessarie a quelli più vetusti, avvalendomi dei vari bonus fiscali. E li affitto a canoni ragionevoli a persone affidabili.
Chi propone in locazione appartamenti vecchi, tenuti male, mai ristrutturati, oltre a doversi accontentare di canoni bassi troverà degli aspiranti inquilini di "qualità" peggiore.
Questa è la realtà che osservo nella mia Regione, altrove forse è diverso.
Mi riferisco agli inquilini.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto