Valerio Rizzo

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buna serata a tutti.
Desidererei un chiarimento da parte degli esperti di questo forum.
Ho acquistato un freezer nel corrente mese (quindi anno 2023), mentre a gennaio 2024 devo iniziare i lavori di ristrutturazione straordinaria del primo bagno di casa.
Posso usufruire del bonus 50% anche per l'acquisto del freezer?
Ancora, qual è l'iter da seguire per i lavori di ristrutturazione? (beninteso oltre che pagare:risata:)
Grazie.
 

Heifetz

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Posso usufruire del bonus 50% anche per l'acquisto del freezer?
La data di inizio lavori (di ristrutturazione), deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, quindi no.
qual è l'iter da seguire per i lavori di ristrutturazione?
L'inizio a grandi linee: individuazione e primo contatto con un professionista abilitato (geometra, architetto o ingegnere) di riferimento, con la conseguente esecuzione accurata, da parte dello stesso, del rilievo architettonico/fotografico, quindi realizzazione del progetto (che dipenderà anche dalle tue esigenze, tipo di intervento, strategie operative, etc.) preliminare/definitivo (accompagnato dalla documentazione tecnica).
Il professionista successivamente redigerà un capitolato (è documento, anch'esso tecnico, che servirà per quantificare le opere) e un computo metrico estimativo (documento analitico con l'elenco dei lavori, quantità/unità di misura, etc., in soldoni, ti permetterà di definire il costo complessivo dell'opera). Quindi, il professionista, richiederà i preventivi alle imprese esecutrici, sarà nominato il coordinatore della sicurezza/direttore dei lavori (con lo scopo di sorvegliare, assistere e seguire il cantiere, a regola d'arte, in tutte le sue fasi), presenterà la pratica edilizia in Comune, inizieranno così i lavori e la fase di cantiere (con relative beghe, gioie e dolori).

Se fossi in te, partirei fin da subito dal contattare il professionista.
 

Valerio Rizzo

Membro Attivo
Proprietario Casa
La data di inizio lavori (di ristrutturazione), deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, quindi no.

L'inizio a grandi linee: individuazione e primo contatto con un professionista abilitato (geometra, architetto o ingegnere) di riferimento, con la conseguente esecuzione accurata, da parte dello stesso, del rilievo architettonico/fotografico, quindi realizzazione del progetto (che dipenderà anche dalle tue esigenze, tipo di intervento, strategie operative, etc.) preliminare/definitivo (accompagnato dalla documentazione tecnica).
Il professionista successivamente redigerà un capitolato (è documento, anch'esso tecnico, che servirà per quantificare le opere) e un computo metrico estimativo (documento analitico con l'elenco dei lavori, quantità/unità di misura, etc., in soldoni, ti permetterà di definire il costo complessivo dell'opera). Quindi, il professionista, richiederà i preventivi alle imprese esecutrici, sarà nominato il coordinatore della sicurezza/direttore dei lavori (con lo scopo di sorvegliare, assistere e seguire il cantiere, a regola d'arte, in tutte le sue fasi), presenterà la pratica edilizia in Comune, inizieranno così i lavori e la fase di cantiere (con relative beghe, gioie e dolori).

Se fossi in te, partirei fin da subito dal contattare il professionista.

Grazie, innanzitutto per la risposta più esauriente della prima che ho ricevuto.
Spiego meglio i lavori che devo fare. Sostituire i vecchi tubi di acciaio, tutti i sanitari con le rubinetterie e le piastrelle delle pareti e il pavimento. Perciò niente aumenti di volumetria, abbattimento di barriere architettoniche, sostituzione di finestre o porte.
Quindi per quale ragione dovrei contattare un professionista? Non si tratta di cosiddetta "edilizia libera"? Per cui niente comunicazione all'ufficio tecnico del Comune. Volevo solo sapere quali documenti devo procurarmi, conservare e a chi presentarli per ottenere il 50% del bonus.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
quali documenti devo procurarmi, conservare
Per i lavori in edilizia libera:

abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare (concessioni, autorizzazioni, eccetera) o, se la normativa non prevede alcun titolo abilitativo, dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui indicare la data di inizio dei lavori e attestare che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili
(pag. 21 Guida Ristrutturazioni Edilizie dell'Agenzia delle Entrate)

Prepari e conservi la suddetta dichiarazione (in carta libera, senza autenticazione della firma) e la conservi con le fatture e le ricevute dei bonifici "parlanti".
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Non avevi specificato l'entità degli interventi.

Nel primo post @Valerio Rizzo aveva scritto:
devo iniziare i lavori di ristrutturazione straordinaria del primo bagno di casa.
Mi risulta siano lavori in edilizia libera.

Ne abbiamo già parlato nel Forum, ad esempio qui:

 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
devo iniziare i lavori di ristrutturazione straordinaria del primo bagno di casa
Il termine "ristrutturazione" sottointende una modifica "profonda" di un immobile (o parte di esso) o di un impianto....da qui l'indicazione del ricirso ad un "professionista"




Spiego meglio i lavori che devo fare.
Le risposte si danno in funzione della domanda formulata.

Quelli che ora precisi sono interventi di manutenzione straordinaria eseguibili in Edilizia Libera.

Preferibile che vi sia uno spostamento nella distribuzione degli impianti.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto