stefano1991

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buona sera a tutti , volevo un chiarimento su una discussione che ho letto e che è stata fatta qualche tempo fa in materia di rinuncia eredità. In sintesi si discuteva di rinuncia eredità di una sorella cui subentrava la figlia minorenne , nelle risposte che ho letto in pratica la quota della figlia minorenne non risultava al catasto mentre risultava al catasto la sua quota che ha accresciuto quella degli altri eredi ? Allego il link Validità rinuncia eredità . Al catasto non doveva risultare anche la quota della minore senza l accrescimento delle altre quote ? Seconda domanda: se un chiamato all eredità dopo 10 anni accetta l eredità all insaputa di altri eredi, ad ereditá accettata di può eccepire la prescrizione ? Grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Al catasto non doveva risultare anche la quota della minore senza l accrescimento delle altre quote ?
Evidentemente non hai letto con attenzione o pecchi di logica applicata.

In quella discussione si dibatteva del caso di una rinuncia di una sorella della sua quota ereditaria alla dipartita del padre.
La sua "rinuncia" era perfettamente valida ... senonché aveva trascurato che le sarebbe subentrata la figlia minorenne (impossibile sapere se tale trascuratezza fosse determinata di proposito o dovuta ad ignoranza).
Al Catasto viene registrato ciò che viene dichiarato ...quindi correttamente la quota della rinunciante è stata divisa fra gli altri eredi (perché così registrato dal Notaio).


se un chiamato all eredità dopo 10 anni accetta l eredità all insaputa di altri eredi, ad ereditá accettata di può eccepire la prescrizione ?

Decorsi 10 anni il suo diritto si è prescritto.
 
Ultima modifica:

stefano1991

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Evidentemente non hai letto con attenzione o pecchi di logica applicata.

In quella discussione si dibatteva del caso di una rinuncia di una sorella della sua quota ereditaria alla dipartita del padre.
La sua "rinuncia" era perfettamente valida ... senonché aveva trascurato che le sarebbe subentrata la figlia minorenne (impossibile sapere se tale trascuratezza fosse determinata di proposito o dovuta ad ignoranza).
Al Catasto viene registrato ciò che viene dichiarato ...quindi correttamente la quota della rinunciante è stata divisa fra gli altri eredi (perché così registrato dal Notaio).




Decorsi 10 anni il suo diritto si è prescritto.
Grazie dimaraz per la risposta, la discussione l ho ben capita , l unica cosa che nn mi era chiara è che se subentrava la figlia comunque nei primi dieci anni credo doveva risultare la sua quota visto che il tempo di accettare o rinunciare all eredità si prescrive in dieci anni, mentre nella discussione è sembrato fina da subito che venivano accresciute le quote Degli eredi prima dell avvenuta prescrizione
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto