1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pedrita

    pedrita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti gli amici del forum. Spero di trovarmi nel posto giusto per poter creare questa nuova discussione. Ho bisogno di un vostro consiglio per risolvere il seguente problema: il mio impianto fotovoltaico, di potenza nominale 3,96 kw/h, è entrato in funzione il 19/09/2011. Da quella data ad oggi (2 anni meno qualche giorno) il contatore FV posto vicino all'inverter segna una immissione nella rete di kw 12109, significa, penso, che ha prodotto 12109 kw. Ma il contatore ENEL, all'esterno della casa, alla voce immissione(cioè quanti kw il mio impianto immette in rete, kw che poi mi vengono pagati dal GSE, è così o no?) registra una immissione di kw 9080. Cioè io ho venduto all'ENEL soltanto 9080 kw dei 12109 prodotti. C'è quindi una perdita di rete di ben 12109- 9080= 3029 kw . Significa che 3029/720 giorni(2 anni), ogni giorno si disperdono 4,2 kw di energia elettrica prodotta dal mioFV. E' una perdita esagerata!!! Ora, l'errore dov'è nell'iverter o nel collegamento elettrico tra l'inverter ed il contatore ENEL? Qualcuno mi può spiegare? grazie.
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    La differenza può essere data ad esempio dal fatto che dei 12019 prodotti tu ne hai immessi 9080 perchè gli altri li hai utilizzati per far funzionare gli elettrodomestici di casa.

    Ho acquistato da poco un frigofero classe A+ per la mia casa al mare, ebbene è piccolo dimensioni 55x60xh ,1.40....ebbene pur essendo in A+ un frigo del genere arriva a cosumare 300Kw/annui circa!, uno in classe bassa (perchè vecchio e di pari dimensioni) pò arrivare a consumarne il doppio almeno.

    se poi fai la medesima considerazione per : caldaia (il motore è sempre elettrico qualunque sia il combustibile), forno ad induzione o piastre elettriche per fornelli (chi li ha), lavastoviglie, televisori, aspirapolveri ecc. capisci che anche se hai i pannelli fotovoltaici arrivi a consumi spaventosi...specialmente se la casa non è stata coibentata, le dispersioni si ripercuotono sempre su maggior uso di combustibile (per riscaldarla), maggior consumo d'acqua e maggior consumo di elettricità sia per riscaldarla che per raffreddarla).

    http://www.casautonoma.eu/certificazione-classificazione-energetica-edifici.aspx
    ti posto questa classificazione energetica con tanto di consumi espressi in Kw al mq/annuo e vedi che differenze ci sono ad esemio tra una classe G o F ed una A o B....sono enormi quanto a consumi.
     
    A pedrita, fiorello64 e Elisabetta48 piace questo elemento.
  3. pedrita

    pedrita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio per la risposta. Tuttavia io monitorizzo i due contatori alla stessa ora del giorno, a distanza di un minuto uno dall'altro. Devo credere che in questo arco di tempo utilizzo in media 4,2 kw anche se la mia casa non è coibentata e la dispersione è tanta? 4,2 kw di consumo al giorno in un solo minuto sono tanti!!! Grazie per il link sulla certificazione-classificazione energetica degli edifici. molto, molto interessante.

    Considera, Daniele, che la mia casa non ha condizionatori d'aria, non ha termosifoni per il riscaldamento, perché nel posto dove vivo non c'è necessità né di impianti di riscaldamento, né di raffreddamento. La Sicilia è baciata dal sole. Ho quindi i normali elettrodomestici: frigorifero, lavatrice, scaldabagno, aspirapolvere, ferro da stiro... come faccio a usare ben 4,2 kw di energia, mi sembra un mistero!
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Se hai questi dubbi ti conviene richiamare gli installatori dei pannelli per verificarne il funzionamento poiché potrebbe esserci anche un guasto o un difetto in qualche pannello o nell'inverter. Non vorrei sbagliare ma dovrebbero essere garantiti per vent'anni riguardo al loro funzionamento...
     
  5. pedrita

    pedrita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Infatti è quello che farò perché mi devono spiegare! Grazie Daniele
     
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Pedrita puoi fare in questo modo, stacca tutto in casa e vedi se la corrente che generi viene riversata tutta all'enel poi accendi un elettrodomestico tipo un ascigagapelli che consuma costante mente quanto dichiarato è scritto sul manico cosi hai dei dati certi, poi non meravigliarti dei 4,2 Kw perchè un ferro da stiro con caldaia in media in un ora consuma tra i 0,9 e i 1,2 Kw anche se nelle caratteristiche del ferrro è segnato 2 Kw, specifico perchè l'asciugagapelli per la prova? perchè consuma sempre la stessa energia dichiarata, mentre il ferro da stiro è dichiarato 2 Kw ma la maedia è più bassa perchè una volta raggiuto la temperatura si spegne e poi riprende.
    Spero di averti dato delle notizie comprensibili :fiore:
     
    A pedrita piace questo elemento.
  7. pedrita

    pedrita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Perfetto, comprensibilissime. Ma certo, che scema, non avevo pensato che si potesse fare questa prova. Grazie , proverò:fiore:
     
  8. pedrita

    pedrita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Chiacchia, ho fatto la prova che mi hai suggerito. E' emerso quanto segue:
    immissioni FT kw 12216; immissioni ENEL kw 9167 (tutte le utenze staccate). Dopo cinque minuti attacco solo l'asciugacapelli per cinque minuti e vado a controllare:
    immissioni FT kw 12217 immissioni ENEL kw 9167. L'immissione verso l'ENEL è invariata, ma la produzione del FT è aumentata di 1 kw. Vuol forse dire che in quei cinque minuti il FT ha prodotto 1 kw di energia che l'asciugacapelli ha consumato? Se è così, ha ragione Daniele quando dice che quella che io ho chiamato"perdita di rete" è invece "autoconsumo". Vorrei capirci di più! Cioè, io, in un anno, avrei autoconsumato(prelevati dal FT) kw 9167/2= 4733,5. L'ENEL mi comunica che il mio consumo annuo è di kw/h 2463. Cosa vuol dire? E' un bel pastrocchio. Grazie per l'attenzione. Non ci capisco niente!!!
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Hai spento il contatore dell'elettricità??
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Pedrita, che fai confusione si vede dalle unità di misura usate. In particolare tu parli di energia e la esprimi in kW (peggio, in kw). Ebbene, chi ha fatto il liceo sa benissimo che l'unità di misura dell'energia (meglio, quella usata per l'energia elettrica nelle case, etc.) è il kWh (leggasi: chilowattora). Invece il kW (leggasi: chilowatt) è l'unità di misura della potenza, tipicamente quella elettrica delle case. Infine parli del kw/h ma forse intendi il kWh (unità di misura dell'energia, come già detto). Se correggi le unità di misura forse tutto è più chiaro.
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Jac, abbiamo capito (almeno io) il senso di quello che scriveva Pedrita anche se non è stata precisa nell'unità di misura...però penso che lei cercasse una risposta al suo problema e non una imprecisa unità di misura (che in un momento di necessità/bisogno può indisporre tanto al dialogo e creare attriti). Magari sbaglio io ma non ne sono tanto convinto.
     
    A pedrita piace questo elemento.
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti assicuro che nulla nella vita può essere considerato banale. Altrimenti perché dovrebbe esistere tutt'oggi l'Accademia della Crusca?
     
  14. pedrita

    pedrita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E ti pareva, JacO trova sempre da ridire! Io sono molto confusa, non tanto per i kw, kW, o kWh, quanto per capire bene come funziona il rapporto produzione/immissione/autoconsumo del FT. Sto leggendo quanto scritto nei testi di cui Daniele mi ha mandato i link, anche se, in questi giorni, sono impegnata in altre faccende ed ho poco tempo da dedicarmi alla lettura. Spero di trovare la risposta. Grazie Daniele. Spero proprio di capire.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  15. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa, non mi sento tanto bene, mi sono misurato la temperatura: ne ho più di 38,5 metri.
     
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, perché 'k', che significa 1.000, o, equivalentemente, 10 alla 3, secondo il Sistema Internazionale di unità di misura va scritto minuscolo. Ma non sai manco questa regoletta? Incroyable!
    P.S. Che poi io abbia chiesto ai normatori di Ginevra il passaggio da 'k' (k minuscolo) a 'K' (k maiuscolo) per dare conto del fatto che il prefisso esprime un multiplo e non un sottomultiplo è un'altra faccenda.
    Infatti in generale ho proposto:
    - prefissi maiuscoli per i multipli
    - prefissi minuscoli per i sottomultipli,
    Ad esempio 'm' è prefisso di un sottomultiplo - il milli.
     
  18. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Jac mi arrendo hai ragione tu; il fatto è che qui può scrivere chiunque (sia chi conosce le unità di misura internazionali sia chi non le conosce) non penso che un K o una k toglie o aggiunge il valore al resto del discorso; inoltre Pedrita ha fatto una richiesta....io, nel mio piccolo, ho cercato di darle un aiuto; non puoi limitarti ad aiutarla visto che SAI??
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina