• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Betty Boop

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno
Ringrazio in anticipo per chi vorra' fornirmi una risposta . Ho ereditato un locale commerciale del quale fino ad oggi, non sempre perfettamente , hanno pagato i canoni. fra l'altro negli ultimi due anni ,c'e' stata una cessione d'azienda e di contratto locazione, che ho dovuto subire senza potere dire nulla perche' la legge nonstante sul contratto ci sia espresso divieto, sui locali commerciali consente all'ìinquilino di sub.locare Comunque la mia domanda e' siccome la mia nonna e poi la mia mamma non hanno mai chiesto aumenti istati ( ma sul contratto e' ben specificato che con raccomandata posso richiedere il 75%).Posso Io oggi, senza chiedere gli arretrati, facendo il calcolo ,avere comunque la cifra dal 1996 indicizzata ad oggi 2021. ? Oppure ,..quanto e ,se, posso chiedere di aggiornamento, ripeto e' un negozio non abitazione.Grazie per coloro che mi ha letto.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Nota a latere.
Un conto è la sublocazione, altra la cessione d’azienda con cessione contratto
 

Betty Boop

Membro Attivo
Proprietario Casa
Scusate , la mia ignoranza per chiarire quanto ha scritto basty ,Io essendo la proprietaria comunque avendo il vecchio contratto dal 1996.. posso chiedere comunque l'aggiornamento dal 1996 ho capito bene.?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
posso chiedere comunque l'aggiornamento dal 1996
Puoi pretendere il canone aggiornato solo dal mese successivo a quando ne farai richiesta, senza che sia configurabile un tuo diritto a ottenere il pagamento degli arretrati.
Va calcolato con il criterio della variazione assoluta, cioè prendendo come base sempre il canone iniziale e tenendo conto dell’intera variazione Istat (ridotta al 75%) verificatasi per l’intero periodo tra il momento di determinazione del canone originario e il momento della richiesta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto