1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Il Custode Guardiano

    Il Custode Guardiano Custode del Forum Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Hai trovato un modo per risparmiare preziosi euro su qualcosa?

    Contratti e tariffe telefoniche, particolari offerte su prodotti, forniture di energia e qualsiasi altro modo per fare economia?

    [center:1svpbi15]Condividilo con noi!
    Risparmieremo tutti insieme consigliandoci l'un con l'altro![/center:1svpbi15]

    Forza, diamoci da fare con le "Ricette di Risparmio"!
     
  2. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    La cosiddetta "tariffa bioraria" per l'energia elettrica in un caso da me riscontrato è risultato un comodo sistema non per indurre i consumatori a risparmiare energia mandando la lavatrice di notte (non: il frigorifero!), ma per amentare le entrate dell'azienda fornitrice dell'energia. In casi come questo occorrerebbe far capire all'azienda che i consumatori non vanno presi per il naso e che è necessario che riveda la sua cosiddetta "tariffa bioraria"
     
    A tiffani e russor14 piace questo messaggio.
  3. russor14

    russor14 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    e se di notte usassimo lavastoviglie , lavatrici , aspirapolvere ,frullatori,macinacaffe'.....e chi piu' ne ha piu' ne metta, la popolazione diminuirebbe drasticamente per stragi condominiali.e che dire del buon andamento dei rapporti familiari? devo prima stirare e poi vengo a letto.........ma chi vogliono prendere in giro?
     
    A tiffani e kat76 piace questo messaggio.
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anzitutto occorrerebbe che il chilowattora consumato nella casa tenuta a disposizione avesse lo stesso costo del chilowattora consumato nella casa abitata, senza distinzione.
     
  5. kat76

    kat76 Nuovo Iscritto

    Io avevo trovato un ottimo applicativo per avere sms gratis...è durato 10gg poi l'hanno miseramente bloccato.
    Funzionava così: gli sviluppatori ti offrivano 1 credito (equivalente ad un sms verso cellulare) per ogni visualizzazione di banner pubblicitari.
    Sono ancora qui che mi chiedo se il risultato è stato un boicottaggio delle compagnie telefoniche o una furbata degli stessi sviluppatori che ora vendono i beneamati crediti a poco meno di 10 cent/sms...
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Un ottimo modo per risparmiare sul riscaldamento della propria casa sarebbe (parlo per la stagione fredda) tenerlo a bassa temperatura (tipo 16-18°) mai spento neanche di notte, perchè al momento dell'accensione (specialmente quando è fredda) e si mette il termostato a 20-25 (per chi patisce tanto il freddo) consuma tantissimo . Funziona un pò come l'auto che ferma allo stop accelera improvvisamente scaricando tutta la potenza, è li che si consuma...indi per cui per un consumo inferiore, meno inquinamento è un buon consiglio tenere una temperatura magari un po più bassa ma costante tutto il giorno (ovviamente quando serve). Ho imparato ciò ascoltando anche il parere di chi gli impianti gli installa ogni giorno.

    Altro consiglio che posso dare spassionato prima di mettere qualsiasi pannello fotovoltaico o termico meglio fare prima il cappotto (se non si riesce a fare anche i pannelli insieme)...ha un ritorno un pò più lungo ma i pannelli sono certificati solo per 20-25 anni e non mantengono mai fino alla fine il loro potenziale di produzione dell'energia...il cappotto invece è praticamente eterno.

    per far capire faccio questo esempio, pensate alla casa come un secchio bucato (casa energivora che disperde un sacco di energia per essere scaldata o raffreddata) ed i pannelli come una quantità ulteriore d'acqua supplementare.

    ebbene anche se nel mio secchio ci stanno 50 litri ma dal buco ne escono 10 litri ogni ora serve a poco avere una quantità ulteriore di 50 litri ulteriori (ndr pannelli).

    la cosa più intelligente è cercare prima di ridurre il buco il più possibile magari passando da 10 a 2 (cosi risparmio molta più energia e sopratutto è per sempre)...se avanzo risorse economiche ulteriori posso anche permettermi il surplus di 50 litri dei pannelli.

    Un 'altro aspetto da considerare, e che trovo molto trascurato oltre all'ambiente ed al risparmio energetico è il confort all'interno di una casa ben isolata in inverno ma anche e sopratutto in estate (visto che ormai i picchi di consumo di energia non si hanno più nella fase invernale, quanto piuttosto in quella estiva...vedi ventole condizionatori , climatizzatori.

    N.B non produco ne pannelli ne involucri isolanti ma conosco abbastanza bene da vicino gli immobili per conoscenze dirette acquisite non solo a vari corsi di formazione ma anche e sopratutto sul campo.
     
    A tiffani piace questo elemento.
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per me temperature di 16 - 18 °C sono:
    - troppo basse di giorno, anche se ci si muove,
    - troppo alte di notte, quando si sta sotto buone coperte avvinghiati/avvinghiate ad un corpo da favola di 37 °C quando sta bene, 39 °C quando sta male.
     
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Le temperature di partenza son quelle poi si può alzare ma evitando di andare sui 25 anche perché si esce dalla zona di confort ed inizia a far caldo. Dico questo anche perché non solo i nuovi impianti (specialmente condominiali a teleriscaldamento) arrivano a dei picchi tra 20-22 non puoi regolare la temperatura più di tanto poiché ti arriva in un certo modo dalla centrale di produzione) per cui man mano che vecchi impianti verranno sostituiti da quelli nuovi (specialmente se teleriscaldamento) si dovra tener conto anche di questi fattori. Gli sbalzi di temperatura all'interno delle abitazioni troppo freddo troppo caldo possono creare negli spigoli muro-soletta fenomeni di muffa (le macchie nere) con molta più facilità.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me superare i 22 °C di temperatura dell'aria ambiente è uno spreco perché a quella temperatura la maggioranza delle persone prova sensazioni di disagio.
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Hai ragione tant'è che in molti condomini le temperature superano i 25, io d'inverno qui ho 28° sembra di stare alle Hawaii (senza però sabbia e mare:)), purtroppo avvertire l'amministratore non basta, parlarne in assemblea non basta...mi dicono che dovendo scaldare tutto il palazzo (uno vecchio mai ristrutturato anni 30/40 di 5 piani) bisogna sparare per scaldare tutto. Se proponi delle soluzioni per risparmiare, sembra che vuoi farci i soldi sopra alle spalle degli altri, senza considerare che in quel palazzo ci lavoro e ci convivo per cui sarebbe anche mio interesse che le cose fossero fatte per il meglio.​
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina