• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gianfausto

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti , e grazie in anticipo per le eventuali risposte che riceverò.
Vengo al dunque…sono proprietario insieme a mio sorella di un immobile di tre piani, suddiviso in 5 unità immobiliari:

- appartamento 1 in affitto con regolare contratto di locazione, di durata 10 anni;
- appartamento 2 dove ho la residenza io
- appartamento 3 dove risiede mio padre
- appartamento 4 in affitto con regolare contratto di locazione, di durata 10 anni;
- appartamento 5 dove ha la residenza mia sorella.

Sono alloggi che abbiamo ereditato nel 2013, con regolare successione.

Fino a ottobre 2018, io e mia sorella avevamo la residenza con mio padre nell’appartamento 3, ma nel novembre 2018 io ho deciso di cambiare residenza e trasferire la stessa nell’unità 1, mentre mia sorella nell’unità 5, usufruendo così anche di esenzione IMU.

Però data l’età di mio padre, continuiamo a vivere nell’unità 3 con lui.

Ad oggi, è mia intenzione è affittare gli alloggi dove abbiamo la residenza ( 1 e 5 ), ma senza contratto in quanto sarebbero in totalità solamente affitti brevi ( inferiori a 30 gg. e quindi senza obbligo di contratto ).

I miei dubbi sono i seguenti:

- A : posso affittare gli alloggi senza incappare in sanzioni ?

- B : posso affittare l’intero alloggio o la legge prevede che debba affittare solo una parte di esso ?

- C : in caso di un controllo delle forze dell’ordine ( Polizia Municipale ), hanno il diritto di entrare per eseguire accertamenti ?



Vi ringrazio ancora, e vi auguro una buona giornata ! Gianfausto
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
affitti brevi ( inferiori a 30 gg. e quindi senza obbligo di contratto ).
Senza obbligo di "registrazione" del contratto. Ma il "contratto" deve esistere, in forma scritta.
A : posso affittare gli alloggi senza incappare in sanzioni ?
Tralasciando le sanzioni per l'infedeltà delle dichiarazioni anagrafiche (continuate a dimorare abitualmente in un'abitazione mentre l'iscrizione anagrafica è altrove), non vi saranno sanzioni se stipulerete un regolare contratto scritto, e dichiararete il relativo reddito.
B : posso affittare l’intero alloggio o la legge prevede che debba affittare solo una parte di esso ?
La legge prevede solamente che se concedi in locazione l'intera abitazione, quella non sarà più (anche se già non lo è ora) la tua abitazione principale, per cui saranno dovute IRPEF e relative addizionali, IMU ed eventualmente TASI.
 

gianfausto

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Senza obbligo di "registrazione" del contratto. Ma il "contratto" deve esistere, in forma scritta.
Tralasciando le sanzioni per l'infedeltà delle dichiarazioni anagrafiche (continuate a dimorare abitualmente in un'abitazione mentre l'iscrizione anagrafica è altrove), non vi saranno sanzioni se stipulerete un regolare contratto scritto, e dichiararete il relativo reddito.
La legge prevede solamente che se concedi in locazione l'intera abitazione, quella non sarà più (anche se già non lo è ora) la tua abitazione principale, per cui saranno dovute IRPEF e relative addizionali, IMU ed eventualmente TASI.
Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
Mi auguro che tutto questo un giorno finirà e che ci butteremo alle spalle questa triste vicenda.
Sognatrice '80
Alto