• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

antoniorubino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Un ex lavatoio,ancora non catastato, apparteneva a due soli proprietari che avevano tutto l'immobile a palazzetto (4 U.I.+ cantine ed un ex lavatoio). Nel corso degli anni vendettero tutto,ma entrambi si riservarono il lavatoio. Solo che il sig. A vendette per primo l'ultima casa esistente + il 50% del lavatoio-cantina,mentre l'altro sig. B , avendo ancora appartamento da vendere non vendeva la comproprietà al 50%.
Il sig. B è deceduto ed è subentrato l'erede sia per l'appartamento e sia per il lavatoio che a suo dire non gli interessa NULLA di questo residuo di bene chiamato lavatoio.
La mia domanda è: Il proprietario del 50% ha o non ha il diritto di prelazione della cantina-ex lavatoio?
E come esercitarlo se terze persone lo vorrebbe acquisire? E in base a quale legge nel caso avesse la prelazione?
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
In linea di massima non c’è diritto di prelazione, a meno che sia stato attribuito contrattualmente.
E bisogna leggere gli atti di vendita.
Se il proprietario vuole comprare dall’erede del sig. B , dovrà fargli in’offerta interessante.
 

antoniorubino

Membro Attivo
Proprietario Casa
In linea di massima non c’è diritto di prelazione, a meno che sia stato attribuito contrattualmente.
E bisogna leggere gli atti di vendita.
Se il proprietario vuole comprare dall’erede del sig. B , dovrà fargli in’offerta interessante.
Non può esserci nessuna clausola contrattuale in quanto A ha venduto a terzi, B è deceduto . Allora a quale clausola ti riferisci ? Se non è mai esistita tra i precedenti e i nuovi sia l'uno acquirente e sia l'altro per successione ? Avevo letto che solo dalla successione c'era la prelazione se si era già proprietari del 50% dato che era uso diverso dell'abitazione.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
La prelazione c’è tra coeredi che hanno ricevuto beni in eredità in comunione.
Qui non ci sono coeredi.
 

antoniorubino

Membro Attivo
Proprietario Casa
La prelazione c’è tra coeredi che hanno ricevuto beni in eredità in comunione.
Qui non ci sono coeredi.
All'inizio della mia premessa di richiesta consiglio è stata: cantina NON ACCATASTATA per cui anche altri possono essere "eventualmente" possibili conproprietari ma che non risultano ne possano risultare dal catasto, che quanto pare esso NON faccia fede......
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Solo che il sig. A vendette per primo l'ultima casa esistente + il 50% del lavatoio-cantina
Se A ha venduto la sua quota del lavatoio, lo stesso dovrebbe avere un identificativo catastale, quindi dovrebbe essere accatastato. Se non lo fosse e se nell'atto si è fatto menzione a questo lavatoio senza identificarlo si potrebbe accatastare adesso, ciascuno la sua quota senza divisione perché l'altro potrebbe vantare diritti in virtù dell'atto, tu per nuovo accatastamento.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Sono @Gianco, sto cercando di collegarmi con un altro computer, ma non ci riesco. Potete mandarmi un messaggio che leggerò con l'altro computer. Grazie.
dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto