• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.
    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Il bonus facciate non prevede demolizioni e ricostruzioni ma solo ripulitura e piccoli interventi sugli intonaci. Se intervieni sugli intonaci per oltre il 10% della superficie totale delle facciate devi per forza fare il cappotto termico con tutto ciò che ne consegue, spostamento impianti in facciata, spostamento soglie finestre, se ci sono persiane spostamento dei telai altrimenti le persiane non si aprono più ecc.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Non riesco a leggere tutto l'articolo perché è riservato agli abbonati.

Suppongo dica che l'asseverazione non è necessaria se il contribuente ha comunicato la cessione tramite la piattaforma dell'Agenzia prima del 12 novembre (data di entrata in vigore del D.L. Antifrode).

Secondo un articolo del Sole di ieri 22/11 una situazione da chiarire è quella di chi le spese le ha pagate prima del 12 novembre, ma non ha ancora ceduto il credito.
 

robi65

Membro Attivo
Proprietario Casa
La mia Banca ha stoppato tutto
per il Decr 157/2921
et voilà:

"

Gentile Cliente
la informiamo che l’entrata in vigore del decreto-legge n. 157/2021
relativo alle “Misure urgenti per il contrasto alle frodi nel
settore delle agevolazioni fiscali ed economiche” pone, con effetto
immediato, a carico della banca, nell’interesse del cliente, una
serie di ulteriori obblighi di verifica nella valutazione dei
crediti fiscali da acquistare.


Obblighi che richiederanno la necessità di raccogliere ulteriori
documenti ed effettuare ulteriori verifiche prima di poter procedere
alla validazione dei crediti o alla loro accettazione.
In attesa dell’emanazione da parte dell’Agenzia delle Entrate di un
provvedimento con le nuove istruzioni operative per finalizzare
l’acquisto dei crediti fiscali, l’attività di validazione e/o di
accettazione dei crediti è momentaneamente sospesa. Non appena
saranno rese note le nuove indicazioni le forniremo le istruzioni di
dettaglio e tutto il supporto necessario per ultimare la cessione
dei suoi crediti fiscali.

La preghiamo quindi di attendere, nostre ulteriori comunicazioni via
mail non contattando né il Customer Care né i fiscalisti ...che non sono in grado di fornirle ulteriori informazioni.

Ci scusiamo per il disagio che dipende dalla modifica di norme

Customer Care
"
Quindi come faccio le fatture entro il 31.dic?
 

robi65

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il mio caso è "lavori in corso" che termineranno in dicembre 2021, per cessione crediti ordinari (50%).
Quindi secondo il Decr antifrode 157/2021:
-commercialista/caf per conformità
-Ing piuttosto che geom per congruità.
Sono costi aggiuntivi per parcelle che ancora non sappiamo se saranno detraibili un aggravio di costi aggiuntivi in ogni caso..
Aspettiamo una faq come manna dal cielo..indecoroso.
Almeno doveva decorrere dal 2022, la frode di ulteriori spese o gabelle sembra invece proprio di doverla subire, i controlli li facessero davvero.
 
Ultima modifica:

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
"lavori in corso" che termineranno in dicembre 2021, per cessione crediti ordinari (50%)

Se nel tuo caso le fatture dei fornitori non sono state pagate entro l'11 novembre, come pare da un tuo post precedente:

entro il 12 novembre ,ho fatto solo il contratto di cesssione (ristrutturazione 50%) per fatture che pagherò entro 31 dic 2021

ha ragione la banca: rientri nel D.L. Antifrode, quindi dovrai chiedere l'asseverazione congruità delle spese e il visto di conformità.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Sono costi aggiuntivi per parcelle che ancora non sappiamo se saranno detraibili un aggravio di costi aggiuntivi in ogni caso

Secondo me c'è speranza che quei costi siano detraibili anche per i bonus ordinari.

Perché il D.L. Antifrode ha esteso ai bonus ordinari quanto previsto dall'art. 121 del D.L 34/2020 (il famoso Decreto Rilancio): cessione del credito e sconto in fattura.

Però si è "dimenticato", forse per una svista, di estendere ai bonus minori quanto previsto dall'art. 119, c. 15 del Decreto Rilancio per il Superbonus:
15. Rientrano tra le spese detraibili per gli interventi di cui al
presente articolo quelle sostenute per il rilascio delle attestazioni
e delle asseverazioni di cui ai commi 3 e 13 e del visto di
conformita' di cui al comma 11.


Piuttosto che una faq dell'Agenzia, io mi aspetto una correzione del D.L. Antifrode in sede di conversione.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Però si è "dimenticato", forse per una svista, di estendere ai bonus minori quanto previsto dall'art. 119, c. 15 del Decreto Rilancio per il Superbonus:
Non ce n'è bisogno.
Per prassi costante, uniformemente applicata, la detrazione spetta per le spese sostenute, anche prima dell’inizio dei lavori, per:
- la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse comunque richieste dal tipo di lavori;
- il compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti;
- l’acquisto dei materiali;
- l’effettuazione di perizie e sopralluoghi;
- l’imposta sul valore aggiunto, l’imposta di bollo e i diritti pagati per le concessioni, le autorizzazioni e la dichiarazione di inizio lavori;
- gli oneri di urbanizzazione;
- gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi nonché agli adempimenti stabiliti dal regolamento di attuazione degli interventi agevolati.
L’elencazione riportata non ha valore tassativo in quanto è riferita ai costi ulteriori, rispetto a quelli espressamente menzionati, connessi all’intervento edilizio, tra cui, ad esempio, le spese relative allo smaltimento dei materiali rimossi per eseguire i lavori e la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, pagata dal contribuente per poter disporre dello spazio insistente sull’area pubblica necessario all’esecuzione dei lavori di ristrutturazione dell’immobile.
Non sono agevolabili i costi di trasloco e di custodia in magazzino dei mobili per tutto il periodo di esecuzione dei lavori.
Inoltre, non è agevolabile il compenso straordinario dell’amministratore di condominio, non trattandosi di un costo caratterizzato da un’immediata correlazione con gli interventi che danno diritto alla detrazione, in quanto gli adempimenti amministrativi rientrano tra gli ordinari obblighi posti a carico dell'amministratore da imputare alle spese generali di condominio.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
In data 25/11 l'Agenzia delle Entrate ha aggiornato il modello per comunicazione dell'opzione cessione del credito, per consentire l’invio delle comunicazioni delle opzioni esercitate entro l’11 novembre 2021, per le quali non è richiesta l’apposizione del visto di conformità.

Riguarda i bonus edilizi ordinari per i quali il contribuente ha fatto tutto entro l'11 novembre: ricevute e pagate le fatture dei fornitori, concluso l'accordo di cessione o per lo sconto in fattura.
Tutto tranne l'invio della comunicazione telematica, per la quale è stata aggiornata la piattaforma.

Qui il modello:


Nella parte riservata al visto è stato aggiunto il titolo "Da compilare solo in presenza di Superbonus".
 

macdaniels

Membro Junior
Proprietario Casa
Infatti la banca mi ha comunicato stamattina che l'agenzia delle entrate ha riavviato dal 25/11 l’accettazione dei crediti fiscali presenti sul proprio cassetto fiscale alla data del 10 novembre 2021 (comunicazioni di cessione inviate all’Agenzia delle Entrate entro fine ottobre) e che nel mio caso (domanda inviata in ottobre) non ci sono problemi.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
i lavori in corso da finire e fatturare dopo il 13.11
Chi si trova in quella situazione è soggetto a quanto prevede il D.L. Antifrode, che è entrato in vigore il 12 novembre.

Ance, Assolegno, Lega Cooperative, ecc. sono sul piede di guerra: si oppongono agli obblighi visto di conformità e asseverazione congruità costi per i lavori in corso.

Qui il comunicato del 24/11:

 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Anche i professionisti che devono rilasciare l'asseverazione chiedono che per i contratti in corso non si debba applicare il D.L. Antifrode.


A questo punto ci si aspetta un chiarimento o correzione del D.L.
 

robi65

Membro Attivo
Proprietario Casa
Gia. Il capitolato dell'Ing è del 2018 e l'Impresa ci lavora da marzo 2021 poi ha interrotto evora dal 15 nov. ha ripreso per concludere e fatturare.

Poi non so se, in analogia al Superbonus, lo stesso direttore dei lavori può asseverare la congruità rispetto prezzario regionale e Dei 2020. (?)
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Anche i professionisti che devono rilasciare l'asseverazione chiedono che per i contratti in corso non si debba applicare il D.L. Antifrode.
Non per pensar male: ma nei contratti passati ci sono stati dei solenni abusi; e qualche tecnico ed impresa oggi hanno probabilmente necessità di salvare la faccia. Non sarà facile e nemmeno automatico che il governo accolga queste richieste.
 

robi65

Membro Attivo
Proprietario Casa
L'AgE ha strumenti di controllo volesse adottarli e respingere le pratiche improprie, chiedere rimborsi.
Le banche per le cessioni chiedono documenti precisi comprese asseverazioni.
Per lavori sono stato invitato da Age a presentare le fatture di 5 anni per una detrazione per lavori dichiarata fossero venuti a verificare no problem.

Questa incertezza nuoce a chi ha lavori in corso e non sa neanche cosa deve fare e magari perchè ha dovuto spendere 100euro in più rispetto a prezzario regionale, per i vergognosi aumenti per Covid (almeno 10% ) perde tutto o comunque deve rinviare a un altr'anno pur dovendo rientrare delle spese.

Sembra che lo Stato voglia piuttosto riparmiare cambiando le carte in tavola, con la scusa "frodi", e vorrei vedere quante sono, tutto è bloccato.
 
Ultima modifica:

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Esattamente è un DL, un provvedimento d'urgenza, da convertire in legge entro 60 gg con modifiche appropriate.

Ho visto questa discussione solo ora......all’inizio ho letto diverse inesattezze poi leggermente corrette nel prosieguo.
1) asseverazione congruità dei prezzi
2) visto di conformità

entrambi, per far passare e chiarire il concetto, si potrebbero assimilare ad una sorta di "collaudo economico"........è una assimilazione non troppo lontana da quello che avviane in alcuni lavori pubblici, con fondi pubblici. Rammentiamo che i Bonus sono dei finanziamenti. Analoga cosa avviene anche con i POR, pure in modo più stringente.
Quindi che siano stati introdotti i documenti 1) e 2) a tutti i bonus non vi è nulla di cui meravigliarsi.

1) asseverazione congruità dei prezzi >
è eseguita da un tecnico abilitato.
per tecnico abilitato, non è che esistano i tecnici abilitati per le asseverazioni, ma sono da intendere i convenzionali architetti, ingegneri e geometri, regolarmente iscritti, rispettivamente, ai propri albi e collegi professionali

Alla domanda: il progettista-direttore lavori può asseverare la congruità dei prezzi ?
a mio avviso no!
Considerato che l'asseverazione della congruità dei prezzi E' un controllo sul computo metrico e dei prezzi usati per contabilizzare i lavori, il documento dovrà essere redatta da un tecnico che non è intervenuto in precedenza, ne nella progettazione e contabilizzazione e neppure nella esecuzione lavori.
Altrimenti il controllato diventa anche controllore.
Esempio: il progettista delle strutture (calcolatore) non pio redigere il Collaudo statico etcc etcc

In merito al computo metrico, non è che questo casca dal pero, poiché è la contabilizzazione legittima delle tipologie/categorie dei lavori in funzione dei prezzari ufficiali. Non è una documentazione facoltativa, ma giustificativa (si legga obbligatoria) degli importi da spendere/finanziare.

In merito alla detraibilità degli onorari per
1) asseverazione congruità dei prezzi
2) visto di conformità
sono d'accordo che siano detraibili, anche la dove tali documenti non erano previsti in quanto rientrano tra le documentazioni necessarie per usufruire delle detrazioni.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

AlbertoMG ha scritto sul profilo di Daniele 78.
ciao , in una risposta ad un quesito sui parcheggi per attività commerciali hai scritto che, se non ci sono, è necessario prevedere parcheggi in progetto anche in caso di completa ristrutturazione, nel caso particolare da magazzino a mostra mobili. Per favore potresti darmi un riferimento normatvo? Grazie , un saluto
Buonasera a tutti,se viene rifatta la facciata ,130.000 euro,,con maggioranza,ma non viene istituito il fondo cassa lavori straordinari, stabilito un rimborso di 5000 euro circa tra marzo e novembre......ma è normale...tutto a norma?
Grazie a chi mi può rispondere
Alto