1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. crida

    crida Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, mi sono da poco iscritta e provo ( secondo tentativo) a proporre un quesito..In seguito ad un sentenza di circa 10 anni fa ,su un terreno di mia proprietà ho dovuto concedere una servitù di passaggio al mio vicino che l'ha ottenuta per uso capione..oggi il terreno da agricolo è diventato edificabile ma non posso costruirvi ,dal momento che la servitù taglia a metà il sito...ho proposto al vicino di collocare il passaggio più in basso , sempre sul mio terreno, e di realizzarlo, a mie spese, più ampio e comodo ma lui ha rifiutato dicendo che è sempre passato in quel punto e che la sentenza è stata a suo favore ...io non intendo negare il suo diritto ma vorrei usufruire della mia proprietà , su cui, tra l'altro, pago una considerevole ICI e mi vedo costretta a rivolgermi ad un legale ma mi chiedo se ,secondo voi, esistano i presupposti legali per intentare una causa che si risolva in modo a me favorevole...grazie a chi mi presterà attenzione
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dal Codice Civile :
    Art. 1067 Divieto di aggravare o diminuire l'esercizio della servitù

    Il proprietario del fondo dominante non può fare innovazioni che rendano più gravosa la condizione del fondo servente.

    Il proprietario del fondo servente non può compiere alcuna cosa che tenda a diminuire l'esercizio della servitù o a renderlo più incomodo.

    Art. 1068 Trasferimento della servitù in luogo diverso

    Il proprietario del fondo servente non può trasferire l'esercizio della servitù in luogo diverso da quello nel quale è stata stabilita originariamente.

    Tuttavia, se l'originario esercizio e divenuto più gravoso per il fondo servente o se impedisce di fare lavori, riparazioni o miglioramenti, il proprietario del fondo servente può offrire al proprietario dell'altro fondo un luogo egualmente comodo per l'esercizio dei suoi diritti, e questi non può ricusarlo (1350, 2643).

    Il cambiamento di luogo per l'esercizio della servitù si può del pari concedere su istanza (Cod. Proc. Civ. 163) del proprietario del fondo dominante, se questi prova che il cambiamento riesce per lui di notevole vantaggio e non reca danno al fondo servente.

    L'autorità giudiziaria può anche disporre che la servitù sia trasferita su altro fondo del proprietario del fondo servente o di un terzo che vi acconsenta, purché l'esercizio di essa riesca egualmente agevole al proprietario del fondo dominante.

    Art. 1069 Opere sul fondo servente

    Il proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie per conservare la servitù, deve scegliere il tempo e il modo che siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente.

    Egli deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente stabilito dal titolo o dalla legge (1030).

    Se però le opere giovano anche al fondo servente, le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi.

    :daccordo:
     
    A missi piace questo elemento.
  3. missi

    missi Nuovo Iscritto

    scusate se per l'ennesima volta porgo il mio quesito , devo acquistare una porzione di terreno che ha sempre avuto diritto di passaggio non essendovi altra strada per accedervi, chi me lo vende intende mettere nell'atto che non da piu il passaggio, puo farlo? posso firmare ugualmente l'atto e poi avvalermi di questo diritto con sentenza? o il fatto che io firmi l'atto vuol dire che io accetto di rinunciare al passaggio?, ribadisco comunque che questa strada che serve per il passaggio di circa 30 metri passa davanti alla casa di proprietà dei miei genitori e non disturba altri, e da almeno 5o anni questa strada è proprio nata per servire questo terreno (di cui fanno parte questi 70 metri che intendo acquistare) posso far valere l'usucapione di passaggio su questa stradina che per 30 anni mio padre ha pulito altrimenti era infestata da erba e rovi visto che nessuno la puliva mai e che mio padre usava anche per fare manutenzione all'esterno dalla siepe di sua proprietà? ora questa stradina è stata chiusa da una catena da chi ha acquistato il terreno dal quale dovrei acquistare questa porzione come sopra detto. spero sia chiara la situazione, grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina