• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mandarino

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera.Domanda.Inquilino ha in mano un contratto di locazione scaduto.Nessuna disdetta è stata effettuata.pertanto il contratto si è rinnovato in automatico.Si reca in Comune per alcune incombenze e dicono che necessitano del contratto nuovo.Mi chiedo:possibile questa cosa?forse si intende dire...il contratto rimane sempre quello e serve la proroga presentata in agenzia entrate?cosa ne pensate?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Per dimostrare l’esistenza di un contratto in corso di validità, si deve esibire la ricevuta di registrazione della annualità.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
il contratto si è rinnovato in automatico.
Dal punto di vista civilistico il contratto è stato rinnovato tacitamente.
Se però non è stata comunicata la proroga all'Agenzia delle Entrate col mod. RLI, all'Agenzia risulta un contratto risolto, cioè locazione finita alla scadenza contrattuale.

Per cui è probabile che il Comune chieda all'inquilino copia della comunicazione della proroga all'Agenzia delle Entrate.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il comune non può entrare nel merito delle questioni private. Il conduttore richiede una certificazione e l'addetto gliela deve rilasciare senza indagare sui rapporti fra lui ed il locatore che peraltro potrebbe essere differente dal proprietario intestato.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Il conduttore richiede una certificazione e l'addetto gliela deve rilasciare senza indagare sui rapporti fra lui ed il locatore
Dipende dal tipo di pratica che il conduttore deve svolgere.

Ad esempio, per chiedere un contributo al pagamento dell'affitto (come previsto dal Fondo Nazionale di sostegno alle locazioni, che è gestito dai Comuni) deve presentare il contratto di locazione regolarmente registrato e rinnovato all'Agenzia delle Entrate.
Oltre ad altra documentazione, come l'Isee.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Si reca in Comune per alcune incombenze e dicono che necessitano del contratto nuovo.
Ad esempio, per chiedere un contributo al pagamento dell'affitto (come previsto dal Fondo Nazionale di sostegno alle locazioni, che è gestito dai Comuni) deve presentare il contratto di locazione regolarmente registrato e rinnovato all'Agenzia delle Entrate.
Oltre ad altra documentazione, come l'Isee.
Certo che, se i documenti richiesti sono vincolati all'esistenza di un regolare contratto di locazione, la loro richiesta è dovuta, non un'ingerenza.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto