• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

U

User_56748

Ospite
Buongiorno a tutti , e grazie in anticipo per le eventuali risposte che riceverò.
Vengo al dunque…sono proprietario insieme a mio sorella di un immobile di tre piani, suddiviso in 5 unità immobiliari:

- appartamento 1 in affitto con regolare contratto di locazione, di durata 10 anni;
- appartamento 2 dove ho la residenza io
- appartamento 3 dove risiede mio padre
- appartamento 4 in affitto con regolare contratto di locazione, di durata 10 anni;
- appartamento 5 dove ha la residenza mia sorella.

Sono alloggi che abbiamo ereditato nel 2013, con regolare successione.

Fino a ottobre 2018, io e mia sorella avevamo la residenza con mio padre nell’appartamento 3, ma nel novembre 2018 io ho deciso di cambiare residenza e trasferire la stessa nell’unità 1, mentre mia sorella nell’unità 5, usufruendo così anche di esenzione IMU.

Però data l’età di mio padre, continuiamo a vivere nell’unità 3 con lui.

Ad oggi, è mia intenzione è affittare gli alloggi dove abbiamo la residenza ( 1 e 5 ), ma senza contratto in quanto sarebbero in totalità solamente affitti brevi ( inferiori a 30 gg. e quindi senza obbligo di contratto ).

I miei dubbi sono i seguenti:

- A : posso affittare gli alloggi senza incappare in sanzioni ?

- B : posso affittare l’intero alloggio o la legge prevede che debba affittare solo una parte di esso ?

- C : in caso di un controllo delle forze dell’ordine ( Polizia Municipale ), hanno il diritto di entrare per eseguire accertamenti ?



Vi ringrazio ancora, e vi auguro una buona giornata ! Gianfausto
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
affitti brevi ( inferiori a 30 gg. e quindi senza obbligo di contratto ).
Senza obbligo di "registrazione" del contratto. Ma il "contratto" deve esistere, in forma scritta.
A : posso affittare gli alloggi senza incappare in sanzioni ?
Tralasciando le sanzioni per l'infedeltà delle dichiarazioni anagrafiche (continuate a dimorare abitualmente in un'abitazione mentre l'iscrizione anagrafica è altrove), non vi saranno sanzioni se stipulerete un regolare contratto scritto, e dichiararete il relativo reddito.
B : posso affittare l’intero alloggio o la legge prevede che debba affittare solo una parte di esso ?
La legge prevede solamente che se concedi in locazione l'intera abitazione, quella non sarà più (anche se già non lo è ora) la tua abitazione principale, per cui saranno dovute IRPEF e relative addizionali, IMU ed eventualmente TASI.
 
U

User_56748

Ospite
Senza obbligo di "registrazione" del contratto. Ma il "contratto" deve esistere, in forma scritta.
Tralasciando le sanzioni per l'infedeltà delle dichiarazioni anagrafiche (continuate a dimorare abitualmente in un'abitazione mentre l'iscrizione anagrafica è altrove), non vi saranno sanzioni se stipulerete un regolare contratto scritto, e dichiararete il relativo reddito.
La legge prevede solamente che se concedi in locazione l'intera abitazione, quella non sarà più (anche se già non lo è ora) la tua abitazione principale, per cui saranno dovute IRPEF e relative addizionali, IMU ed eventualmente TASI.
Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno,sono unica proprietaria di un immobile,ho una mamma di ottanta anni e due figlie che vivono con me,sono divorziata. Vorrei sapere, nel caso in cui dovessi mancare prima di mia mamma,la casa a chi andrebbe?
grazie.
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
Alto