1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mariangela Morelli

    Mariangela Morelli Membro dello Staff

    Sono conduttrice di un immobile ad uso abitativo.
    Nel contratto di locazione è previsto che l'imposta di registro, da pagarsi annualmente sul canone da me corrisposto, è a carico al 50% tra locatore e conduttore. E' altresì compito del locatore provvedere alla registrazione annuale e richiedere alla sottoscritta la relativa metà.
    Non avendo mai ricevuto alcuna richiesta da parte del proprietario, la scrivente non ha mai corrisposta alcuna imposta di registro oltre alla prima registrazione.
    Ora il proprietario ha ricevuto un accertamento per mancato pagamento dell'imposta da parte dell'Agenzia delle Entrate con sanzioni ed interessi.
    Devo corrispondere solo la metà dell'imposta di registro o anche la metà delle sanzioni e degli interessi legali, richiesti al proprietario dall'Agenzia delle Entrate?
     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Secondo me a logica devi pagare solo la tua parte ovvero il 50% dell'imposta di registro ..... è un compito del proprietario farla annualmente quindi le sanzioni sono a carico suo ..... !!!!
     
  3. simo

    simo Ospite

    Ciao, devi pagare solo il 50% dell'imposta di registro.
     
  4. daminao

    daminao Nuovo Iscritto

    Vai tranquilla, perchè essendo un compito del proprietario di casa dover adempiere al pagamento, a te tocca solo il pagamento del 50 % della somma dovuta.
    Ciao.
     
  5. Elisa Vicariotto

    Elisa Vicariotto Nuovo Iscritto

    Concordo pienamente con Damiano e Simo; non c'è alcun dubbio.
     
  6. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Vedo soltanto oggi questa discussione e -anche se in ritardo- intendo fare un commento.

    Non credo quanto detto qui sopra sia esatto.
    Infatti :
    Il conduttore ed il locatore sono solidarmente responsabili per la registrazione e il rinnovo del contratto.
    L'uno e l'altro possono procedere alla registrazione e al rinnovo anche se abitualmente è il locatore che se ne occupa.
    Quando il contratto è registrato e il conduttore non riceve annualmente la ricevuta dell'avvenuto pagamento della tassa per il rinnovo annuale , egli deve, a parer mio, inquietarsi e domandare al locatare copia della ricevuto di pagamento. E se il proprietario non ha provveduto in tempi congrui dopo la sua richiesta di ricevuta, è il conduttore che deve farsi carico della regolarizzazione e dedurre dal canone versato al locatore il 50 % della somma pagata per tassa + sanzioni + interessi sulle somme versate.

    Se l'uno (il conduttore :forse pensando di fare un affare forse per inavvertenza) o l'altro (il locatore:forse per malizia forse per inavvertenza) hanno ottemperato devono l'uno e l'altro farsi carico dell'insieme delle somme da pagare anche se generalmente è il locatore che riceve la richiesta di pagamento dell'Agenzia delle Entrate.

    Non ho i riferimenti legali ma penso che si possano trovare facilmente sui siti di Confedilizia, sicet, sunia ecc.
     
  7. Tapinaz

    Tapinaz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Confermo la solidarietà di entrambe le parti.
    In caso di mancato pagamento l'Agenzia delle Entrate, con l'Ufficio competente dove all'epoca era stato depositato il contratto, notifica la richiesta comprensiva delle sanzioni sia a conduttore che locatore, presso gli indirizzi noti.
    In mancanza di uno paga, al 100%, l'altro, con successivo diritto di rivalsa.
    Mi è già capitato e si è dovuto provvedere a consegnare la ricevuta dell'effettivo pagamento presso lo stesso Ufficio che aveva emesso la richiesta. Sia la parte conduttrice che quella locatrice avevano ricevuto la notifica.
     
  8. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Grazie Topinaz per la conferma.

    Sempre in tema di imposta di registro, mi sembra tuttavia che ci sia una eccezione nel caso di un contratto con pluralità di conduttori : in questo caso, infatti, è il conduttore recedente,credo, che deve farsi carico delle spese di recesso se il contratto continua con gli altri conduttori.
    Ma se il conduttore dovesse partire senza preavviso al locatore e senza aver adempiuto questo suo obbligo, è sicuramente il locatore che deve farsi carico delle spese+sanzioni eventuali quando si accorgerà della partenza del conduttore ?
    E se si, puo' rivalersi sul conduttore (se tuttavia ne ha l'indirizzo) o, in qualche modo, sugli altri conduttori che non lo avrebbero avvisato ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina