1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cristiana

    cristiana Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti,
    o un problema di questo tipo :
    è la terza volta in 3 anni che l'appartamento sottostante la mia mansarda (regolarmente affittata), lamenta infiltrazioni sul soffitto del suo bagno ,posto esattamente al di sotto del piatto doccia del bagno della mia mansarda.

    Per ben due volte l'assicurazione ha pagato , (abbiamo una polizza condominiale che copre spargimenti acqua e danni da conduzione )ma io non ho mai avuto la certezza che il ripristino del soffitto fosse stato eseguito coprendo il danno provocato dall'acqua

    Adesso , (e questa è la terza volta in 4 anni ), la signora di sotto , mi chiama e mi dice che a distanza di un anno dal'ultimo rimborso , lei ha notato delle macchie gialle di umido ma non mi ha chiamata per informarmene in tempo utile (x non disturbarmi....) , e adesso lamenta il distacco completo dell'intonaco del bagno che è crollato sul pavimento, ma mi speciica anche che sembra che sotto sia asciutto ........

    Questa volta i soldi li chiede a me e dice che non possiamo piu' interpellare la compagnia di assicurazione condominiale perchè questa volta non pagherebbe .....

    A questo punto penso che la signora non abbia mai ripristinato il soffitto , intascandosi solo i due rimborsi assicurativi (€ 500+€300) e che per la terza volta mi chieda dei soldi a fronte di un danno vecchio di 3 anni e mai ripristinato.

    Come posso comportarmi ?
    Mi conviene coinvolgere l'amministratore ?
    Posso chiederle le fatture dei due precedenti interventi dell'imbianchino , che prove avrei per verificare la verità sui ripristini ?
    E se lei mi dicesse che non si è fatta fare fattura x risparmiare ?

    Urgono consigli !!!!!!!!!!!

    grazie

    Cristiana
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Gentile Cristina, la cosa che salta all'occhio per prima è che a fronte di infiltrazioni d'acqua dalla sua doccia, Lei non abbia mai eseguito lavori per evitare il ripetersi di tali infiltrazioni. Evidentemente l'assicurazione paga una volta ma dopo vuole che la causa del danno, venga rimossa.
    Forse una sigillatura del piatto doccia si rende necessaria, diversamente si deve far rimuovere il piatto doccia e prendere visione della situazione di impermeabilizzazione. La Sig.ra del piano sotto, potrebbe anche essere andata a nozze con il rimborso assicurativo, ma la non risoluzione del problema la pone nella veste della danneggiata e nella veste di chi pretenderà sempre i danni
     
  3. cristiana

    cristiana Nuovo Iscritto

    Infatti ,è mio primario interesse rimuovere la causa .
    La prima causa del danno è stata immediatamente rimossa,
    il mio penultimo inquilino aveva manomesso la piletta per far scaricare meglio il piatto doccia ..... e quindi gocciolava acqua dal soffitto .
    un idraulico ha riposizionato in sede la piletta e sono cessarete le infiltrazioni.
    Il dubbio pero' è che non sia mai stato ripristinato l'intonaco del suo soffitto , perchè diversamente avrebbe il soffitto bagnato e non asciutto come dichiara , con caduta di pezzi di intonaco asciutti ....
    Credo che qualsiasi perito , attrezzato con il giusto tester che rileva le umidità degli intonaci , potra' dire se c'è una nuova infiltrazione in atto o se il soffitto è asciutto e la caduta dei calcinacci è legata all'evento di meno di un anno fa .....
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dunque abbiamo capito qualche cosa di più. Lei vada dalla Sig.ra e, badi bene ci vuole arte, la rassicuri, si compiaccia di essere stata paziente ad aspettare che l'intonaco si asciugasse bene e, quindi, le dica che ora che si è asciugato, tutto per il meglio, e che ha già incassato, da tempo, l'indennizzo, è ora che chiami un pittore a ripristinare la tinta.
    A) o la Sig.ra capisce al volo di essere "sgamata" e quindi non la disturberà più
    B) la Sig. ra dirà che aveva già fatto dipingere e a quel punto o è in grado di esibire una fattura di ripristino pittura, sarà 100 € o chiamerete un perito, un pittore, che confermerà o meno e se del caso ripitturerà.
    Scusi la razionalità ma sono problemi pratici.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina