• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gianco

Membro Storico
Professionista
Sì grazie, ho già recuperato il preventivo, il vecchio contratto e i vari documenti per l'attivazione fatti all'epoca, ma l'ultima soluzione in effetti è quella che mi tenta di più
Altrimenti stacca il contatore trancia i cavi che vanno verso il tuo vicino, quando lui se ne accorge ne parlate da uomini (con un revolver poggiato sul tavolo).
Così passi dalla ragione al torto con una imputazione di "esercizio arbitrario delle proprie ragioni".
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
imputazione di "esercizio arbitrario delle proprie ragioni".
secondo me è una imputazione che lascia il tempo che trova. Mi ricordo di un fatto dove una azienda aveva comprato un escavatore ed aveva mandato insolute le Ri.Ba. di pagamento. Il concessionario, siccome la macchina era stata venduta con il patto di riservato dominio, si era recato presso il cliente per chiedere la restituzione dell'escavatore e ovviamente non l'ha trovato ne gli hanno detto dove poteva andare a recuperarlo. Così il concessionario ha chiesto ad un amico che aveva una azienda di assumere l'escavatorista della azienda in fallimento, che ovviamente era rimasto senza lavoro. Alla fine della prima settimana con la nuova azienda, il titolare di questa nuova azienda ha organizzato una cena di benvenuto, hanno fatto bere il nuovo assunto che, ubriaco, si è lasciato scappare il posto dove era stato nascosto l'escavatore. Dopo una ricognizione di verifica, la domenica stessa il concessionario con autogru e carrellone si è presentato alle 7 di mattina e si è portato via l'escavatore. Il lunedì successivo il titolare della azienda debitrice ha fatto chiamare il concessionario da un suo avvocato il quale ha portato avanti il discorso dell'esercizio abusivo delle proprie ragioni, ovviamente il concessionario non ha mollato un punto.
Erano le 4 del pomeriggio, ed ho ascoltato la telefonata perché quel lunedì mi trovavo da questo concessionario per quelle visite di cortesia che si fanno per convincerlo a distribuire i martelloni demolitori che vendevo. Ma non mi trovavo lì per caso, c'ero andato perché la settimana precedente, il titolare, "fetentone", di quella azienda mi aveva telefonato perché voleva acquistare due martelloni della marca che io vendevo (circa 500 milioni delle vecchie lire) e ci eravamo dati l'appuntamento verso le 18 di quel famoso lunedì. Io all'appuntamento ci sono andato abbiamo discusso, per la verità poco, del prezzo ma quando si è trattato di concordare la forma di pagamento gli ho detto: l'amministratore delegato della mia azienda mi ha detto di sottoscrivere solo leasing "pro soluto" perché non la conosciamo. Lui si arrabbiò e mi disse: "lei viene fin qua per perdere tempo"; gli risposi non si preoccupi che il mio tempo l'ho impiegato proficuamente visitando,,, (ed ho fatto il nome del concessionario) prima di lei.
 

Vivì

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Scrivo un aggiornamento di notizie, magari potrà essere utile in futuro a qualcuno che leggerà questo post.

Sono riuscita a sapere come funziona: ogni singolo immobile ha un suo POD e tale resta per sempre. Anche se si cambia contatore o si cessa la fornitura.
Non è possibile usare un POD associato a un immobile per un altro immobile.
Mi hanno fatto l'esempio che è un po' come la targa della macchina: non è possibile dare una targa di una macchina a un'altra.
 

BeppeX88

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Scrivo un aggiornamento di notizie, magari potrà essere utile in futuro a qualcuno che leggerà questo post.

Sono riuscita a sapere come funziona: ogni singolo immobile ha un suo POD e tale resta per sempre. Anche se si cambia contatore o si cessa la fornitura.
Non è possibile usare un POD associato a un immobile per un altro immobile.
Mi hanno fatto l'esempio che è un po' come la targa della macchina: non è possibile dare una targa di una macchina a un'altra.
E nel tuo caso cosa cambia?
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Mi hanno fatto l'esempio che è un po' come la targa della macchina: non è possibile dare una targa di una macchina a un'altra.
quindi a maggior ragione se quel punto contatore era destinato alla tua palazzina non dovevano farci attaccare un'altra utenza. Di corsa dall'avvocato se no questi non si muovono.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, ho un problema per la seconda casa
Nel 1980 ho costriuito nel yerteno di mia proprieta' un annesso agricolo e nel 1985, con il condono ho chiesto la trasformazione come abitazione, ho pagato tutte le oblazioni al comune ora a distanza di anni volendo vendere la proprieta' non possi perche' la cucina nonostante la luminosita' 2 finestre, e' alta 225 ,ma nel condono era cosi'
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
BASTA!
Alto