1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Al rogito va messo nell'atto la dicitura salvo buon fine ,se il pagamento avviene tramite assegno circolare NON trasferibile?

    Ovviamente per saltare il passaggio della richiesta del benemissione alla banca emittente.Benemissione che puo richiedere solo la banca che incassa l'assegno.

    E' imbarazzante al rogito davanti il notaio bloccare l'atto in attesa del benemissione.

    Quindi apponendo nell'atto accanto al numero dell'assegno circolare la dicitura salvo buon fine,la parte venditrice è tutelata nell'ipotesi in cui l'assegno circolare NON venisse incassato?
    Rendendo così annullabile il rogito stesso?
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Gli assegni circolari sono già coperti, l'addebito del c/c di chi richiede l'assegno avviene in contemporanea con l'emissione dell'assegno circolare stesso, al di là che sia incassato oppure no!
     
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    No puo'essere falso!
    Che imports che sia un rogito.
    La genre non so fa scrupoli.
    Altresi metti Il caso che Te lo perdi prima di incassarlo.
    Tutto puo'succedere.
    Il savo buon fine nel rogito Va messo?
     
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' interessante rispondere alla domanda sullo smarrimento.
    Però...Però...Se sul titolo vi è scritto il nome del venditore ...avrà
    costui la possibilità di richiedere una riemissione???
    Credo di sì...Ma anche una serie di adempimenti e difficoltà.
    Mi ricordo vagamente che si possa richiedere l'ammortamento...
    Vi chiedo: se il "truffatore" versa l'assegno sul suo conto (improbabile) o si presesenta per l'incasso, il cassiere si dovrà ben accorgere della disparità nominativa: assegno intestato a Tizio proveniente da Caio sulla Banca Eufemia..presentatore all'incasso
    della stessa banca Eufemia: Sempronio...Mi sembra improbabile
    il pagamento...E allora??? Allora chi trova un assegno circolare non
    trasferibile farà meglio a restituirlo e a chiedere una ricompensa (???) come previsto (???) da una normativa (???)....vattelapesca...
    Staremo a vedere...Quiproquo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina