• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

U

User_58305

Ospite
Salve a tutti. Io e marito stiamo finalmente cercando di acquistare casa, ma prima dobbiamo andare in banca per informarci sul mutuo. Il quesito è questo: mio marito ha un contratto da dipendente a tempo indeterminato di circa 1800/2000 € al mese netti ma, oltre ad avere l’indeterminato, a Gennaio è diventato anche socio amministratore della SRL di mio padre, che fattura circa 3 miliardi di euro l’anno. La banca dunque per stabilire la cifra di mutuo fa affidamento solo sul mensile netto o anche sul fatturato della nostra società? Inoltre ci tengo a precisare che mio marito ha anche un ottimo storico, sempre pagato tutto in anticipo e mai avuto finanziamenti per macchine telefoni o altro. Grazie
 

1giggi1

Membro Assiduo
Proprietario Casa
SRL di mio padre, che fattura circa 3 miliardi di euro l’anno.
Se pensi che nel 2019 Piaggio, SpA quotata in borsa fatturava 1,5 miliardi di €uro, certamente qualcosa non quadra con la Srl di tuo padre.

Se tuo marito è anche socio di una tal società (certo dipende con che quota...) ed è anche amministratore (lo fa gratis?) la banca ha degli elementi in più per concedere un mutuo e non dovresti avere problemi. Il fatturato è una voce "ballerina", non è un tuo fatturato ma della srl, ma anche puoi avere fatturato alto ma costi altrettanto alti e quindi poco "ricavo/utile", puoi avere fatturato alto ma tanti clienti che non ti pagano queste fatture, quindi valgono poco, e poi molte altre condizioni. . . . . .

Comunque, se è come dici, la banca non dovrebbe avere problemi per erogarti un mutuo anche consistente.

La banca eroga per importo (di solito max 80% della perizia) che considera quanto puoi garantirgli mensilmente dalle tue entrate certe per un limite di età di tuo marito (fino ad anni XX), questo importo è comunque la somma di capitale ed interessi, quindi non è il valore dell'immobile che intendi acquistare.

Vai in banca e facci sapere.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma fatevi i fatti vostri, Francesca comunque ci sono banche e finanziarie che in genere le ultime sono più care ma anche più elastiche, comunque il prestito ti viene concesso in base alla richiesta, in quanto tempo lo estingui e le garanzie che puoi dare, se ci sono problemi e il tuo Papà vuole intervenire facendo da garante non credo che non lo elargiscono visto il fatturato di Papà, anzi un buon commercialista potrebbe acquistare la vostra casa a nome della ditta scaricarsi le spese del mutuo e poi in seguito donarlo/venderlo a voi cosi non sareste sotto il dominio delle banche.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma fatevi i fatti vostri, Francesca comunque ci sono banche e finanziarie che in genere le ultime sono più care ma anche più elastiche
A me pare solo strano aver bisogno di un mutuo , se in famiglia si hanno certe disponibilità.
Mi pare lecito esprimere un parere del genere.
Non vedo cosa c'entrino le finanziarie.
 

1giggi1

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Ma fatevi i fatti vostri,
Mica abbiamo iniziato noi.....

ci sono banche e finanziarie che in genere le ultime sono più care ma anche più elastiche, comunque il prestito ti viene concesso in base alla richiesta, in quanto tempo lo estingui e le garanzie che puoi dare
Ti ammiro, hai delle certezze che io non ho.

visto il fatturato di Papà, anzi un buon commercialista potrebbe acquistare la vostra casa a nome della ditta scaricarsi le spese del mutuo e poi in seguito donarlo/venderlo a voi cosi non sareste sotto il dominio delle banche.
Il fatturato è dell'azienda, non di papà, non può donare nulla, se lo acquista deve essere per esigenze produttive e se lo vende la ditta deve incassare soldi. . . .
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
visto il fatturato di Papà,
E' un buon fatturato, anzi ottimo, ma non è "il fatturato di Papà"!
Perché si tratta di una s.r.l. che è una società di capitali, ben distinta dal patrimonio personale dei soci.

Inoltre il fatturato non corrisponde all'utile aziendale, come ha scritto @1giggi1
In certi esercizi se i costi superano i ricavi la s.r.l. potrebbe anche essere in perdita.
 
U

User_58305

Ospite
Vende diamanti ?
No, magari. Settore logistico dei supermercati. In ogni caso sono ovviamente lordi, quindi togliendo spese, stipendi dei dipendenti, tasse etc, non rimane molto.
Ma fatevi i fatti vostri, Francesca comunque ci sono banche e finanziarie che in genere le ultime sono più care ma anche più elastiche, comunque il prestito ti viene concesso in base alla richiesta, in quanto tempo lo estingui e le garanzie che puoi dare, se ci sono problemi e il tuo Papà vuole intervenire facendo da garante non credo che non lo elargiscono visto il fatturato di Papà, anzi un buon commercialista potrebbe acquistare la vostra casa a nome della ditta scaricarsi le spese del mutuo e poi in seguito donarlo/venderlo a voi cosi non sareste sotto il dominio delle banche.
grazie mille!!! E comunque è una semplice società logistica che si poggia su di un consorzio enorme..il fatturato e alto ma togliendoci stipendi, tasse ed altro sono finiti! E poi il consorzio prende la sua ottima percentuale. Comunque ho parlato con un consulente finanziario che mi ha detto che le banche non prendono in considerazione la società perchè è nata da meno di 3 anni e non va bene ( fa tre anni a fine anno ).
 
U

User_58305

Ospite
A me pare solo strano aver bisogno di un mutuo , se in famiglia si hanno certe disponibilità.
Mi pare lecito esprimere un parere del genere.
Non vedo cosa c'entrino le finanziarie.
Ma il fatturato è lordo comprensivo di spese! E ci campano tre famiglie, incluso il consorzio che prende la sua percentuale altissima, ed inclusi gli stipendi di 300 dipendenti. E poi la mia richiesta era un altra 😅
E' un buon fatturato, anzi ottimo, ma non è "il fatturato di Papà"!
Perché si tratta di una s.r.l. che è una società di capitali, ben distinta dal patrimonio personale dei soci.

Inoltre il fatturato non corrisponde all'utile aziendale, come ha scritto @1giggi1
In certi esercizi se i costi superano i ricavi la s.r.l. potrebbe anche essere in perdita.
esatto! Parole giustissime. Inoltre, è una Srl che si poggia su un consorzio, che a sua volte prende il 50% del fatturato
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva
U

User_58305

Ospite
E' un buon fatturato, anzi ottimo, ma non è "il fatturato di Papà"!
Perché si tratta di una s.r.l. che è una società di capitali, ben distinta dal patrimonio personale dei soci.

Inoltre il fatturato non corrisponde all'utile aziendale, come ha scritto @1giggi1
In certi esercizi se i costi superano i ricavi la s.r.l. potrebbe anche essere in perdita.
Difatti, il primo anno era in perdita
 

petri giancarlo

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera, ritengo che la banca vada a valutare sulla base del reddito del richiedente (stipendio + eventuale compenso per il ruolo di amministratore di srl). Ritengo inoltre che, specialmente nel caso di cointestazione dell'immobile, la banca potrebbe o cointestare il mutuo o ricevere una fideiussione della signora (vista la presupposta florida situazione economica del padre). Se consideriamo infine la qualità del futuro creditore sia in base alla pregressa capacità di rientro e/o alla mancanza totale di debiti...penso che qualunque banca possa approvare la concessione di un mutuo con un piano di rientro che preveda una rata mensile di circa 700 €. mensili.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
la mia richiesta era un altra
Per rispondere alla tua domanda iniziale:
La banca dunque per stabilire la cifra di mutuo fa affidamento solo sul mensile netto o anche sul fatturato della nostra società?
direi che la banca non fa affidamento sul fatturato della s.r.l.
Se chiederà la presenza di un garante, ad esempio tuo papà, dovrai presentare la dichiarazione dei redditi del papà. Che comprenderà l'utile (se la società ha generato utili) derivante dalla partecipazione nella s.r.l., oltre ad eventuali altri suoi redditi.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Non mi meraviglio più di tanto, come sempre le informazioni arrivano con il contagocce e poi ci sono pensieri differenti e contrastanti, comunque un buon commercialista sa lui come comprare vendere ecc. per una srl che in genere esce sempre con un fatturato basso perché ha molte spese proprio per risparmiare sulle tasse dei guadagni, ma qui entriamo in un altro campo e visto che non possiamo dare una soluzione che si avvicina alle esigenze del postante c'è da dare un solo consiglio, andare in una o più banche e chiedere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, con un contratto di locazione con cedolare secca e a canone concordato è possibile inserire la possibilità di sublocazione per avere poi la possibilità di aprire un'unità ufficio amministrativo?
Ed inoltre, è possibile ridurre le motivazione e il tempo di recesso? L'articolo 8 "recesso del conduttore" parla di gravi motivi e 6 mesi di preavviso. Grazie per una Vostra gentile risposta.
Buonasera, sono nuova di qui, e devo capire come entrare nel Forum
Alto