• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

davidedicapua

Nuovo Iscritto
Ho venduto un mobile 3 anni fa, pagato regolarmente e mai ritirato, ho chiamato tre volte il propietario ma non si è fatto ne vedere ne sentire. Come mi devo comportare ? Posso rivendere il mobile ? Ci sono tempi da rispettare ? Legalmente come mi devo comportare .Grazie per la risposta
 

goost0804

Membro Attivo
Ciao, davide Dovrebbe essere 1 anno il tempo nel quale si dovrebbe ritirare la merce. Io credo che tu debba inviare al compratore una raccomandata con ricevuta di ritorno nella quale dai dei tempi ben stabiliti (30 giorni) per il ritiro della merce, trascorso tale tempo e non avendo avuto da parte della persona nessuna risposta puoi liberamente vendere ad altre persone il mobile.
 

davidedicapua

Nuovo Iscritto
Grazie della risposta ma non riesco a ritrovare il numero di telefono e non ho l'indirizzo saro' costretto ad avere per tutta la vita questo mobile ? grazie di nuovo davide
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto