• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Perché questa domanda? oggi giorno bisogna avere paura di tutto e di tutti perché se non stai attento ti fregano pertanto prima di andare da un notaio per fare un preliminare bisogna essere preparati.
La situazione è questa: una palazzina di due piani con un deposito che veniva usato come box attualmente è quasi un rudere, non c'è più acqua ne luce le finestre non hanno i vetri ma solo imposte in legno.
Pertanto nel preliminare cosa bisogna scrivere? tipo: si impegnano le parti a comprare e a vendere lo stabile nelle condizioni in cui si trova, si precisa che è quasi un rudere e non sono presenti impianti idrici e elettrici in condizioni di funzionare, le pareti hanno evidenti lesioni come anche i solai sono in cattive condizioni.
Il venditore si impegna come anche l'acquirente a pagare il doppio della caparra in caso di ripensamento di compravendita.
La vendita/acquisto si deve concludere entro 30 +/- 60 giorni dalla stipula del presente preliminare.
Cosi semplice e chiaro può andare bene?
Poi un dubbio mi sovviene, anni fa feci uno scambio di proprietà di box con il mio vicino, pertanto stesse caratteristiche stesso valore, chiesi ed ottenni lo scambio perché cosi facendo il muro del box confinava con il mio giardino e a me faceva comodo perché praticando un accesso sarei entrato dal giardino nel box senza uscire praticamente di casa, il vicino accetto lo scambio perché il suo box era fatiscente mentre il mio era piastrellato e intonacato alla perfezione, comunque dopo un paio di anni arrivò una cartella esattoriale che mi impose di pagare la differenza di valore della compravendita??? pagai e amen, pertanto ora mi chiedo vendendo il rudere alla metà del valore dell'immobile se fosse in buone condizioni cosa succederà un domani? lo stato mi chiederà di pagare le tasse sulla vendita tra il valore dichiarato e quello di mercato?
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Il venditore si impegna come anche l'acquirente a pagare il doppio della caparra in caso di ripensamento di compravendita.
questa mi è nuova! L'acquirente se non va a rogito perde la caparra versata; il venditore, se non va a rogito, restituisce il doppio della caparra ricevuta.
Per il resto perché non ti fai fare una certificato di collabenza? Chi compra sa di comprarsi un rudere e non ha nulla da protestare.
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ma tu sei l'acquirente o il venditore??? Cosa c'entra lo scambio di box che hai fatto in passato con questa palazzina???
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
oggi giorno bisogna avere paura di tutto e di tutti perché se non stai attento ti fregano pertanto prima di andare da un notaio per fare un preliminare bisogna essere preparati.
Prima di fare qualsiasi cosa, se sei il venditore, devi accertarti che quello che vendi sia in regola con le norme urbanistiche. Ad esempio, non puoi vendere un deposito lasciando credere che sia un box.
Quindi comincia a capire se è tutto a posto, poi potrai pensare ad impegnarti con un contratto preliminare.
comunque dopo un paio di anni arrivò una cartella esattoriale che mi impose di pagare la differenza di valore della compravendita???
Forse avevate dichiarato una cifra inferiore a quanto effettivamente pagato: anni fa era frequente, ora non più, grazie alla possibilità di pagare le imposte sul valore catastale, indipendentemente dal prezzo .
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Per Plutarco, sono il venditore,
per il box era una seconda domanda,
Per franci63 il box all'epoca fu dichiarato il valore catastale e fu specificato che non era una vendita/acquisto ma era uno scambio.
Per la vendita del fabbricato viene venduto in base a quanto dichiarato in origine pertanto deposito è segnato e deposito viene dichiarato poi chi l'acquista ne fa l'uso che crede
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma l'acquirente non avrebbe problemi in seguito per la ristrutturazione? sicuramente lui vorrà chiedere il famoso 110% anche se non mi importa del dopo ma è giusto per essere informato, un'altra curiosità c'è un minimo per l'acconto? ricordo male che è un 10% della somma pattuita?
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Grazie Franci come vedi ho usato un aggettivo non corretto in effetti si è più giusto definirla caparra, mentre sulla parola collabenza che non ne sapevo neanche il significato mi vorrei erudire di più su internet ho trovato il significato ma le conseguenze di far emettere un certificato del genere non viene spiegato
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
mentre sulla parola collabenza che non ne sapevo neanche il significato mi vorrei erudire di più su internet ho trovato il significato ma le conseguenze di far emettere un certificato del genere non viene spiegato
Per ottenere il riconoscimento della collabenza occorre presentare un'istanza alla pec del comune con la richiesta accompagnata da una perizia che dichiari, con foto allegate, che il fabbricato è inagibile e gli impianti idrico ed elettrico non sono utilizzabili oltre che privi dei rispettivi allacci alla rete pubblica. Con la richiesta riuscirai ad ottenere un abbattimento dell'IMU del 50%, almeno nel mio caso è stato questo il risultato.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Gianco ma un certificato di collabenza quanto può costare? am a grandi cifre giusto per farmi un'idea, se eri più vicino chiedevo a te di farlo, va BHE! ma visto che a noi non serve avere lo sconto sull'IMU ma servirebbe per proteggerci? nel caso che l'acquirente potesse vantare: vizzi occulti anche se io vorrei farlo scrivere in modo chiaro sia nel compromesso che nel rogito che le mura sono lesionate ecc.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
nel caso che l'acquirente potesse vantare: vizzi occulti anche se io vorrei farlo scrivere in modo chiaro sia nel compromesso che nel rogito che le mura sono lesionate ecc.
A parte che si chiamano "vizi occulti", con un sola z, si chiamano occulti perché non si possono riconoscere con la normale diligenza.
Nel caso di un rudere, è evidente che lo stato fatiscente è ben visibile e riconoscibile; se poi si specifica che l'acquirente è al corrente dello stato pessimo dell'immobile, non potrà più lamentarsene.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Gianco ma un certificato di collabenza quanto può costare?
Ovviamente è in funzione della complessità della perizia e del valore dell'immobile. Per darti un'idea per un'unità immobiliare, abitazione, il suo costo potrebbe oscillare sulle 500 €, considerando che occorre fare il sopralluogo, produrre una documentazione fotografica ed allegare un elaborato grafico con l'ubicazione e la descrizione dei problemi che lo rendono inutilizzabile.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Gianco ma un certificato di collabenza quanto può costare?
Ovviamente è in funzione della complessità della perizia e del valore dell'immobile. Per darti un'idea per un'unità immobiliare, abitazione, il suo costo potrebbe oscillare sulle 500 €, considerando che occorre fare il sopralluogo, produrre una documentazione fotografica ed allegare un elaborato grafico con l'ubicazione e la descrizione dei problemi che lo rendono inutilizzabile.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, sono nuova di qui, e devo capire come entrare nel Forum
Buongiorno. Dopo aver messo in vendita la casa scopro che esiste una scrittura privata fatta tra mio padre e mio zio (quest'ultimo defunto) per la vendita di due spazi divenuti poi terrazzi i quali sono stati accatastati ma il documento in questione non è stato autenticato quindi c'è il catasto c'è la provenienza ma non la SCIA. Come risolvo?
Alto