• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

luciano155

Membro Attivo
Proprietario Casa
Stò per affittare un appartamento nel comune di Verona, vorrei farlo con contratto a canone concordato e cedolare secca.
A chi mi devrei rivolgere per la stesura del contratto.
Mi è stato detto che non si può procedere autonomamente ma ci si deve appoggiare ad associazioni autorizzate del comune.

Luciano Bisi Moschin

Grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi è stato detto che non si può procedere autonomamente
Non è così.
Le parti contrattuali, nella definizione del canone effettivo, possono essere assistite, a loro richiesta, dalle rispettive organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori. Gli accordi definiscono, per i contratti non assistiti, le modalità di attestazione, da eseguirsi, sulla base degli elementi oggettivi dichiarati dalle parti contrattuali a cura e con assunzione di responsabilità, da parte di almeno una organizzazione firmataria dell'accordo, della rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all'accordo stesso, anche con riguardo alle agevolazioni fiscali.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
contratto a canone concordato
In pratica: se stipuli il contratto senza l'intervento dei Sindacati dei proprietari e degli inquilini, devi comunque rivolgerti ad almeno uno di essi per ottenere l'attestazione, detta anche bollinatura.

L'attestazione ha un costo, e alcuni Sindacati la rilasciano solo ai loro associati.
Ne abbiamo parlato più volte qui sul Forum. C'è chi ha pagato 15 euro, ma la spesa può arrivare fino a 50 euro.
 

luciano155

Membro Attivo
Proprietario Casa
La spesa sostenuta per redarre il contratto è stata di € 290.
€250 per il contratto e €50 per la tessera .
Troppo. Ciao
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
La spesa sostenuta
Mi sembra veramente troppo.

Recentemente una mia amica ha stipulato un contratto concordato qui a Torino.
Il contratto è stato redatto dal suo agente immobiliare: redazione e registrazione all'Agenzia delle Entrate 100 euro + IVA.

La vidimazione del contratto presso un Sindacato dei proprietari è costata 40 euro in più.
Se n'è occupato l'agente immobiliare, che ha una convenzione con quel Sindacato per le vidimazioni dei contratti da lui preparati.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fiorenza ha scritto sul profilo di Sonia Roma.
L'Avv. Vincenzo Morganti con studio legale a Roma afferma che la spesa è a carico del nudo proprietario trattandosi di spesa straordinaria.
Laura56 ha scritto sul profilo di Pizzi.
Ciao Pizzi, ho trovato una tua vecchia discussione, dato che mi trovo nella tua situazione, ti posso chiedere info? Grazie
Alto