• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

betty

Membro Attivo
ho appena acquistato un immobile è la mia prima casa pago l'ICI perke non vi ho messo la residenza e la tarsu, vorrei affittarlo vorrei sapere quale affitto è piu adeguato e giusto per me e per l'affittuario ho sentito parlare dell'affitto concordato gentilmente mi potreste dare piu notizie in merito grazie
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Prima di tutto bisogna sapere dove hai acquistato l'immobile, perchè non in tutti i Comuni è previsto l'affitto concordato. Se è un Comune ad alta tensione abitativa o un Comune limitrofo quasi certamente è previsto, ma devi informarti bene presso l'Ufficio Casa del Comune interessato. Ciao
 

betty

Membro Attivo
il comune dove ho l'immobile è considerato ad alta tensione abitativa l'importo dell'affitto è calcolato tramite tabelle se decido di fare un contratto concordato grazie ciao
 

federobe

Nuovo Iscritto
betty ha scritto:
il comune dove ho l'immobile è considerato ad alta tensione abitativa l'importo dell'affitto è calcolato tramite tabelle se decido di fare un contratto concordato grazie ciao
Il contratto "concordato" che nella realtà si chiama agevolato e dura tre anni più due ( e non 4 + 4) :D quasi sempre è lo strumento migliore . Nel tuo caso ti permetterà lo sconto del 30% sulle tasse (IRPEF) , lo sconto del 30% sulla tassa di registro e se il comune lo prevede anche una riduzione sull'ICI :applauso: Rivolgiti ad una Associazione di proprietari tipo Confedilizia , UPPI ecc. :ok:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto