1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lesnes

    lesnes Nuovo Iscritto

    Siamo 4 condomini. La spesa di un anno della corrente delle scale è la seguente:
    Bollette ENEL. Quota fissa € 221 consumo € 19.
    La quota fissa deve essere ripartita in parti uguali o per millesimi?
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    In quanto utenza non fa parte delle spese di proprietà; pertanto a mio giudizio è più corretto suddividere la spesa fissa in parti uguali.

    Però dal punto di vista legale si consideri che ove il regolamento condominiale contrattuale preveda la ripartizione delle spese di elettricità per millesimi di proprietà, la delibera assembleare che disponga un' altra suddivisione- esempio che decide l'installazione di contatori singoli - deve contenere anche la modifica del regolamento condominiale contrattuale, con l'unanimità dei consensi di tutti i condomini.

    Se il regolamento condominiale sia solo assembleare, per la sua modifica, sarà sufficiente la maggioranza regolamentare di cui all'articolo 1138, Codice civile ( maggioranza degli intervenuti oltre ai 500 millesimi ).

    E ciò, nella considerazione che la delibera assembleare - che decide dell'installazione di singoli contatori - non può prescindere dalle disposizioni regolamentari in materia.

    Con la conseguenza che la delibera dovrà avere oggetto, da un lato, l'installazione dei singoli contatori, e dall'altro, la modifica del regolamento condominiale.

    Laddove il regolamento condominiale - contrattuale o regolamentare che sia - nulla disponga, l'assemblea farà bene a decidere con la maggioranza di cui all'articolo 1136, comma 2, Codice civile ( maggioranza degli intervenuti oltre ai 500 millesimi ).
     
  3. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Scusate, avete fatto verificare da un'elettricista se avete un contatore con potenza decisamente superiore alle effettive necessita' del condominio, ? ? (visti i costi fissi ! ! )
    Sapete a volte il costruttore alla fine dei lavori voltura al condominio per le utenze comuni quello di cantiere rimane cosi' un contatore con potenza (e relativi costi fissi) esageratamente alto rispetto alle effettive necessita'
    saluti Marco :disappunto:
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Allo stato descritto, l'intera bolletta (consumo + canone) soggiacciono alla ripartizione millesimale della luce scala (pulizia ecc.) Inoltre, concordo con pallinoalba. Da ex dipendente Enel mi sembra eccessio che abbiate un canone di circa 36 euro/bimestre con un consumo irrisorio di 19 euro annuo.
     
  5. lesnes

    lesnes Nuovo Iscritto

    Grazie, provvederemo a far verificare il contatore.
     
  6. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se vuoi già un parere "tecnico" prendi la bolletta - una qualsiasi di un qualsiasi bimestre. Dove sono riportate le caratteristiche della fornitura troverai una voce con scritto: "Potenza Impegnata .....KW. Dopo dimmi a cosa serve la fornitura. Dal consumo, ritengo che sia solo di 2 o 3 lampadine. Appena mi darai questi elementi ti potrò suggerire una soluzione.
    Un saluto.
     
    A lesnes piace questo elemento.
  7. lesnes

    lesnes Nuovo Iscritto

    Potenza impegnata KW 2,5. La fornitura è relativa alla luce delle scale. Siamo un piccolo condominio con 6 lampadine da 40 watt.

    Aggiunto dopo 10 minuti :

    Potenza impegnata KW 2.5: La fornitura è relativa alla luce delle scale. Siamo un piccolo comdominio con 6 lampade da 40 Watt
     
  8. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ci deve essere un errore. Per caso è la prima fattura che ricevete per questa utenza? L'importo di quota fissa mi fa pensare che si tratti dell'addebito in fattura delle tariffe per nuova utenza. In tal caso si paga un corrispettivo per "quota potenza" che, se ricordo bene dovrebbe aggirarsi su circa 25 euro/Kw di potenza impegnata ed un corrispettivo per "quota distanza" che varia in funzione della distanza dell'utenza dalla prima cabina elettrica di trasformazione a voi più vicina e che sia in servizio da oltre 5 anni. All'incirca le due tariffe sono simili. E sono "una tantum".
    Ti consiglio di collegarti al sito Enel energia, registrandoti potrai richiedere ed avere informazioni on line. Tieni sempre sottomano la fattura.
     
  9. lesnes

    lesnes Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio. Sono diversi anni che abbiamo il contratto. E solo ora leggendo la bolletta mi sono reso conto delle spese fisse. Che sono: Corrispettivo per l'uso della rete - €.27 al mese.
    Quota potenza € 5.63 al mese
    Corrispettivo per acquisto vendita ecc. € € 3.13 al mese.
    Domani vado alla sede Enel di Grosseto per avere delucidazioni.

    Aggiunto dopo 1 :

    Ho errato l'importo sono € 6.27 al mese e non €. 27 scusa e grazie
     
  10. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Figurati, comunque è veramente difficile leggare la bolletta. Detto da uno che ha lavorato per circa 40 anni nell'enel....
     
  11. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    non e' una polemica ma penso sia fatto a DOC dall'enel e tutti i relativi concorrenti , piu' la bolletta e' illeggibile e piu' e facile fregare l'utente...non essite distributore che ti dia un'importo a Kw e poi ti fatturi solo quello..... :disappunto:
     
  12. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Guarda, non è per difendere l'enel (sapessi quante gliene potrei dire...) ma il fatto della bolletta illeggibile deriva da un disordine legislativo immenso. Infatti, se vai ad analizzare le varie voci, vedrai che di energia elettrica paghi 40 il resto 60 sono tasse. E quindi, va da se che tutte le offerte che vedi pubblicizzate del tipo "risparmi il 2-3-4% della bolletta sono tutte ingannevoli. In effetti, in piccolo è scritto:"sulla componente energia....". Per tornare all'inizio tutte le altre voci derivano dalle diverse crisi petrolifere per le quali i governi hanno imposto all'enel di "diversificare" a secondo del periodo i costi della componente petrolio sul costo di fabbricazione dell'energia elettrica. Da qui la ridda di tariffe che incidono sul costo finale.
     
    A Marco Costa piace questo elemento.
  13. lesnes

    lesnes Nuovo Iscritto

    Sono andato agli uffici dell'ENEL (Grosseto) e l'impiegato mi ha detto che non si possono diminuire le spese fisse anche se il consumo è basso. Mi ha consigliato di attaccare la luce scale ad un condomino e di disdire il contratto con l'ENEL. Ed è quello che farò.
    Ringrazio comunque tutti per il loro interessamento.
     
  14. lesnes

    lesnes Nuovo Iscritto

    Dato che attaccare la luce delle scale al contatore di un condomino crea problemi con il supero della potenza chiedo ancora una volta:
    Bolletta bim.. Quota fissa € 37
    Consumo € 4.
    Totale € 41
    Non mi sembra giusto dover ripartire in millesimi l'importo totale.
    Un condomino dice che la legge prevede la ripartizione in millesimi del totale. E' giusto?
     
  15. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il condomino ha ragione. Va suddiviso, sia il consumo che la quota fissa mediante quote millesimali.

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Guarda che le quote fisse sono funzione della potenza impegnata. Vai sul sito Enel, naviga e vedrai che troverai la soluzione. Non credo che l'impiegato al quale ti sei rivolto sia del tutto a posto con il cervello....Se attacchi la luce scale al tuo contatore commetti un abuso per difformità di uso della corrente. Infatti la tua è per "uso domestico" la luce scala è per "uso condominiale" e le due tariffe sono diverse. Per 4 lampadine bastano ed avanza un impegno di potenza di 1 Kw. Con i moderni contatori, non c'è nemmeno l'intervento dell'operaio. L'operazione viene eseguita da centrale di distribuzione.
     
  16. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Quoto e ribadisco che attaccare la luce delle scale al contatore di un condomino e' un'assurdita' ! ! :disappunto:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina