1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ceskovi

    ceskovi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve, anche se per quanto riguarda la liquidità bancaria da sincolare ci ho un fratello che pianta grane, la denuncia di successione deve comunque essere fatta

    avevo alcuni dubbi sul quadreo B1 (relativo agli immobili) e sul frontespizio

    esiste un testamento; ma non dispone nulla circa somme di dsnaro e la successione è mista (parte testamentaria per gli immobili, parte legittima per la liquidità bancaria residua). Nel frontespizio del modello 4 devo barrare tutte e due le caselle? (testamentaria e legittima?)

    ancora: se in un piccolo appezzamento di terreno insistono 2 piccoli fabbricati (una casarella da 80 mq e una dependance da 2,5 vani catastali cher ho riportato separatamente nel quadro B1), il terreno (sono poco meno di 2500 mq deve essere anch'esso riportato a parte nel quadro B1?

    Altro dubbio: mio fratello mi sta facendo una testa tanta (e mi duole vederlo sragionare così) insistendo che dovrei inserire i mobili, gli oggetti preziosi (ma quali oggetti preziosi? nella sua immaginazione forse), ecc.. nella denuncia di successione) ma si è bevuto il cervello forse?
     
  2. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non sono così sicuro che esistendo un testamento, la liquidità sia da suddividere secondo legge. In ogni caso credo che preliminarmente occorra pubblicare il testamento (notaio), che dovrebbe saperti dire come trattare la liquidità.
    Salvo il testamento tratti gli immobili come legati. In ogni caso se esiste il testamento direi che occorre barrare la casella "testamentaria".
    Se le costruzioni non sono abusive, nel momento in cui un terreno è edificato, dovrebbe passare dal catasto terreni al catasto fabbricati: non sempre ciò avveniva in passato, non so se per trascuratezze del tecnico che aveva svolto la pratica, o inadempienze dell'ufficio catasto che non aggiorna la situazione. Se il tutto è passato al CF, il terreno è come non esistesse. (salvo si sia proceduto ad un frazionamento, nel qual caso la parte residua "non edificata" avrebbe un nuovo numero di particella.)
    Per quanto riguarda i "preziosi" , non avrebbe torto: ma salvo si tratti di "gioielli della corona", nessuno pensa di dichiarare una fede matrimoniale o catenina .....
     
  3. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Se il terreno è diventata area pertinenziale dei fabbricati risulta da un elaborato planimetrico, e comunque facendo la visura al Catasto Terreni del mappale interessato emerge. Nel caso in cui il terreno o parte di esso risulti ancora a Catasto Terreni dovrai richiedere un CdU al Comune di competenza per poterne determinare il valore da dichiarare. In merito ai beni mobili (preziosi, mobilio etc.) di non rilevante valore, se non erro, l'Ufficio calcola il 10% del valore dichiarato e tranne in casi particolari (ad esempio erede minorenne, tutelato etc.) non si compila un inventario che è invece indispensabile in caso di apertura di cassetta di sicurezza.
     
    A basty piace questo elemento.
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vero: CDU=certificato di destinazione urbanistica.
    se fabbricabile non basterà dichiarare il valore dominicale-agrario
     
  5. ceskovi

    ceskovi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    eh, ma per forza secondo legge, dato che mio padre non ha indicato, nelle sue volontà testamentarie, alcuna disposizione in merito al danaro, non lo ha nemmeno menzionato, parla solo delle case

    l'ho pubblicato e il notaio non mi ha detto nulla circa la liquidità
    e mi conforta sentirlo dire, conferma quanto avevo letto mi pare proprio sulle istruzioni di compilazione

    al catasto questo terreno non risulta come *a sé stante* risultano solo lacasa e la dependance, vai a sapere se deve essere così oppure sia stato trascurato qualcosa, per lo meno, nelle visure mi escono solo i due fabbricati, e il terreno è come se non esistesse
    sì, ma mio fratello vorrebbe farmeli dichiarare per ripicca, per poterci mettere le mani, credo (roba non sua dato che sono di mia madre e lui si fa i film luce in testa affermando che abbiamo - mio fratello è figlio di primo letto - gioielli della prtima moglie di mio padre che ci siamo tenuti, una zia pazza e rancorosa verso la seconda moglie di mio padre buonanima che lo aizza e lo confonde suggerendogi queste cose ecc... gioielli di altissimo valore non sono poi, e neanche tanti, pensate che mio fratello è o è stato talmente rimbecillito da pretendere che io metta nella denuncia di successione i mobili, il contante (quale contante se non è rimasto nulla in casa dei soldi di mio padre?), la tv ecc... insomma... non sta certo bene con la testa eh!
     
  6. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Appunto, ed è corretto così: allora dichiari solo i fabbricati.

    Per i valori relativi ai gioielli puoi dire quanto ti ha risposto @clemente: poi dagli ciò che vuole se hai il dubbio appartenessero a sua madre; in questi casi meglio un cattivo compromesso che una buona lite. Nelle divisioni ereditarie è comprensibile cercare una certa equità, ma non perderti a voler usare il bilancino dell'orefice.
     
  7. ceskovi

    ceskovi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    per lo meno questo è quanto emerge o meglio NON EMERGE dalla visura on line, per sicurezza forse dovrei farla direttamente al catasto del comune?
    Ah, eh ma io ho 25 anni, non era manco nato all'epoca (mio fratello ha quasi 50 anni) e quindi devo vedere mia madre che dice
     
  8. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se sei iscritto a fiscoonline, puoi chiedere la visura , non solo al catasto fabbricati ma anche al catasto terreni. Estrai esattamente i dati conforme a quello che potresti avere all'ufficio erariale. o allo sportello decentrato del comune.

    Di li vedi cosa era intestato a tuo padre. (per ora non vedresti eventuali quote di proprietà di altri)

    (in fiscoonline sono possibili due interrogazioni: una generica dove vengono elencati i beni pro-quota a fronte di un codice fiscale qualunque.
    La seconda è relativa solo al titolare dello user loggato, cioè ai tuoi beni personali: non essendo ancora stata fatta la voltura, non hai accesso alla visura completa o sturica dei beni di tuo padre)
    Senti cosa ti dice: mi pare però di ricordare che i problemi messi in piedi da tuo fratello siano altri (donazioni a tua sorella ecc)
     
  9. ceskovi

    ceskovi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    corpo di bacco! questa è una indicazione extrautile! (dire grazie è dire poco)
    sì, ma ne ha aggiunti altri di problemi (ogni settimane ne aggiunge di nuovi), ma iniziamo a sospettare che sia influenzato dalla sorella di mio padre rancorosa verso mia madre perchè evidentemente come si dice dalle nostre parti, era più *pappa e ciccia* con la prima moglie e si è tenuto l'astio dentro per anni ed ora trova nel darci fastidio il suo sfogo e la sua vendetta personale, può semvrare assurdo ma scommetto che soprattutto in questo forum la mia vicenda non vi fa scoprire nulla di nuovo sulle meschinità umane, specialmente in tema di eredità e affini. Povero fratello mio, in fondo non ha la testa libera (rischia fino a 10 anni per un procedimento penale in corso a suo carico) e c'è chi lo aizza per suo tornaconto
     
  10. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Fai attenzione quando fai le visure, meglio farle storiche, perchè a volte, per frazionamenti ad esempio, le particelle cambiano numero; per quanto riguarda la spartizione dei "gioielli" e quant'altro, visto il soggetto, io farei foto ed elenco e poi glielo farei firmare per ricevuta ...
     
  11. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi piacerebbe capire cosa intendi: ovvio che più se ne sa meglio è.

    Però l'interrogazione possibile dal cassetto fiscale è solo per codice fiscale, non per numero di particella.

    E vengono esplose tutte le proprietà e diritti in capo a quel codice: una interrogazione per CF e altra per CT.
    Se i numeri di particella sono cambiati, questa rifletterà il cambiamento.

    Semmai il problema potrebbe essere un altro: cioè proprietà non correttamente volturate in passato e quindi non risultanti al momento in capo al soggetto c.f. interrogato. Ma questo problema permarrebbe qualunque sia la chiave di accesso.
     
  12. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Utilità per utilità, se intendi compilare la dichiarazioen di successione "fai da te" ti consiglio un SW gratuito : lo trovi nel sito di AUTALI. (con pochi euro completo anche di voltura, anche se basta "Voltura" di AdE: potrebbe essere utile però per capire come compilare le volture)
    Software per la Dichiarazione di Successione - AuTali
    In rete c'è pure una sorta di guida abbastanza utile:
    compilare il modello 4 per successione
     
  13. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    In un catasto ideale sarebbe così, ma non sempre succede ... Comunque in quanto tecnico io non uso fisconline ma uso sister e la visura la faccio per foglio, numero e particella e storica così in un colpo solo vedo la situazione attuale e la cronologia e naturalmente faccio anche un estratto di mappa, per allegarlo alla richiesta di CdU quando necessario.
    Per quanto riguarda gli immobili poi non si deve dimenticare, che se un erede ha diritto all'agevolazione 1a casa, si deve redigere la relativa autocertificazione ...
     
  14. ceskovi

    ceskovi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    sto infatti utilizzando il modello 4 editabile in pdf dal sito dell'agenziadelle entrate

    autali lo conoscevo, ma devo ancora verificare se funziona con wine in linux, in buona sostanza, a parte le questioni col coerede in****oso, la successione è semplice e questi sopra esposti sono i soli dubbi che avevo in pratica, poi per sicurezza la farò rivedere prima della consegna, ma avrò sempre risparmiato soldi e tempo precompilandomela da me

    tra l'altro ho anche già compilato il modello per richiedere i benefici sulla prima casa in modo da pagare le imposte ipotecaria e catastale in misura fissa e non percentuale, sono infatti uno dei coeredi che può avere diritto a queste agevolazioni

    in pratica devo solo togliermi il dubbio sul terreno per poi calcolare le imposte in autoliquidazione col modello f23 (sperando che la banca si accontenti di una fotocopia della dichiarazione di successione e non mi faccia spendere altri soldi per una copia autentica)
     
  15. ceskovi

    ceskovi Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    eh, tanto per alleggerire il carico dell'erede! Iinfatti ho dovuto compilare pure il modello per richiedere queste agevolazioni (in duplice copia)

    sulla questione del terreno mi sa che val la pena di andare ben a fondo nella questione per aver la sicurezza, grazie infinite per avermi aperto gli occhi
     
  16. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Per quanto riguarda copie autentiche, tributi speciali e di bollo per la presentazione, ti devi informare presso l'ufficio, perchè qui in prov. di Torino hanno sistemi diversi di calcolarli e/o richiederli quasi per ogni ufficio
     
  17. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si , oltre ai tributi importanti, ipocatastali ecc, ci sono vari balzelli, che vergognosamente cambiano da conservatoria a conservatoria: persino il modulo riepilogativo è diverso. Autali include molte di queste varianti, e prospetti.
    Ricorda che poi per ogni conservatoria (in genere una per prov, ma nelle provincie grosse possono essere di più) occorre versare un tributo specifico sia al momento della presentazione della successione, sia al momento delle volture.
    All'AdE devi presentare tante copie ufficiali quante sono le conservatorie interessate: che ti verranno restituite autenticate per gli usi successivi. fortunatamente non più anche per i comuni interessati, cui pensano loro.

    @clemente: certamente tu userai sister: ma permettimi di obiettare alla scelta di interrogare per nr di particella ecc: questo sta bene se sai a priori quali sono le proprietà intestate. Ma se non ne sai molto, l'unica è interrogare per soggetto, e poi verificare coi titolari se ciò che risulta, è allineato con le proprietà che essi possiedono.
    Non sempre l'erede che presenta la successione, dispone direttamente dei rogiti relativi agli immobili del de-cuius, o i loro riferimenti.
     
  18. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    I tributi alla conservatoria non variano, varia solo il numero delle conservatorie alle quali devi eventualmente fare riferimento a seconda di dove sono situati gli immobili; quelli che variano sono i tributi speciali per copie timbrate in originale, numero di marche da bollo e/o modello 240 che invece fanno riferimento direttamente all'Agenzia delle Entrate per la Successione.
    Non dico che sia obbligatorio ma è sempre consigliabile, prima di presentare una successione, prendere visione delle provenienze, vecchie successioni e/o rogiti.
     
  19. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusto , non volevo entrare in dettaglio: volevo solo ricordare che oltre ai due tributi maggiori:
    649T : imposta ipotecaria
    737T : Imposta catastale
    esistono altri balzelli, spesso noti solo agli addetti ai lavori (non sono mai citati nei vademecum generici della AdE):
    778T : Tassa ipotecaria (35€ ogni conservatoria, se non è cambiata)
    456T : Imposta di bollo (64€ ogni conservatoria, sempre salvo novità)

    Ci sono poi i Tributi speciali: questi sì, variano da ufficio ad ufficio, sia per importo che per codice tributo: mi pare vada per la maggiore il 964T , ma l'importo varia da
    18,60€ per conservatoria e 6,20€ per voltura, fino a 25€ ecc. Meglio chiedere prima all'ufficio: sperando ti rispondano a tono.

    Persino il prospetto di autoliquidazione varia da ufficio ad ufficio, anche se penso non abbiano motivo per contestare prospetti formulati in modo diverso.

    Io mi sono recato tre volte per avere istruzioni e per verificare: nonostante ciò, mi è poi arrivata una notifica in cui mi segnalavano che mancavano i tributi per una conservatoria: si erano dimenticati di segnalarmi, pur avendo preso visione dei dati di dichiarazione, che a Milano ci sono 2 conservatorie: una per i beni in provincia, l'altra per gli immobili in città. Io ricadevo in entrambe.

    Diciamo che parlare di semplificazione, mi è sembrato alquanto improprio.
     
  20. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Semplificare non esiste ... il mese scorso volevo pagare i balzelli da Te elencati con F24online visto che la normativa attuale lo prevede e visto che la mia banca non accetta F23 on line, ma all'agenzia me lo hanno sconsigliato perchè per alcuni balzelli non hanno ancora i codici tributo ...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina