• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi pare una vicenda poco chiara, per come è stata descritto.
Se il postante non è coinvolto, e lo è il suo conoscente/vicino di casa, forse ci sono dettagli o situazioni famigliari non raccontate con precisione.

In ogni caso mi pare che il fratello “escluso” non possa fare nulla , a meno che ritenga il genitore incapace di intendere e volere.
Dovrà attendere, per far valere le sue ragione, se risulterà che è stata lesa la legittima.
Inoltre mi pare normale che il padre abbia voluto aiutare in anticipo i figli più in difficoltà.
 

1giggi1

Membro Assiduo
Proprietario Casa
In ogni caso mi pare che il fratello “escluso” non possa fare nulla , a meno che ritenga il genitore incapace di intendere e volere.
Ciao Franci,
certo che se la procura ad acquistare non ci sta l'atto è nullo dal principio, inoltre la divisione delle aree esterne (e la cessione di una loro quota) è stata fatto prendendo in considerazione le quote di proprietà di un seminterrato (no valore degli immobili sopra terra, no la loro rendita, no la loro superficie, no il numero di appartamenti, neanche i millesimali in quanto non ci sono) e nell'atto si fa riferimento come atto da cui proviene la proprietà delle quote, l'acquisto del seminterrato che nulla cita rispetto a quell'area (chi vendeva non aveva nulla a che fare con la parte divisa), conme ha fatto il notaio a certificare ciò?

Inoltre dalla visura risulta che l'area comune è stata messa come pertinenza ad un appartamento, ma quest'area comune per 1/6 è proprietà del fratello escluso (almeno così recita l'atto . . . . ) che con l'appartamento non c'entra nulla, è possibile una tale situazione? (chiedo ai professionisti del settore)

La situazione è più contorta di quanto si possa descrivere, divisione di area comune son quote prese da un atto che riguarda la vendita di un seminterrato di cui il venditore non era proprietario dell'area divisa….
il notaio che certifica la provenienza dell'area comune venduta da un atto di acquisto del seminterrato e non dell'area comune
Il notaio che fa acquistare ad un fratello rappresentato da una procura che parla solo di vendita.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
@1giggi1, scusa ma hai fatto un po di confusione! Poiché avevo un po di tempo a disposizione, mi sono preso la briga di fare una ricerca in catasto:
- l'atto di compravendita è del 28/01/2021;
- Luigi ha intestato un appartamento al piano 2, è comproprietario con Luca e Andrea per 1/6 ciascuno e Domenico 3/6 di un magazzino C/2 e di un C/6 posto auto, poi è compropietario lui 1/6 e Luca 5/6 dei due cortili.
Mentre Luca ha un negozio sub 1, un'abitazione A/4.
Purtroppo l'elaborato planimetrico è carente: si limita ai sub 1, 2, 3, 503 e 504.
 

1giggi1

Membro Assiduo
Proprietario Casa
- l'atto di compravendita è del 28/01/2021;
- Luigi ha intestato un appartamento al piano 2, è comproprietario con Luca e Andrea per 1/6 ciascuno e Domenico 3/6 di un magazzino C/2 e di un C/6 posto auto, poi è compropietario lui 1/6 e Luca 5/6 dei due cortili.
Mentre Luca ha un negozio sub 1, un'abitazione A/4.
@Gianco
Tutto corretto.
Quello che il mio vicino contesta è:
- che l'atto fa acquistare un appartamento ad un soggetto (Andrea) che è rappresentato da Luca ma la procura è solo per vendere e non acquistare.
- che hanno diviso la corte esterna in base all'acquisto del C2 e C6 che sono posti al piano seminterrato e non considerando gli appartamenti o le aree sopra (potevano usare le rendite, i metri quadri, il numero di immobili, tutto insieme, ...)
- che il notaio ha posto questa corte esterna (almeno sull'atto è così scritto) come pertinenza dell'appartamento al piano terra, ma la proprietà della corte per 1/6 è di Luigi, quindi come fa ad essere pertinenza di un appartamento di un solo proprietario se i proprietari della corte sono 2? Lui non ha mai discusso con il geometra che ha fatto la pratica, questi ha agito secondo le indicazioni di chi aveva più giovamento da una tale divisione.
- il notaio ha permesso la vendita di 1/6 delle aree comuni di Andrea a Luca (procura a vendere) in base ad un atto di proprietà delle stesse ma che si riferisce all'acquisto del seminterrato e nulla cita di queste aree, come ha fatto il notaio a prendere questo "abbaglio"?

Per tali motivi vuole rendere l'atto nullo e riportare il tutto alla situazione iniziale, dando una ulteriore possibilità a tutti di rendersi conto di cosa è stato fatto (Andrea non aveva capito che tale atto gli negava la possibilità di avere un parcheggio per il suo appartamento, e in una città come Roma forse non è un dettaglio da poco)

Decisamente contorta: se il tuo vicino vuole fare qualcosa ora, deve avere tutti i documenti in mano e consultare un bravo avvocato.
@Franci63
Con l'avvocato parlerà la prossima settimana,
Ma l'atto che mi ha mostrato è nullo perché parte da basi errate in come descritte sopra.

Grazie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
@1giggi1, per esprimere un giudizio sulle tue affermazioni è necessario poter leggere l'atto che citi. Comunque non credo che il notaio abbia commesso quelle irregolarità che indichi: sarebbe un incapace o connivente. E questo non lo credo possibile.
 

1giggi1

Membro Assiduo
Proprietario Casa
@1giggi1, per esprimere un giudizio sulle tue affermazioni è necessario poter leggere l'atto che citi. Comunque non credo che il notaio abbia commesso quelle irregolarità che indichi: sarebbe un incapace o connivente. E questo non lo credo possibile.
Se vuoi leggere l'atto dammi un tuo recapito mail personale e te lo inoltro, non so dal sito se possibile inoltrarlo solo a te.

Questa è la procura di Andrea per la quota delle aree urbane da vendere, con questa il notaio gli ha fatto acquistare per rappresentanza un appartamento (ma la procura è solo a vendere solo le aree urbane)

Hanno creato delle aree urbane (Dic. 2020) non considerando (e neanche metterlo al corrente delle loro intenzioni) la proprietà degli appartamenti/locali commerciali che stanno sopra la superficie (ma le quote di acquisto di un seminterrato) e dal catasto risulta che Luigi ha la proprietà di 1/6 in base ad un atto al quale lui non ha partecipato di Gennaio 2021.
1624340658725.png
Andrea può vendere la sua quota di area urbana perché ne è divenuto Proprietario con l'atto di acquisto del seminterrato del 1996....

sarebbe un incapace o connivente. E questo non lo credo possibile.
Eppure questo recita l'atto e questo hanno messo in piedi.
Unisci:
- un acquirente senza scrupoli (anche nei confronti del fratello al quale ha tolto la possibilità di parcheggiare sotto casa)
- un notaio "distratto"
- un geometra che esegue senza rendersi conto di cosa sta facendo-----
e i risultati sono questi.

Grazie e ciao
 

1giggi1

Membro Assiduo
Proprietario Casa
A giggi ma l'amica tua non sa risolversi i problemi?
A parte che si tratti di un'amica lo hai capito solo tu…. ma questo è un dettaglio che non cambia il contenuto della discussione.

Poi non è iscritta a propit e tu ti saresti perso l'opportunità di elargire/donarci le tue perle di saggezza …….. e anche noi tutti le avremmo perse …...

Non potevo permetterlo!

Buona giornata
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Lorca ha scritto sul profilo di FioreAle.
Ciao,
ho letto della tua disavventura circa l'affitto. Spero di cuore che si sia risolto tutto.

Mi chiedevo come fosse andata con AffittoAccurato perche stavo prendendo anche io in considerazione di fare un contratto con loro.
Puoi condividere qualche suggerimento?
Buongiorno a tutti, sto ristrutturando una casa indipendente, per i pavimenti (legno) e le porte mi sono affidato ad un artigiano della zona, fatto il preventivo e firmato per accettazione ora mi chiede un'acconto del 60 % piu' IVA, considerando che i lavori cominceranno a ottobre è una procedura normale quella di richiedere acconti di questa entità?
Grazie
Alto