• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

terry2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buongiorno, vi vorrei sottoporre questo caso.
A e B (affini di primo grado) hanno un conto cointestato a firma disgiunta alimentato solo dalla pensione di A.
Cosa succede in caso di morte di A con B suo unico erede testamentario?
Ovvero, la somma che andrà in successione sarà il 100% o il 50% di quanto sta sul conto?
Grazie
 
Ultima modifica:

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
la somma che andrà in successione sarà il 100% o il 50% di quanto sta sul conto
normalmente è il 50%, tuttavia fornendo la documentazione, come ha scritto @Nemesis, può essere anche il 100%.
Però la domanda che spontaneamente sorge è: perché fa questa domanda? E' una questione di tasse sulla successione di una giacenza cospicua?
A B) non cambia nulla, se A) non aveva eredi legittimari ed il testamento riguarda il c/c, l'unico bene che aveva il testante. Ereditare il 100% della giacenza sul c/c o ereditare il 50% detenendo l'altro 50% non cambia la sostanza. Cambia invece se A) avesse degli eredi legittimari per cui le disposizioni che riguardano il c/c possono essere fondamentali per la lesione delle legittime.
 

terry2000

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Salve, sì certo la domanda riguarda il pagamento della tassa di successione che non prevede la franchigia essendo la successione fra affini e quindi non credo che non cambi nulla. Non ci sono eredi legittimi.
Da quello che so alla domanda di successione si allega il saldo del conto al momento della morte. E appunto essendo un conto cointestato si calcola su tutto il saldo o solo al 50%? O la banca fornisce anche i movimenti?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
essendo un conto cointestato si calcola su tutto il saldo o solo al 50%?
Ex art. 1298, comma 2 c.c., le parti di ciascuno si presumono uguali, se non risulta diversamente.
Quindi, dato che le somme risultanti sul conto corrente sono riconducibili al solo contitolare deceduto, nella dichiarazione di successione si dovrebbe indicare, come già scritto, il 100% del saldo.
Ma nessuno eccepirà se invece s'indicasse il 50%, e così facendo l'imposta sulle successioni sarà ridotta in ugual misura.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto