• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#21
La risposta te la stai dando da sola: vuoi "star serena" ?
Vai a far la denuncia, paga e prova ... a chiedere il rimborso al tuo coinquilino.....
Sei disposta a rischiare?..... non sarebbe un grosso azzardo...
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#22
Quindi l'immobile (e voi inquilini) si trova a Torino, giusto?
Se è così, ti consiglierei di non rivolgerti alla Soris che è l'ente di riscossione, ma direttamente all'Ufficio Tributi del Comune. E' lì vicino, con ingresso in corso Racconigi 49.

Porta con te il contratto di locazione, così almeno puoi documentare che non occupi tutto l'appartamento di 130mq ma solo le stanze prese in locazione. E puoi dichiarare che gli occupanti sono soltanto i due cointestatari del contratto, per evitare che il Comune, data la superficie dell'appartamento, ne consideri un numero maggiore.
Se hai l'ISEE porta pure quello, potresti aver diritto ad una tariffa Tari agevolata.

Ovviamente non puoi (co)intestare la denuncia Tari al tuo coinquilino se lui si rifiuta di firmare.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#23
La proprietaria non ha denunciato nulla, e le persone che avevano residenza precedentemente hanno fatto cessione. Potrebbe quindi non arrivare mai?
Forse volevi dire che gli inquilini precedenti hanno fatto la cessazione (non la cessione, ossia cessazione e comunicazione dei nuovi occupanti).

Se parliamo del Comune di Torino, mi sento di dirti che per un periodo così breve di occupazione dell'immobile, per persone non residenti nel Comune, e non avendo la proprietaria fatto alcuna segnalazione all'Ufficio Tributi per la Tari di quell'appartamento, è probabile che a te la tassa da pagare non arriverà mai.

Il Comune aveva già tentato di stanare l'evasione delle tasse comunali tramite il cosiddetto "catasto elettrico" che consisteva nell'incrociare i dati degli intestatari utenze energia elettrica con gli elenchi dei contribuenti. L'iniziativa è fallita.
E' pure poco probabile che il Comune indaghi presso l'Agenzia delle Entrate per acquisire i nominativi degli intestatari dei contratti di locazione.
 

chiaraphilip

Nuovo Iscritto
Conduttore
#24
Buongiorno, rieccomi dopo qualche mese, spero possiate aiutarmi ancora. Le novità sono che per la terza volta in 6 mesi ho subito aggressione verbale, quasi fisica, dal mio coinquilino, in quanto essendomi io presa la responsabilità della luce e del gas, ho richiesto si occupasse della spazzatura. L'ho ripetuto fino all'ultimo giorno di convivenza, fino a quando l'ultimo giorno di trasloco mi ha urlato di tutto e di più, sbattuto la porta in faccia e ancora per le scale inveiva contro di me. Alla fine, leggendo anche i vostri consigli, mi ero rasserenata pensando non sarebbe mai arrivata e questi vostri consigli li ho anche condivisi con il coinquilino, il quale comunque non capiva perché troppo occupato a urlarmi in faccia. Un'esperienza completamente da dimenticare questa. Sta di fatto che, con le pressioni della proprietaria di casa spaventata di dover poi pagare qualcosa, questo mio coinquilino alla fine è andato a denunciare e adesso è arrivata la tari a lui. E fin qui direste tutto bene, ottimo, e invece no, in quanto lui, le ultime 4 bollette di luce e gas, conguagli, chiusura contatore ecc, non ha tirato fuori 1€. Adesso è da una settimana circa che mi pressa che devo pagargli la spazzatura, quando lui mi deve molti più soldi, ancora non è neanche scaduta la tassa ma mi ha già minacciato di mille denunce perché devo pagare SUBITO, mandato messaggi allucinanti. Non so cosa fare, nella tassa che mi ha inviato non viene fatto il mio nome, ma è specificato che i componenti sono 2. Vorrei non pagare, ma ho paura che, essendo il mio nome nel contratto di locazione, io sia in dovere di farlo e che quindi lui abbia tutto il diritto di denunciarmi e che mi chiami anche l'ente. Non so se funziona come per la luce e il gas dove la responsabilità è dell'intestatario e basta e deve pagare lui, io ad esempio so che non risolvo niente a denunciarlo per non aver pagato le ultime bollette, perché sono io responsabile di quel contratto. Qualcuno può aiutarmi? Comunque se inizialmente ho raccontato un po' la situazione, che sembra non entrarci niente, l'ho fatto perché se mi denuncia io magari potrei anche raccontare queste cose. Grazie mille a chi risponderà.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#25
questo mio coinquilino alla fine è andato a denunciare e adesso è arrivata la tari a lui.
Quindi inizi a pagarla lui.

Siete entrambi responsabili in solido per il periodo in cui occupavate l'appartamento.
Se fossi in te, ora non pagherei nulla.
Aspetterei l'eventuale sollecito dall'Ente impositore (il Comune di Torino, che come già detto non è sollecito nel recupero) nel caso il tuo coinquilino non faccia alcun pagamento.

Nella vostra situazione non ha senso parlare di "denuncia".

Se tu vuoi recuperare parte di quanto hai pagato per le bollette devi iniziare un'azione legale nei suoi confronti. Se continua a non rimborsarti, puoi chiedere al Tribunale l'emissione di un decreto ingiuntivo e successivamente procedere coi pignoramenti (sempre se c'è qualcosa da pignorare: busta paga, c/ bancario, ecc).

La stessa cosa deve fare lui nei tuoi confronti se paga la TaRi e vuole un rimborso da te.

Sono procedure lunghe, costose e dall'esito incerto. Che in genere si intraprendono per recuperare somme di denaro di una certa importanza se si è ragionevolmente tranquilli che il debitore sia solvibile .
Nel vostro caso mi pare non ne valga la pena.

Se invece questo individuo passa dalle aggressioni verbali (come hai scritto) a quelle fisiche, allora la denuncia ha senso. Ma riguarda l'aggressione, non i conguagli di spesa tra di voi.

Ti può interessare questo articolo sulla responsabilità in solido nella TaRi:
La responsabilità in solido nella Tari
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto