1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. 1888592

    1888592 Nuovo Iscritto

    Il monolocale, che si trova a Milano, misura circa 23 mq calpestabili e risulta senza bagno. Ci sono speranze di poterlo realizzare, rispettando i parametri richiesti (superficie minima di 3,5 mq, antibagno, rispetto dei rapporti aeroilluminanti per la "camera/soggiorno"), nonostante la superficie complessiva sia inferiore ai 30 mq, come sarebbe richiesto per i monolocali di nuova costruzione? che pratica bisogna presentare al Comune? la SCIA?

    Aggiunto dopo 3 minuti ....

    ...dimenticavo, ad oggi risulta accatastato come categoria A/5, consistenza 1 vano
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il monolocale, non deve essere adibito ad attività, quale negozio, ufficio,ma deve essere adibito ad abitazione, credo non ci sia nessuna necessità dell'antibagno, nelle case d'altronde è così. L'unica cosa di cui accertarsi è se c'è nel locale uno scarico per l'acqua, anche di diametro piccolo, poichè con i water sanitrit o simili, si riesce a realizzarlo anche in poco spazio. Naturalmente fatto questo, bisognerebbe ripresentare la nuova piantina al catasto con la variazione, per la presenza della nuova unità.
     
  3. 1888592

    1888592 Nuovo Iscritto

    Temo di essermi spiegato male. Il problema non è la possibilità materiale di realizzarlo ma la possibilità di avere l'autorizzazione dagli enti preposti a realizzare un bagno che prima non c'era, in un appartamento che è accatastato come A/5 ma è di superficie minore a quella minima richiesta (30 mq). L'antibagno è obbligatorio e sono pronto a realizzarlo, rispettando anche la superficie minima, ma mi chiedo se il comune mi autorizzerà (dovrebbe passare da categora A/5 a A/4, credo). eventualmente, poi, dovrei capire che paratica va presentata.
    chi mi aiuta?
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La stessa cosa , l'ho fatta io, ma era per un locale commerciale, ed il comune mi richiedeva, per questa tipologia di locale, la superfice minima, per poi autorizzarmi e rendere il locale idoneo. Per quanto riguarda le abitazioni, credo che non ci sia nessun limite, nessuna legge, infatti, mi può vietare di vivere in pochi metri e togliermi la possibilità , di avere un bagno. L'unica cosa a cui si potrebbe andare incontro, è il parere che in questi casi si chiede alla ASL, per ottenere l'agibilità dell'immobile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina