1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    una famiglia mia conoscente deve prendere delle decisioni riguardanti una futura eredità di alcuni immobili.I genitori vorrebbero fare una cosa molto semplice ed hanno sentito parlare del testamento olografo, vale anche per le case? come si deve impostare? grazie dell'aiuto.
     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Ciao ti riporto pari pari cosa dice la legge riguardo il testamento olografo.
    Art. 602
    Il testamento olografo deve essere scritto per intero, datato e sottoscritto di mano del testatore. La sottoscrizione deve essere posta alla fine delle disposizioni. Se anche non è fatta indicando nome e cognome, è tuttavia valida quando designa con certezza la persona del testatore.
    La data deve contenere l'indicazione del giorno, mese e anno. La prova della non verità della data è ammessa soltanto quando si tratta di giudicare della capacità del testatore, della priorità di data tra più testamenti o di altra questione da decidersi in base al tempo del testamento.
     
  3. Il testamento olografo vale per ogni bene, mobile e immobile (quindi anche per le case) di cui il "testatore" vuole disporre. Predisporlo è semplice: per essere valido 1) deve essere scritto tutto di proprio pugno dal testatore (non sono ammessi scritti mediante mezzi meccanici o computer, nè è possibile che terze persone lo scrivano e il testatore lo firmi soltanto);
    2) deve essere firmato; 3) deve essere datato. La data è fondamentale perchè il testatore può cambiare idea ogni volta che lo desidera e riscrivere il testamento: in questo caso quello valido è l'ultimo in ordine di data.
    Il testamento olografo non necessita di essere depositato presso un notaio o altro professionista, quindi il testatore può conservarlo dove preferisce. Consiglio di scrivere più di un testamento olografo nello stesso giorno, ovviamente con lo stesso contenuto (non sono ammesse fotocopie), e di riporli in luoghi diversi della casa o di affidarli a persone di fiducia diverse, per evitare che eventualmente vada smarrito l'unico originale.
    Al momento del decesso del testatore, il testamento olografo deve essere "pubblicato" (cioè reso pubblico, conoscibile ai terzi) da un notaio.
     
    A moni66, e Annemerj piace questo elemento.
  4. Rizzo Antonio

    Rizzo Antonio Nuovo Iscritto

    Se io designo mia moglie erede universale dei miei beni, devo anche specificare i vari appartamenti, case in Italia e allestero con relativi depositi nelle varie Banche ???
    Tantissimi grazie, Antonio.....
     
  5. Rizzo Antonio

    Rizzo Antonio Nuovo Iscritto

    É strano che nessuno mi risponda o forse sono io che non so cercare???
    Comunque grazie ancora per l´aiuto datomi fin ad ora, antonio.....
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Utili informazioni :
    Testamento olografo
    Se non hai figli tua moglie erediterà tutto, anche senza testamento e la nomina ad erede universale e senza indicazione dei beni di proprietà (utile solo in caso di possibili equivoci o dimenticanze della moglie).
     
  7. domenico10

    domenico10 Membro Junior

    Professionista
    GENTILE SIG RALF.
    l'adozione di un buon testamento olografo, fatto in maniera quanto piu semplice e leggibile possibile, che contenga dati indispensabili per la sua validita formale ( scrittura autografa, data certa, luogo certo), e dati indicanti i beni, da assegnare possibilmente ben divisi sia pure approssimativamente uguali, il che mette al riparo da ricorsi per lesione di legittima. è la migliore scelta che si possa fare.
    primo perche non creera dissapori tra eredi
    secondo perchè se il testamento con valori simili, va in porto, essendo divisionale, non richiedera il successivo atto di divisione ereditaria. e in successione si assegnera ad ognuno la sua quota definitivamente. l'unico altro consiglio che vi posso dare, e di tenere ben custodito il testamento, magari affidato al notaio di fiducia.
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Lo puoi fare solo se non ci sono altri legittimari.
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Una cosa importante, che nessuno ha fatto notare è che il testamento deve essere redatto dalla persona utilizzando il suo modo di scrivere e ragionare, tal che non si possa supporre la dettatura di terze persone. Se il testatore vuole lasciare un terreno ad un figlio e la sua cultura non è tale che possa conoscere a menadito i dati catastali è sufficiente e consigliato che indichi "il terreno che si trova in località X coltivato a vigneto che confina con Pinco Pallino.
    Come fa notare @domenico10 è consigliabile che se un immobile deve essere diviso si indichi la quota o la dimensione e la posizione all'interno del lotto o la porzione del fabbricato in modo tale che si possa procedere al frazionamento catastale e le relative particelle o subalterni vengano indicati nella dichiarazione di successione testamentaria e regolarizzate con le domande di voltura evitando di dover spendere per stipulare un atto di divisione con le inevitabili discussioni connesse.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi