• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Utente2016

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti, avrei un informazione da chiedere ai più esperti.
Oggi ho ricevuto una raccomandata (che è stata inviata a tutti i condomini) riguardando una diatriba per un accesso di carico e scarico con la macchina condominiale.
Un condomino in particolare (che io immagino chi sia) è andato a lamentarsi con le “prove fotografiche” che io invece che caricare e scaricare, lo uso come parcheggio auto.
L’amministratore quindi (essendo molto amico di questo inquilino) ha mandato una raccomandata di “avviso” a rispettare il regolamento altrimenti interverrà personalmente addebitandomi eventuali spese per la rimozione dell’automobile.
Ora per quanto riguarda l’avviso non mi preoccupa perché la mia auto in quello spazio ci sta solo per carico e scarico. Ma quello che voglio capire è se posso querelare l’amministratore che senza neanche interpellarmi ha menzionato il mio numero di targa divulgandolo senza permesso. Altra cosa è questa storia delle foto, chiunque potrebbe fare la foto alla macchina, mentre sono nel magazzino e quindi la macchina è li lecitamente, dicendo è li parcheggiata da tutto il giorno. Sono stanco di queste buffonate tra m amichetti che giocano a fare i collusi in quanto uno in posizione di potere. Potrei anche semplicemente lasciare correre perché come detto sopra, a fatti concreti non potranno mai fare niente in quanto so di essere in regola. Ma dato che sono stanco di queste insinuazioni pubbliche atte a denigrare la mia persona, secondo voi e le vostre esperienze ci sono i presupposti per una querela/azione legale? Se si, verso di chi? L’amministratore, il condominio o questa persona che ha comunicato queste falsità all’amministratore?

Grazie mille a tutti
 

Luigi Barbero

Membro Senior
Proprietario Casa
Credo che la diffusione dei dati della macchina sia illegittima perché, fra le altre cose, può causare degli inconvenienti. Farei un esposto all'autorità della privacy. Non ti risponderanno subito ma tu potrai affiggerlo in bacheca condominiale, ovviamente senza i riferimenti personali. Chi vuol capire, capira'.....
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Quando la macchina è presente nell'apposito posto per il carico e scarico tutti i condomini hanno la possibilità di vedere la macchina e quindi di leggere la targa (a meno che non venga celata con uno straccio). Non mi risulta che ci sia una lesione della privacy. Il problema è una questione di tolleranza o di abuso della tolleranza altrui. Se il posto destinato per il tempo strettamente necessario per il carico e scarico è condominiale, ed è unico, bisogna essere strettamente osservanti per consentire a tutti di usarlo. Se invece non è unico si può parcheggiare, magari fare una lavorazione per la quale ci vuole 2/4 d'ora od anche 1 ora e poi andare via. A mio avviso non si può lasciare la macchina parcheggiata con la scusa "tanto sono dentro e se serve posso spostarla" perché questo è un abuso della tolleranza altrui.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
se il posto che è a disposizione (preposto) per il carico e scarico, per tale uso deve essere utilizzato, l'uso è una cosa l'abuso è altra cosa
 

Utente2016

Membro Junior
Proprietario Casa
Ringrazio a tutti per le risposte, ma vorrei chiarire una cosa. Il piazzale in questione è di proprietà di due condomini, ad uso esclusivo di carico e scarico dei proprietari/affittuari dei magazzini del piazzale (quindi i condomini in realtà possono accedere al piazzale solo se gli cade uno staccio dalla finestra, e per quanto riguada il carico e scarico, la permanenza etc... non gli dovrebbe interessare, al massimo queste dinamiche potrebbero nascere con i proprietari degli altri magazzini, ma che essendo persone inteliggenti ed essendo che c’e spazio per tutti nel piazzale, non si sono mai creati problemi, anzi.)
Ora fatta questa precisazione, ci tengo a dire che da parte mia non c’e Nessun abuso, tutto questo problema nasce per un condomino che tra l’altro non vive neanche qua, ma che è proprietario di un appartamento al quale viene saltuariamente, sto sulle scatole a pelle evidentemente, ed ogni cosa cerca di mettermi in cattiva luce. Ed essendo forte amico dell’amministratore, ogni volta fa arrivare raccomandate per qualsiasi cosa
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ed essendo forte amico dell’amministratore, ogni volta fa arrivare raccomandate per qualsiasi cosa
se le cose stanno come dici tu allora prendi penna, carta, e calamaio e scrivi una bella raccomandata in cui tu ribadisci il tuo diritto di usare il piazzale nei empi e nei modi previsti dal regolamento che regola l'uso del piazzale medesimo. Quindi di limitarsi alla corretta gestione amministrativa del condominio e di non travalicare le sue competenze per prestazioni non richieste dalle delibere condominiali.
Poi alla prossima assemblea dove si vota il rinnovo dell'incarico gli voti contro, se magari raccogli qualche adesione è meglio, così lui incomincia a capire che fare i piaceri agli amici a volte può essere rischioso.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
se il piazzale è adibito a scarico e carico e solo 2 condomini ne anno il diritto di utilizzo la comunione verte tra i 2 condomini e non dell'intero condominio, pertanto l'amministratore può attaccarsi al tram quando è in corsa, sempre da quanto affermi sia confortato da documenti giustificativi, per il resto le risposte che hai ricevuto sono sufficienti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto