• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve a tutti,

Grazie mille per i preziosi consigli nelle precedenti discussioni che avevo creato.

Abbiamo accettato di anticipare la data del rogito come richiesto da acquirente il quale pero' ci fara' restar nell'immobile fino a data decisa tra le parti.

Ho pero' un quesito sulla provvigione da pagare all'agenzia immobiliare. In precedenza avevo menzionato al fatto che il compratore aveva chiesto tramite loro di poter dividere l'assegno di caparra in 2 parti, legato al mutuo da lui richiesto. Noi abbiamo accettato ed abbiamo ricevuto il primo assegno, mentre la seconda parte della caparra con nostra sorpresa verra' invece inclusa nella cifra finale che la banca paghera' per l'immobile. Non hanno agito in modo chiaro e corretto.

Il problema adesso e' che mia madre, che e' la proprietaria della casa, dovrebbe pagar la provvigione all'agenzia come da contratto. Avendo ricevuto meno caparra del previsto si trova pero' in una posizione economica diffcile per pagar intera cifra all'agenzia, almeno finche' resto dei soldi non le arriveranno sul conto.

Speravo di poter far posticipare pagamento provvigione agenzia al post-rogito cosi che mia madre avesse possibilita' di pagar la cifra dovuta, ma agenzia ha chiesto che sua provvigione sia pagata con bonifico in anticipo o con assegno il giorno del rogito altrimenti non si puo' procedere.
Hanno detto una cosa vera? La provvigione dell'agenzia influisce sulla conclusione rogito?

Grazie
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Che non si può procedere è falso, di semplicemente che al momento siete in difficoltà e che pagherete appena incassati i soldi. L'agenzia non ha il potere di bloccare la compravendita
 

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
Che non si può procedere è falso, di semplicemente che al momento siete in difficoltà e che pagherete appena incassati i soldi. L'agenzia non ha il potere di bloccare la compravendita
E' quello che avevo pensato. Loro stanno dicendo che e' necessario presentare all'atto del rogito anche assegno pagamento dela provvigione e che il notaio deve registrare questo pagamento. Ma mi sembra strano che la loro provvigione vincoli rogito e nostro contratto col compratore.
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
No.
Il notaio scriverà sull'atto che c'è stata intermediazione ma non è stata ancora pagata, anzi fate scrivere che verrà pagata entro giorno x. L'agenzia non comanda niente, anzi ditele di non scocciare.on si tratta di non volerla pagare ma di pazientare una settimana. Dite al notaio di preparare questa scrittura e di procedere come da accordi. L'agenzia, se volete, la tenete fuori il giorno del rogito
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Loro stanno dicendo che e' necessario presentare all'atto del rogito anche assegno pagamento dela provvigione e che il notaio deve registrare questo pagamento
Non è precisamente così.
All'atto della cessione dell'immobile, le parti hanno l'obbligo di rendere apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà recante l'indicazione analitica delle modalità di pagamento del corrispettivo.
Con le medesime modalità, ciascuna delle parti ha l'obbligo di dichiarare:
a) se si è avvalsa di un mediatore e, nell'ipotesi affermativa, di fornire i dati identificativi del titolare, se persona fisica, o la denominazione, la ragione sociale ed i dati identificativi del legale rappresentante, se soggetto diverso da persona fisica, ovvero del mediatore non legale rappresentante che ha operato per la stessa società;
b) il codice fiscale o la partita I.V.A.;
c) il numero di iscrizione al ruolo degli agenti di affari in mediazione e della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di riferimento per il titolare ovvero per il legale rappresentante o mediatore che ha operato per la stessa società;
d) l'ammontare della spesa sostenuta per tale attività e le analitiche modalità di pagamento della stessa.
 

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
Non è precisamente così.
All'atto della cessione dell'immobile, le parti hanno l'obbligo di rendere apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà recante l'indicazione analitica delle modalità di pagamento del corrispettivo.
Con le medesime modalità, ciascuna delle parti ha l'obbligo di dichiarare:

d) l'ammontare della spesa sostenuta per tale attività e le analitiche modalità di pagamento della stessa.
Quindi potremmo dichiarare davanti al notaio che pagheremo entro un tot di giorni la cifra corrispondente al mediatore anche se non paghiamo quel giorno li' o prima?
Abbiamo comunque un contratto con agenzia e di sicuro non scappiamo senza pagare, questo dovrebbero saperlo
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Quindi potremmo dichiarare davanti al notaio che pagheremo entro un tot di giorni la cifra corrispondente al mediatore anche se non paghiamo quel giorno li' o prima?
Abbiamo comunque un contratto con agenzia e di sicuro non scappiamo senza pagare, questo dovrebbero saperlo
Potreste, ma non è corretto.
L’agenzia matura il diritto alle provvigioni quando l’affare è concluso, e per affare concluso si intende quando le parti hanno firmato un contratto in cui le parti si obbligano reciprocamente a compravendere.
Quindi già aver accettato di essere pagati al rogito è una concessione fatta dall’agenzia.
Certo non c’è stata chiarezza, ma in questo caso penso che l’errore sia stato anche di tua madre, che ha accettato con troppa leggerezza di ricevere una caparra molto bassa, nemmeno sufficiente a saldare l’agenzia.
Onestamente non vedo perché , se l’acquirente ha avuto l’ok al mutuo, l’agenzia deve aspettare ad essere pagata, ben oltre i tempi normali.
Il pagamento non influisce sul rogito, ma mi pare ragionevole pagare prima, come è giusto che sia: magari potete anticipare i soldi, che poi vostra madre vi restituirà appena avrà la disponibilità sul conto, qualche giorno dopo aver incassato il saldo della vendita.
Onestamente , in 15 anni da agente, mai mi è capitato che mi pagassero dopo la firma del contratto preliminare; naturalmente questo non significa che poi l’agente sparisce, poiché di solito si seguono i clienti fino al rogito, per accertarsi che tutto si svolga nel migliore dei modi, come previsto.
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Il professionista dovrebbe vedersi anche quando il cliente chiede di spostare di una settimana il pagamento del compenso, legalmente il venditore non corre nessun rischio pagando con qualche giorno di ritardo. L'agenzia se ne farà una ragione
Potreste, ma non è corretto.
L’agenzia matura il diritto alle provvigioni quando l’affare è concluso, e per affare concluso si intende quando le parti hanno firmato un contratto in cui le parti si obbligano reciprocamente a compravendere.
Quindi già aver accettato di essere pagati al rogito è una concessione fatta dall’agenzia.
Certo non c’è stata chiarezza, ma in questo caso penso che l’errore sia stato anche di tua madre, che ha accettato con troppa leggerezza di ricevere una caparra molto bassa, nemmeno sufficiente a saldare l’agenzia.
Onestamente non vedo perché , se l’acquirente ha avuto l’ok al mutuo, l’agenzia deve aspettare ad essere pagata, ben oltre i tempi normali.
Il pagamento non influisce sul rogito, ma mi pare ragionevole pagare prima, come è giusto che sia: magari potete anticipare i soldi, che poi vostra madre vi restituirà appena avrà la disponibilità sul conto, qualche giorno dopo aver incassato il saldo della vendita.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
legalmente il venditore non corre nessun rischio pagando con qualche giorno di ritardo.
Può essere, ma non rispetta gli impegni presi, e continuo a non ritenerlo corretto.
L'agenzia peraltro potrebbe chiedere decreto ingiuntivo.

Per me, pagare in ritardo è sbagliato nei confronti di chiunque; ma forse sono io che ho un senso del rispetto delle regole ( e della mia parola) troppo marcato...
L'agenzia se ne farà una ragione
Non vedo perche dovrebbe.
Non so che lavoro fai, ma se ti devono pagare lo stipendio ( o una fattura, visto che sei un professionista), entro una certa data e non lo fanno, non penso te ne faresti una ragione cosi allegramente...
 

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
Può essere, ma non rispetta gli impegni presi, e continuo a non ritenerlo corretto.
L'agenzia peraltro potrebbe chiedere decreto ingiuntivo.

Per me, pagare in ritardo è sbagliato nei confronti di chiunque; ma forse sono io che ho un senso del rispetto delle regole ( e della mia parola) troppo marcato...
Sono assolutamente d'accordo con te che bisogna esser sempre corretti. E' una situazione pero' non facile creata anche dall'agenzia che ci ha convinti ad accettare richiesta acquirente a divider la caparra, facendoci intuire che non cambiava nulla per noi se non ricevere 2 assegni invece che uno, col risultato invece che resto caparra non ci e' pervenuto prima del rogito. Poca correttezza e chiarezza anche da parte loro e acquirente.

Spero che riusciremo a trovar un accordo che soddisfi tutte le parti ovvio
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Procedi col rogito e dopo paga l'agenzia. Puoi farlo? Si. L'agenzia si adeguera', una settimana di ritardo è sempre meglio di mai
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Alto