1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti!

    Ho recentemente venduto un'abitazione comprata quindici anni fa con le agevolazioni prima casa e pochi giorni dopo ne ho comprata un'altra con le stesse agevolazioni.
    L'imposta pagata con il primo acquisto era di 11.000.000 (5.681 euro), quella da versare per il nuovo acquisto 3.500 euro.
    Il notaio, nonostante le mie perplessità, mi ha convinto a pagare i 3.500 euro della nuova tassa di registro, dicendomi che avrei potuto scaricare i 5.681 euro per intero dalla prossima IRPEF.
    Io, invece, sono ancora perplesso e penso che il credito di imposta non possa, comunque, essere superiore a quello dovuto per il secondo acquisto, cioè, nel mio caso, a 3.500 euro..

    Ha ragione il notaio?

    Grazie!
     
  2. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Cara gorgiagorgia, la tua analisi è perfetta.
    Jrogin
     
  3. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Nuovo Iscritto

    Grazie per la conferma. Nella speranza che tu non sia un notaio, mi permetto di osservare: se non ci possiamo fidare neanche dei notai, fra l'altro per informazioni del tutto elementari, a quale santo possiamo raccomandarci noi poveri cittadini?!?!
    Ma con la prossima dichiarazione dei redditi, oltre a recuperare i 3.500 euro di cui sopra, potrò anche detrarre i 1.000 euro versati, al momento del compromesso registrato, come 0,50% della caparra confirmatoria versata?
    Grazie!
     
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Ma perchè non hai detratto i 1.000 euro pagati a titolo di imposta di registro dai 3.500 che dovevi al rogito?? :shock:
    Forse i 3.500 erano IVA e non imposta di registro?? :domanda: :domanda:
    Per quanto riguarda la fiducia nei notai, ritengo che anch'essi come noi, sono persone e persone e talvolta possono sbagliare, sta a noi sentire più campane e trarre le conclusioni.
    Jroin (alias Giuseppe Nigro)
     
  5. gorgiagorgia

    gorgiagorgia Nuovo Iscritto

    No! Erano tassa di registro per cifra versata al compromesso come caparra confirmatoria.
    Purtroppo hai ragione, ma il notaio non ha detto nulla ed io ci ho pensato solo dopo.
    Pensi, comunque, che siano recuperabili?
    Grazie ancora!
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Sinceramente non lo so.
    Vediamo se qualche amico del forum ne sa più di noi e ci aiuta a scigliere il quesito.
    Jrogin (alias Giuseppe Nigro)
     
  7. Rosy De Crescenzo

    Rosy De Crescenzo Nuovo Iscritto

    Ciao....che bel caos questo notaio...io resto del parere che essendo un sostituto d'imposta non gli sia consentito sbagliare, anche perchè è profumatamente pagato e se sbaglia però a pagare siamo noi. Per cui il buon consiglio che ti dò è di chiamare il notaio o meglio che gli sbriga le pratiche che solitamente ne sà più di lui e a fronte della parcella da te sostenuta chiedere gentilmente di risolvere il problema! In quanto ai € 1.000 che devi recuperare non dovevi ricordarglielo tu, perchè lui ha tutte le carte in mano prima di redigere un atto e come ti ripeto è un sostituto d'imposta quindi ti deve risolvere lui il problema. In bocca al lupo. Ciao
    Rosy
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina