• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

scarperosse

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti, inizio a dirvi che accetto qualsiasi vostra risposta, nel merito racconto ciò che è accaduto nel condominio e se possibile, vorrei consigli.
Circa due anni fa il nostro A.C. ci ha abbandonato per problemi di salute.
Ignari dell'accaduto noi condomini siamo rimasti ha dover risolvere diverse problematiche ( non erano stati pagati i creditori). Come conseguenza sono arrivate 2 lettere di avvocati, non per sollecitare ma per recuperare crediti e spese legali. Da qui la discussione.
Arrivato il nuovo amministratore, ci comunica che risolverà tutte le problematiche e sistemerà i conti condominiali. Vantandosi di amicizie dice di risolvere tutto. Abbiamo pagato tutti i fornitori e spese legali.
Qualche tempo dopo, chiedo di vedere la chiusura del vecchi c.c. e il nuovo estratto conto. Vedo da subito cose non chiare ( raddoppiata la cifra dello spurgo ecc..) avevo bisogno di chiarimenti. Lo stesso amm.re invia tramite mail il vecchio e il nuovo c.c. con i primi movimenti.
Nell'anno 2019 il condominio si trova a pagare nuove voci di spesa, sembrano obbligatorie per legge. Oltre il compenso dell'amm.re c'è il mod.770, l'assicurazione, l'energia elettrica, l'obbligatorietà di pagare un servizio telematico che tutela la privacy, spese postali tramite un sito internet che appare come posta certificata e altre. Chiedo nuovamente l'estratto conto dicembre 2019/ trimestre 2020 in quanto nel consuntivo/preventivo condominiale 2020 si chiedono arretrati, inoltre un condomino è moroso di 2 anni addietro. Alla richiesta l'amm.re chiede la cifra di 30 euro per riceverla tramite mail. Vengono fatte botte e risposte su vari quesiti e contenuti quindi la richiesta di un'assemblea formale, anche via web. L'amministratore infastidito, scrive di dimettersi.
Prestandomi, cerco preventivi di amministratori. Tempo dopo, per motivi fortuiti, mi ritrovo in contatto telefonico con un'amministratore di condominio che risponde alla richiesta di preventivo, inoltre vuole conoscere il nome dell'attuale amm.re. Rimanendo sorpresa, ascolto bruttissime cose in merito all'operato del nostro. Impaurita di quanto ho ascoltato, informavo per email i condomini su quanto sentito.
Sono passati diversi mesi da quel episodio e ora mi trovo una querela per diffamazione aggravata. Sono dispiaciuta che un condomino abbia riferito il quanto all'amm.re, non so che motivi aveva, volevo solo salvaguardare i nostri interessi comuni. Al proposito della denuncia 595 del codice penale, mi domando se vale il discorso che bisogna effettuarla entro 90 giorni dal verificarsi del fatto o da quando è venuto a conoscenza. Grazie per i vostri, sicuramente dovevo tenere per me le accuse sentite. Scarperosse vi saluta
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
Non sono un legale, per di più sulla diffamazione sono stati scritti fiumi di parole e il confine tra informazione e diffamazione è concettualmente chiaro ma i casi sono molteplici.
In linea di massima, siccome qui c'è un messaggio e-mail, quello che hai scritto è documentato e può costituire prova. A tuo carico o a discolpa... non si può dire, bisogna vedere cosa hai scritto.
Ma anche se su questo forum qualcuno più ferrato di me ti desse un parere, l'unico modo per affrontare una querela per diffamazione è prendere un avvocato e sentire cosa dice lui.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Al proposito della denuncia 595 del codice penale, mi domando se vale il discorso che bisogna effettuarla entro 90 giorni dal verificarsi del fatto o da quando è venuto a conoscenza
Art. 124, comma 1 c.p.:
Salvo che la legge disponga altrimenti, il diritto di querela non può essere esercitato, decorsi tre mesi dal giorno della notizia del fatto che costituisce il reato.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Art. 124, comma 1 c.p.:
Salvo che la legge disponga altrimenti, il diritto di querela non può essere esercitato, decorsi tre mesi dal giorno della notizia del fatto che costituisce il reato.
Come si fa a sapere quando il querelante ne ha "avuto notizia" in modo certo?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Rimanendo sorpresa, ascolto bruttissime cose in merito all'operato del nostro. Impaurita di quanto ho ascoltato, informavo per email i condomini su quanto sentito.
L'errore sta qui. La gente ti ha raccontato a voce, tu non puoi mettere per iscritto magari usando un indirizzo email col tuo vero nome e cognome. Avresti dovuto continuare a riferire a voce, magari assicurandoti che qualcuno non ti registrasse. A questo punto spero non sia un indirizzo P.E.C., così almeno si può dire che ti hanno hackerato l'account e qualcun altro ha scritto cose in tuo nome e per tuo conto, oppure addirittura puoi disconoscere quell'indirizzo email se non è un indirizzo P.E.C.
@Nemesis, cosa ne pensi?
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
L'articolo citato vale per qualsiasi tipo di querela.
Nel caso di querela per diffamazione, al querelante, per averne notizia, qualcuno deve averlo detto.
Quel qualcuno è il testimone di quando ne ha avuto notizia.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
tu non puoi mettere per iscritto magari usando un indirizzo email col tuo vero nome e
La "diffamazione" ricorre anche per quanto espresso verbalmente...non vale solo lo scritto.
Vedo da subito cose non chiare ( raddoppiata la cifra dello spurgo ecc..
Lo "spurgo" potrebbe essere aumentato ...ma in linea di principio si delibera in anticipo se è a chi affidare il lavoro... magari con preventivo anticipato.


sembrano obbligatorie per legge. Oltre il compenso dell'amm.re c'è il mod.770, l'assicurazione, l'energia elettrica, l'obbligatorietà di pagare un servizio telematico che tutela la privacy, spese postali tramite un sito internet che appare come posta certificata e altre
Ma avete fatto assemblee per deliberare tali spese?
Hai partecipato alle stesse e/o ricevuto copia del verbale di assemblea?
Non vi è alcun obbligo di Legge di sottoscrivere una Polizza Globale Condominiale, di servizio telematico per la privacy e nemmeno di PEC.
Messa così sembrano spese decise arbitrariamente dal vostro amministratore ...ma se poi assemblea ratifica il Bilancio dopo è inutile lamentarsi.


Alla richiesta l'amm.re chiede la cifra di 30 euro per riceverla tramite mail.
Ladrone...crocifisso subito.
ora mi trovo una querela per diffamazione aggravata.
Ricevere una querela non significa aver commesso il fatto...tutto certe si cosa tu avevi scritto.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
La "diffamazione" ricorre anche per quanto espresso verbalmente...non vale solo lo scritto.
Sì, ma in questo caso ci vogliono o dei testimoni disposti a dichiarare in forma scritta, o una registrazione, o una videoregistrazione. Non è che uno si sveglia la mattina e ti querela per diffamazione perché qualcuno gli ha detto che tu parli male di lui. Altrimenti ci si becca una querela per calunnia.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Sì, ma in questo caso ci vogliono o dei testimoni disposti a dichiarare in forma scritta, o una registrazione, o una videoregistrazione
Trascuri che chi ha riferito della mail potrebbe testimoniare delle parole udite (anziché scritte).

Trascuri il fatto che per fare una denuncia e portare in Causa Civile" non servono "prove". Quando poi sei davanti al Giudice che ti chiede se hai letto la mail o sentito il "chiamato in causa" proferire quelle parole...che fai?
Dire il falso ti espone a reato (penale)...e meglio evitare se ci sono tanti altri potenziali testimoni.
 

scarperosse

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti e grazie per le vostre risposte. E' stata l'impulsività a farmi reagire in questo modo e forse la paura di cadere in altri problemi. Ci sono caduta, d'altronde, già c'era malcontento sull'operato del amm.re.
Come dicevo nella precedente, la fattura spurgo era aumentata del doppio, nulla discutevamo nel merito. Nei verbali 2019 non risulta nessuna discussione, nessuna ditta incaricata, idem per le altre cose, tranne per l'assicurazione che avevamo detto di disdirla a scadenza.
La chiusura per covid ha fatto saltare l'assemblea 2020, ci siamo scambiate mail, (non p.e.c) per leggere la decisione dell' amm.re di sottoscrivere ad un'altra assicurazione, questa sembra prevista dal regolamento condominiale disposto dall'allora costruttore. Ad oggi non abbiamo avuto incontri in assemblea e non per volontà nostra. Ho chiesto diverse volte un incontro e forse per questo l'amm.re è saltato fuori dai "gangheri". Volevo chiarezza, risposte.
Ho avuto un qui quo qua, niente di che, con un condomino. Alcune foglie della mia siepe oltrepassavano il confine, cadono foglie nell'area privata condominiale, io ho ingresso privato. Penso sia stato lui a riferire.
Tornando alla denuncia, ho inviato una mail a tutti i condomini (6 appartamenti), le persone sono chiuse, alcuni non li vedo mai, altri sono fuori per lavoro, è difficile scambiarsi un buongiorno, un ciao. Sono stata una stupida! L'email è partita ad aprile, nella denuncia, mi è stato riferito, nel mese di agosto avrei commesso il fatto. Non dovevo scrivere ne dire quello che ho sentito, d'altronde, qui si parla di condominio, di tutela dei nostri interessi! Ho riferito. Come potevo avvisare gli altri e sostenere ciò di cui era divenuto a mia conoscenza? Oggi i servizi comunicativi sono tutti tramite web e whatsApp. Ad ogni modo, ho chiesto al mio avvocato di fiducia, ma... tempi e risposte sono troppo lontane, troppo per il mio carattere. Grazie a tutti e grazie d'esistere, gruppo!
Saluti a tutti da Scarperosse
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Ormai la cosa è fatta e ti tutelerai con il tuo legale di fiducia che saprà difenderti nel modo più opportuno.

La prossima volta ricorda la regola che il chiacchiericcio delle scale deve rimanere tale, e non deve mai diventare una email.

E anche il chiacchiericcio, con un minimo di attenzione, perché gli smartphone sono macchine fotografiche ma anche registratori portatili, alla portata di tutti.

Le persone del condominio, se VUOI incontrarle, ti basta spiarle per un po' per capire le loro abitudini quotidiane di entrata e di uscita dal palazzo, dopodiché ti sarà facilissimo combinare un incontro "casuale" con la dirimpettaia.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Come potevo avvisare gli altri e sostenere ciò di cui era divenuto a mia conoscenza?
Non hai spiegato cosa hai esattamente scritto...quindi nulla posso aggiungere.
Tutto dipende dalla stesura più che dal testo...scrivere:
- mi hanno riferito che il nostro amministratore in passato è stato condannato per ammanchi contabili in un Condominio.

è cosa diversa da:
-il nostro amministratore è un farabutto lestofante.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Scarpe rosse mi sono trovato nelle stesse condizioni tue, tu hai saputo della querela come?
Io non l'ho neanche saputo il mio amministratore ha fatto tutto lui fortuna volle che il giudice non ha ritenuto opportuno proseguire io l'ho saputo quando ho rinnovato il porto d'armi che per averlo devono fare un controllo per i cosi detti carichi pendenti.
Pertanto se è passato tanto tempo e non sei stata chiamata finirà cosi come ha detto Nemesis altrimenti ti chiameranno i Carabinieri per le indagini del caso ma difficilmente ti diranno qualcosa, se ti chiamano in quel caso fai una contro denuncia ma chiedi prima al tuo avvocato non starmi a sentire perché ogni caso ha il suo iter ricordati che qui in Italia ci sono leggi infinite ma che i giudici le interpretano pertanto non c'è certezza.
P.S. comunque non preoccuparti non ti succede niente
 

scarperosse

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti, penso di chiedere scusa all'amministratore del condominio. In effetti sentivo già dalla prima assemblea antipatia verso quella padronanza (diceva nel rispetto delle leggi bisogna fare... bisogna controllare ecc...ecc...). Noi condomini paghiamo! Per mail continuava ad arrivare corrispondenza. Senza aver nulla deliberato ci troviamo nuove voci da pagare. Lui scrive, è la legge che lo richiede. Alcune delle voci sono: certificazione e collaudo cancello automatico, certificazione e collaudo abitabilità scale, sito internet per la privacy, sito per raccomandate digitali, cartello con nome dell'amm.re ecc.. ecc.. Abbiamo pagato tutto ma... i problemi del condominio rimangono, sono sempre gli stessi da 10 anni. Il condominio esiste dal 2010, e sono solo 7 appartamenti di cui tre con ingresso autonomo. Per natura controllo su condominioweb la veridicità degli obblighi, i pro e contro. Chiedendo informazioni all'amm.re facevo dei copia incolla, poi la sua minaccia di smetterla, si sarebbe rivolo ad avvocati. Il tono? Potrete immaginarlo. Avevo molte perplessità! Poi alla richiesta delle 30 euro potete immaginarlo. Finalmente le dimissioni! Cosa ho scritto o come ho scritto? Bhe! Ho avvisato i condomini di quanto sentito e con l'esclamazione Oddio, ho ripetuto le parole a me dette. Non mi fiderò più di nessuno. Articolo cp 595 diffamazione. E' questo che devo scontare. Proverò a chiedere scusa sperando che tolga la denuncia. Un saluto da scarperosse
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Prova a chiedergli scusa, magari ritira la denuncia.
Allo stato attuale, l'unico modo per tentare di ridurre i danni è questo.
Anche se la scusa è una stessa ammissione di colpa.
Quindi, per non rifare sempre gli stessi errori, chiedigli scusa A VOCE, non per iscritto.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Scarperosse ma di quanto tempo fa è la notizia della denuncia se è passato molto tempo vedi che la cosa rimane cosi ci vorrebbe un amico magistrato loro aprono il computer e vedono tutto anche un tuo trisavolo ha avuto una multa
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti, inizio a dirvi che accetto qualsiasi vostra risposta, nel merito racconto ciò che è accaduto nel condominio e se possibile, vorrei consigli.
Circa due anni fa il nostro A.C. ci ha abbandonato per problemi di salute.
Ignari dell'accaduto noi condomini siamo rimasti ha dover risolvere diverse problematiche ( non erano stati pagati i creditori). Come conseguenza sono arrivate 2 lettere di avvocati, non per sollecitare ma per recuperare crediti e spese legali. Da qui la discussione.
Arrivato il nuovo amministratore, ci comunica che risolverà tutte le problematiche e sistemerà i conti condominiali. Vantandosi di amicizie dice di risolvere tutto. Abbiamo pagato tutti i fornitori e spese legali.
Qualche tempo dopo, chiedo di vedere la chiusura del vecchi c.c. e il nuovo estratto conto. Vedo da subito cose non chiare ( raddoppiata la cifra dello spurgo ecc..) avevo bisogno di chiarimenti. Lo stesso amm.re invia tramite mail il vecchio e il nuovo c.c. con i primi movimenti.
Nell'anno 2019 il condominio si trova a pagare nuove voci di spesa, sembrano obbligatorie per legge. Oltre il compenso dell'amm.re c'è il mod.770, l'assicurazione, l'energia elettrica, l'obbligatorietà di pagare un servizio telematico che tutela la privacy, spese postali tramite un sito internet che appare come posta certificata e altre. Chiedo nuovamente l'estratto conto dicembre 2019/ trimestre 2020 in quanto nel consuntivo/preventivo condominiale 2020 si chiedono arretrati, inoltre un condomino è moroso di 2 anni addietro. Alla richiesta l'amm.re chiede la cifra di 30 euro per riceverla tramite mail. Vengono fatte botte e risposte su vari quesiti e contenuti quindi la richiesta di un'assemblea formale, anche via web. L'amministratore infastidito, scrive di dimettersi.
Prestandomi, cerco preventivi di amministratori. Tempo dopo, per motivi fortuiti, mi ritrovo in contatto telefonico con un'amministratore di condominio che risponde alla richiesta di preventivo, inoltre vuole conoscere il nome dell'attuale amm.re. Rimanendo sorpresa, ascolto bruttissime cose in merito all'operato del nostro. Impaurita di quanto ho ascoltato, informavo per email i condomini su quanto sentito.
Sono passati diversi mesi da quel episodio e ora mi trovo una querela per diffamazione aggravata. Sono dispiaciuta che un condomino abbia riferito il quanto all'amm.re, non so che motivi aveva, volevo solo salvaguardare i nostri interessi comuni. Al proposito della denuncia 595 del codice penale, mi domando se vale il discorso che bisogna effettuarla entro 90 giorni dal verificarsi del fatto o da quando è venuto a conoscenza. Grazie per i vostri, sicuramente dovevo tenere per me le accuse sentite. Scarperosse vi saluta
Oramai la frittata è fatta, cercati un legale e difenditi. La prossima volta non ti impicciare di questioni che non ti riguardano e prima di fare qualunque cosa pensaci un paio di anni almeno. Mandare mail a destra e a manca non è stata proprio una genialata.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Cosa ho scritto o come ho scritto? Bhe! Ho avvisato i condomini di quanto sentito e con l'esclamazione Oddio, ho ripetuto le parole a me dette.
Certo che sei di poche parole quando ti si chiede quantomeno un "integrale" per poter giudicare se sussiste la diffamazione.

Se il tenore è quello che riporti (e non condito con altro)...allora frena e tieni in serbo le "scuse".

Comunicare solo altri condomini quanto appreso sul proprio amministratore non costituisce reato di diffamazione.
 

scarperosse

Membro Attivo
Proprietario Casa
1) Certo che sei di poche parole quando ti si chiede quantomeno un "integrale" per poter giudicare se sussiste la diffamazione.
2) Se il tenore è quello che riporti (e non condito con altro)...allora frena e tieni in serbo le "scuse".
3)Comunicare solo altri condomini quanto appreso sul proprio amministratore non costituisce reato di diffamazione.

Buongiorno Dimaraz, mandare l'integrale, come capirai non è possibile. La mail è partita il 26 maggio, nell'oggetto ho scritto "truffa" , ho continuato scrivendo l'incontro telefonico con l'amm.ce xx ( non avevo indicato nomi) e di aver parlato di vecchie problematiche condominiali, dell'idea di cambiare amm. re ma alla richiesta del nome dell'attuale amm.re ( non ho scritto il nome) esclama Oddio!.. insomma, scrivo il riferito... vi assicuro non sono cose simpatiche . La querela mi è arrivata quindi qualcosa non quadra. Sto aspettando ancora un app.to dall'avvocato. Ciao a tutti da scarperosse
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Affitto immobile a stranieri ed occupato da più persone
Ho affittato un appartamento ad un ragazzo extracomunitario con regolare contratto registrato, ma ho saputo che adesso in quell'appartamento ci vivono anche altri due ragazzi non parenti tra di loro anch'essi extracomunitari, volevo sapere se hanno diritto a viverci e se ho delle responsabilità e sopratutto corro il rischio di essere denunciato dai miei vicini?
Alto