1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lampo

    lampo Membro Attivo

    Professionista
    Il contratto di locazione per studenti universitari prevede agevolazioni fiscali sia per l'inquilino sia per il proprietario?

    Se sì, in che misura?

    grazie a tutti
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Agevolazioni fiscali per i contraenti nel caso di locazione per gli studenti Universitari
    Con tale tipologia contrattuale, interessanti appaiono le agevolazioni fiscali sia per i locatori che per i conduttori: si applicano le stesse condizioni dei contratti a canone convenzionato. Infatti a fronte di un canone imposto (convenzionato) sensibilmente inferiore ai prezzi del mercato immobiliare, sono state introdotte le seguenti agevolazioni fiscali, limitate però ai soli comuni ad alta tensione abitativa.
    Per il locatore :
    · Riduzione sul canone annuo da denunciare sulla dichiarazione dei redditi del 40,50%;
    · riduzione del 30% dell'imposta di registrazione del contratto;
    · possibilità per i Comuni di riduzione o esenzione dell' (ICI).
    Per il conduttore: detrazioni IRPEF dalla dichiarazione dei redditi dell'importo di:
    · euro 495,80, se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro
    · euro 247,90, se il reddito complessivo è superiore ai 15.493,71 euro e non superiore a euro 30.987,41;
    · non spetta alcuna detrazione se il reddito complessivo supera Euro 30.987,41.
    Per i contratti non convenzionati, regolarmente registrati; se l'abitazione è destinata ad abitazione principale spetta al conduttore:
    Detrazione per gli inquilini titolari di contratti di locazione registrati pari a:
    a) euro 300, se il reddito complessivo non supera euro 15.493,71;
    b) euro 150, se il reddito complessivo supera euro 15.493,71, ma non euro 30.987,41.;
    Detrazione per gli inquilini giovani tra 20 e i 30 anni per tre anni cosi’ articolata:
    a) euro 991,6 se il reddito complessivo non supera euro 15.493,71;
    b) euro 495,8 se il reddito complessivo supera euro 15.493,71, ma non euro 30.987,41.;
    Verra’ rimborsato il credito che non troverà una capienza nell’imposta lorda dovuta. (Finanziaria 2008 art.1 c.9-10)
    Da : Ci sono agevolazioni fiscali per i contraenti nel caso di locazione per gli studenti Universitari? - FISCOeTASSE.com
    :daccordo:
     
    A lampo e segretario piace questo messaggio.
  3. lampo

    lampo Membro Attivo

    Professionista
    Grazie per la dettagliata risposta. Mi era venuto il dubbio in quanto gli studenti, solitamente, non hanno redditi e quindi non vedo che tipo di agevolazioni possano avere.
    Non è che queste detrazioni IRPEF le possano sfruttare i genitori (o chi ha a carico gli studenti)?
     
  4. Bertoli Giuseppe

    Bertoli Giuseppe Nuovo Iscritto

    Solitamente gli studenti sono a carico dei genitori ; in questi casi le detrazioni IRPEF vengono calcolate sulle dichiarazioni dei
    redditi dei genitori
     
    A lampo piace questo elemento.
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Contratti di locazione per studenti universitari
    Un’ulteriore detrazione è prevista per i contratti di locazione stipulati dagli studenti iscritti ad
    un corso di laurea presso un’università ubicata in un comune diverso da quello di residenza.
    Dal 1° gennaio 2007 i canoni di locazione pagati per questi contratti sono detraibili nella
    percentuale del 19 per cento calcolabile su un importo non superiore a 2.633 euro (detrazione
    massima 500 euro).
    La detrazione spetta anche se tali spese sono state sostenute per i familiari fiscalmente a
    carico e il contratto di locazione sia intestato al genitore che sostiene la spesa.
    L’importo di 2.633 euro costituisce il limite complessivo di spesa di cui può usufruire ciascun
    contribuente; quindi, anche se un genitore ha a carico due figli studenti universitari
    che sono titolari di due distinti contratti di locazione, dovrà calcolare la detrazione su tale
    importo massimo.
    Quando l’onere è sostenuto per i figli, la detrazione spetta al genitore al quale è intestato il
    documento comprovante la spesa sostenuta.
    Nel caso in cui il suddetto documento risulti, invece, intestato al figlio, le spese devono
    essere suddivise tra i due genitori con riferimento al loro effettivo sostenimento, annotando
    sul documento comprovante la spesa la percentuale di ripartizione, se quest’ultima è diversa
    dal 50 per cento.
    Se uno dei due coniugi è fiscalmente a carico dell’altro, quest’ultimo può considerare l’intera
    spesa sostenuta, ai fini del calcolo della detrazione.
    Se il contratto di locazione è stipulato da entrambi i genitori, in favore del figlio studente
    universitario fuori sede, poiché si presume che la spesa sarà ripartita tra i genitori in parti
    uguali, la detrazione spetta ad entrambi in egual misura, nel limite massimo, per ciascun
    genitore, di 1.316,50 euro.
    Gli immobili oggetto di locazione devono essere situati nello stesso comune in cui ha sede
    l’università o in comuni limitrofi. Essi inoltre, devono essere distanti almeno 100 Km dal
    comune di residenza e comunque devono trovarsi in una diversa provincia.
    Per verificare il rispetto del requisito della distanza si può far riferimento a quella chilometrica
    più breve tra il comune di residenza e quello in cui ha sede l’università, calcolata in
    riferimento ad una qualsiasi delle vie di comunicazione esistenti, ad esempio ferroviaria o
    stradale. Il diritto alla detrazione spetta se almeno uno dei suddetti collegamenti è pari o
    superiore a 100 Km.
    I contratti di locazione (regolarmente registrati) devono essere stipulati o rinnovati ai sensi
    della legge 9 dicembre 1998, n. 431.
    Da : http://www.uilpa.it/Documenti/13-No...zia Entrate agevolazioni fiscali famiglia.pdf
     
    A lampo e giovanna1948 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina