• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
Buonasera forum,

Ho postato nelle scorse settimane altre discussioni a cui son stati dati consigli utilissimi, grazie a tutti per le risposte.

Questa volta ho bisogno di consigli sul comportamento dell'agente immobiliare che sta curando la vendita del nostro appartamento, sapere quindi se fidarmi e come comportarci.

Io vivo all'estero e mia sorella sta seguendo di piu' il tutto ma vive comunque in una regione diversa da dove e' locata la proprieta'. Abbiamo un'acquirente a cui abbiamo gia' detto si mesi fa' giusto prima che si fermasse tutto per il Covid, causa ritardi il tutto e' stato posticipato di qualche mese con rogito e consegna casa previsti x fine settembre, cosi da permetter di gestire trasloco e pulizia immobile con calma.

L'agente altra settimana si e' fatto vivo chiedendo se acquirente poteva dividere assegno deposito che noi ancora non avevamo intascato perche' apparentemente la banca doveva inviare qualcuno a far perizia per autorizzare mutuo. Mia sorella ha accettato. E' una prassi comune questa?

Abbiamo poi saputo da vicini che l'agenzia ha visitato l'immobile un paio di volte nelle ultime settimane con persone diverse. Abbiamo contattato agenzia per chiedere spiegazioni e ci ha informato che una volta era l'acquirente che voleva veder di nuovo casa per valutar lavori da fare ed un'altra apparentemente erano questi della perizia. Non dovrebbero informarci di queste visite prima di efettuarle o e' normale le facciano visto che hanno chiavi?

Infine, agenzia ha detto che acquirente e' pronto a dar tutti i soldi anche prima della data accordata. Anche questo mi lascia perplesso. Io preferirei lasciar date come sono e non far cose fuori contratto/accordi

Grazie al solito per ogni prezioso suggerimento
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Cosa intendi per “dividere assegno deposito “ ?
Non è comprensibile.

E’ normale che l’agente porti l’acquirente e il perito a visitare la casa quando serve, senza avvisarvi, a meno che voi l’aveste richiesto.

Per quanto riguarda le date, hai scritto che avete concordato contrattualmente di rogitare entro settembre; quindi vale quanto firmato, e non sei tenuto ad assecondare l’acquirente e anticipare, se non sei disponibile.
 

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
Hai ragione scusa, non ho dato dettagli sulla divisione assegno deposito. L'acquirente aveva emesso assegno di 5.000€ come deposito ed ha poi chiesto invece di poterlo dividere in 2 parti , primo assegno di 2.000€ e secondo a completare. Chiedevo solo se e' una prassi che succede ogni tanto.

OK per le visite capisco bene quello che dici.

Grazie per chiarimenti

Cosa intendi per “dividere assegno deposito “ ?
Non è comprensibile.

E’ normale che l’agente porti l’acquirente e il perito a visitare la casa quando serve, senza avvisarvi, a meno che voi l’aveste richiesto.

Per quanto riguarda le date, hai scritto che avete concordato contrattualmente di rogitare entro settembre; quindi vale quanto firmato, e non sei tenuto ad assecondare l’acquirente e anticipare, se non sei disponibile.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Chiedevo solo se e' una prassi che succede ogni tanto.
No, non succede di solito; anzi, al contrario, di solito si prevede di integrare la caparra con un assegno di importo maggiore .
Se nel contratto c'è una condizione sospensiva per il mutuo, tale somma ulteriore viene data dopo che l'acquirente ha avuto l'ok al mutuo stesso.

Penso che il tuo acquirente stia cercando di avere un mutuo molto alto in percentuale, e quindi non vuole anticipare del suo.
Certo l'agenzia doveva spiegare meglio quali sono le intenzioni e gli obiettivi dell'acquirente.
 

Artmoz

Membro Junior
Proprietario Casa
No, non succede di solito; anzi, al contrario, di solito si prevede di integrare la caparra con un assegno di importo maggiore .
Se nel contratto c'è una condizione sospensiva per il mutuo, tale somma ulteriore viene data dopo che l'acquirente ha avuto l'ok al mutuo stesso.

Penso che il tuo acquirente stia cercando di avere un mutuo molto alto in percentuale, e quindi non vuole anticipare del suo.
Certo l'agenzia doveva spiegare meglio quali sono le intenzioni e gli obiettivi dell'acquirente.
Ciao Franci

Ho dato finalmente un'occhiata al contratto che mia madre aveva firmato con agenzia immobiliare, non lo avevo io qui ma loro giu' in Italia.

Avevi ragione e sul contratto era scritto che dopo nostra accettazione l'acquirente avrebbe dovuto integrare assegno di caparra per una quota pari al 10% dell'offerta accettata. Invece non solo non e' stato integrata la caparra, ma hanno chiesto ad inizio luglio di dividere in 2 fasi l'assegno di caparra versato inizialmente a febbraio e che noi non avevamo ancora incassato, questo ci e' stato detto era per motivi della sua richiesta mutuo.

Abbiamo accettato perche' non ci faceva differenza dividere la caparra in 2 parti, ma adesso invece che i 2 assegni divisi per la caparra come ci era stato detto e' diventato la prima parte in assegno ed il resto integrato nell'intero pagamento al momento del rogito.

Quindi agenzia non e' stata per nulla chiara su queste operazioni. Cosa dovremmo fare?
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Cosa dovremmo fare?
Beh, sicuramente chiedere chiarimenti all'agenzia, in prima battuta.
Devi cercare di capire se gli acquirenti hanno difficoltà con il mutuo, o hanno manifestato problemi per cui non hanno versato quanto promesso.
In funzione delle risposte ( o delle non risposte), forse dovresti far leggere il contratto ad un legale, per capire come gestire la vendita, se si presenta problematica.
Se tu fossi sul posto consiglierei un incontro in agenzia con gli acquirenti, per parlarne di persona.
Da qui è difficile rispondere con precisione, senza leggere quanto firmato e senza conoscere profondamente le vostre esigenze e aspettative, oltre a quello dell'acquirente.
Tienici aggiornati, naturalmente se hai bisogno cercheremo di aiutarti meglio a chiarire la situazione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Salve , vorrei chiedere se qualcuno conose la normativa riguardante la costruzione di una scala a rampe con pianerottoli in acciaio per accedere a tre appartamenti. Questa sarebbe costruita nella chiostrina in aderenza a più vicini in cui io ho una terrazzina con porta di accesso che risulteremme a 80 cm. di distanza grazie ha chi vorrà rispondermi
Alto