• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

golfsuper2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
mi serve sapere una cosa se in un condominio ci sono 4 condomini su 10 che non hanno pagato e hanno dei debiti di manutenzioni straordinarie
Il primo ha 3000 di debiti
Il secondo 5000 euro di debiti
Il terzo 10000 di euro di debiti
Il quarto sta pagando a poco a poco
L'amministratore ha il dovere di fare decreto ingiuntivo a tutti indistintamente dal debito e ha un dovere di farli a tutti oppure a secondo la sua discrezionalità può farlo a un condomino e non ad un altro cioè può fare decreto ingiuntivo a quello che deve 3000 euro e ignorare quello che deve 10mila oppure ha un obbligo di fare decreti secondo un ordine specifico?
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Deve fare i decreti ingiuntivi a tutti i morosi.
Solo l’assemblea può esentarlo dal farli.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
In assemblea avreste dovuto istituire un fondo per i lavori straordinari, e iniziare i lavori solo dopo aver avuto i sodi di tutti sul fondo .
Ora è più complicato.
Chiedete di fare un’assemblea straordinaria per decidere come procedere, se insistono nel non pagare.
 

golfsuper2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
amministratore minaccia di far fare decreto ingiuntivo da parte della ditta che avanza il denaro e lo fa fare solo ad alcuni e' assurdo credevo ci fosse un criterio
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
amministratore minaccia di far fare decreto ingiuntivo da parte della ditta che avanza il denaro e lo fa fare solo ad alcuni e' assurdo credevo ci fosse un criterio
Questo secondo me modifica in parte la situazione. Per la ditta fornitrice creditore è tutto il condominio: però deve prima esigere il saldo dai debitori tramite decreto, chiedendo i nominativi alla amministrazione. Se però non risolve, ha diritto di fare decreto verso il condominio, ed in particolare contro il condomino più solvente. Questo risvolto della solidarietà condominiale non mi pare sia stato abolito dalla modifica al codice.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Con questa interpretazione prima deve attaccare chi deve dare di più giusto?
No. Con questa interpretazione (che una volta era certamente così, adesso è da verificare) il creditore aggrediva il Berlusconi del palazzo, dove era sicuro che fosse in grado di pagare, infischiandosene di chi fosse il reale debitore all'interno del condominio.
Stano ma vero.
Con la riforma credo debba prima escutere presso i veri debitori: non mi risulta però abbia delle priorità.
Se non ottiene soddisfazione, batte cassa contro chi i soldini li ha.
 

golfsuper2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
No. Con questa interpretazione (che una volta era certamente così, adesso è da verificare) il creditore aggrediva il Berlusconi del palazzo, dove era sicuro che fosse in grado di pagare, infischiandosene di chi fosse il reale debitore all'interno del condominio.
Stano ma vero.
Con la riforma credo debba prima escutere presso i veri debitori: non mi risulta però abbia delle priorità.
Se non ottiene soddisfazione, batte cassa contro chi i soldini li ha.
quindi ha una vera discrezionalità nell'aggredire primaa un condomino e dopo un altro a sua scelta..... qui un amministratore ha più poteri di un presidente del consiglio siamo alla frutta in questo paese :p
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Il creditore del condominio può aggredire chi le sta più sulle balle, ma l'amministratore deve aggredire tutti i morosi salvo che sia stato esonerato dall'assemblea
 

golfsuper2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Il creditore del condominio può aggredire chi le sta più sulle balle, ma l'amministratore deve aggredire tutti i morosi salvo che sia stato esonerato dall'assemblea
quindi il creditore può fare come gli pare mentre l'amministratore deve aggredirli tutti e non solo alcuni giusto? altrimenti passerebbe in torto? cmq è molto semplice chiede al creditore di farglielo fare a lui il decreto ed è a posto tutto chiaro
 

moralista

Membro Senior
Professionista
L'amministratore deve agire e aggredire nei confronti dei condomini morosi solo previa autorizzazione del condominio, solo qualche raccomandata può fare
 

golfsuper2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
L'amministratore deve agire e aggredire nei confronti dei condomini morosi solo previa autorizzazione del condominio, solo qualche raccomandata può fare
allora il creditore cioè la dittA CHE AVANZA IL DENARO può fare come gli pare e aggredire un condomino piuttosto che un altro . Invece l'amministratore per fare un decreto ingiuntivo deve avere il permesso dell'assemblea e quindi uno se va alle assemblee si rende conto se glielo stanno facendo giusto?Da solo l'amministratore può fare solo qualche raccomandata di richiamo. E' corretto?
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
No, l’amministratore DEVE fare i decreti ingiuntivi.
L’assemblea può autorizzarlo a non farli.
 

golfsuper2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
No, l’amministratore DEVE fare i decreti ingiuntivi.
L’assemblea può autorizzarlo a non farli.
io ho capito che l'assemblea può autorizzare a farli e può anche autorizzare a non farli.
Inoltre ho capito che il creditore può fare un decreto da solo a chi gli pare senza chiedere parere a nessuno quindi se la ditta avanza una somma si fa dire dall'amministratore il nominativo e gli fa il decreto
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
io ho capito che l'assemblea può autorizzare a farli e può anche autorizzare a non farli.
Tu, e moralista dovreste leggere l'art. 1129, comma 9 del codice civile, e l'art. 63, primo comma, delle disposizioni per l'attuazione del codice civile.
L'assemblea non deve autorizzare a farli. Ma l'amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio nel quale il credito esigibile è compreso. Salvo che sia stato espressamente dispensato dall'assemblea.
Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea, l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo, nonostante opposizione, ed è tenuto a comunicare ai creditori non ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi.
I creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti, se non dopo l'escussione degli altri condomini.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Sono vittima di uno stalker!
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Ho fatto la lista dei danni, è piuttosto lunga!
Alto