1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. perlan

    perlan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quest'anno il Caaf a cui mi sono rivolto mi ha fatto notare alcune novità per quanto riguarda la dichiarazione dei redditi , fra queste mi ha lasciato perplesso quello relativo all'Isee ( non più Iseeu), che mi interessa per il pagamento delle tasse all'Università che frequenta mia figlia.


    Iseeu anno 2014 pari a 36.454,21 € : composizione familiare - Dichiarante + Coniuge +Figlia maggiorenne a carico + Figlio non a carico per reddito suo , ma appartenente al nucleo :


    Isee anno 2015 pari a 48.761,32 € poichè il figlio non a carico, avendo cambiato residenza il 18.12.2014, al momento della presentazione dei redditi ( settembre 2015) non era più appartenente al nucleo familiare del dichiarante.


    Questa novità ha determinato un parametro relativo al nucleo familiare più basso ( 2,06) rispetto a quello precedente (2,46) e con tale valore dell'Isee mi ritrovo in una fascia di reddito che fa scattare una sostanziosa penalità sulle tasse da pagare all'Università .


    Mi è venuto spontaneo chiedermi se è esatto quello che hanno detto e fatto gli addetti al Caaf , visto che mio figlio per tutto il 2014 è stato un componente del mio nucleo. Qualcuno può dirmi qualcosa in merito?


    Grazie
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero che il coefficiente si è abbassato perché un figlio è fuoriuscito dal nucleo familiare, però è anche vero che il suo reddito personale non sarà più da includere in quello della famiglia che di conseguenza si abbasserà, così come saranno da escludere tutti i beni personali (c/c, immobili) di questo figlio.
    Quindi a mio parere la fuoriuscita del figlio non a carico favorisce l'abbassamento dell'isee.
    Fra le novità di quest'anno il fatto che gli immobili saranno calcolati al valore dell'imponibile IMU e non più ICI, di conseguenza gli stessi immobili avranno un valore del 60% più alto....
    Poi, per quanto riguarda i beni mobiliari (c/c, libretti di deposito, ecc.) si terrà conto anche della giacenza media di tutto il 2014 mentre gli altri anni si guardava solo il saldo al 31/12 (pensa come sarebbe cambiato l'isee se in una famiglia al 20/12 di un determinato anno ci fossero stati 200.000,00 euro e al 31/12 dello stesso anno solo 2000,00 per aver nel frattempo spostato i soldi sul c/c di un amico...).
    Tutto l'insieme determina una variazione dell'isee 2015. Saluti.
     
  3. perlan

    perlan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sig. Essezeta67, grazie per i chiarimenti che mi ha inviato, concordo con lei fino ad un certo punto, anche perchè il mio quesito verteva innazitutto a capire perchè mio figlio pur essendo componente del mio nucleo familiare nel 2014, per l'Isee che contempla i redditi del 2014 ( ritengo io, a meno che non sia così) non si debba prendere in considerazione tale situazione.
    Per il mio caso, considerato il basso reddito di mio figlio ( assunto -poi licenziato- ora riassunto ecc. e senza immobili o altri beni), l'Isee doveva essere molto più basso di quello calcolato dal Caf. Per chi invece, come ha immaginato lei, si ritrova redditi piuttosto alti, significa agevolare chi non ha bisogno di essere agevolato e non ne vedo il motivo.
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'impiegato del CAF inserisce i dati che ha richiesto al cliente e il programma (fornito dall'INPS) calcola l'ISEE.
    Quali dati errati sono stati inseriti?
    Grazie.
     
  5. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'impiegato inserisce i dati forniti dal cliente e li invia (in genere all'inps ma non sempre).
    Dopo un'attesa di circa una settimana/10 giorni l'inps (effettuati tutti i controlli dei dati inviati, insieme a finanza e agenzia delle entrate) invia l'Attestazione dell'isee...
    quindi il programma utilizzato dall'impiegato non calcola più l'isee.
    Il nucleo familiare da indicare è quello alla data di presentazione dell'isee (e quindi adesso).
    I redditi da indicare (a meno che non sia stata già presentata una dichiarazione fiscale quale l'unico o il mod. 730) alla data attuale, sono quelli del 2013....
    I redditi da indicare sono quelli esenti e quelli esonerati da presentazione (esempio il solo mod. CUD) mentre i redditi presentatati tramite unico o 730 non sono da indicare in quanto l'agenzia delle entrate preleva direttamente i dati reddituali dai propri archivi..
     
  6. perlan

    perlan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sig. Giocatore, la ringrazio per la sua domanda pertinente al caso, le rispondo che al momento della consegna della mia documentazione al Caf, ho spiegato a voce che mio figlio ,esattamente il 18.12.2014, aveva cambiato residenza ed aveva costituito il suo nucleo familiare.
    Sulla cartellina ove avevo incluso il CUD che mio figlio aveva avuto dal suo datore di lavoro (reddito 8.969 €), avevo anche lasciato un appunto con cui ricordavo la posizione di mio figlio, cioè appartenente al nucleo senza essere a carico.
    Quando alla consegna del mod. Isee feci le mie osservazioni, chiedendo come mai non avevano inserito nel prospetto del nucleo familiare il nominativo di mio figlio, con un apposito asterisco ( come l'anno precedente), mi fu risposto che per le novità di questa dichiarazione si prendeva in considerazione la situazione familiare di quest'anno, per cui mio figlio non esisteva per l'isee e quindi non so se anche mio figlio era tenuto a presentare la sua dichiarazione, poichè ora non sappiamo qual'è l'Isee relativo a mio figlio, utile per qualsiasi evenienza.
    Ora però mi sono accorto del seguito di essezeta67, che dice che la situazioone familiare deve essere quella attuale, per cui ha ragione il Caf, comunque penso che queste novità mi appaiono piuttosto strane ed incomprensibili. Cercherò di studiarmi meglio il caso, accettando tutte queste vessazioni che scendono dall'alto dei cieli, come abbiamo sempre fatto. Grazie e scusate per la mia ignoranza. Ciao
     
    Ultima modifica: 8 Ottobre 2015
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se fosse tecnicamente possibile, io farei fare l'ISEE ad un altro CAF e vedere eventuali differenze. In certi campi la matematica è (apparentemente) un'opinione!
     
  8. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A me invece paiono chiare e giuste...
    Se il figlio non più a carico ha un cud relativo al 2013 di 8969 e non ha né beni mobiliari ne immobiliari, né paga l'affitto (se per esempio è in comodato) il suo isee sarà 8969 visto il parametro 1 a 1...
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non occorre, tanto non è il caf che esegue i calcoli, il caf invia solo i dati.... come ho già spiegato prima è l'inps che fa i calcoli e poi manda l'attestazione al caf.
    Se da entrambi i caf vengono inviati gli stessi identici dati i risultati non cambiano...se vengono inviati dati diversi, ci pensano inps, finanza e agenzia entrate a "ricordare" la modifica con una bella annotazione e l'invito a rifare l'isee....
     
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, ma nella medesima casella della maschera un CAF potrebbe mettere un valore, un altro CAF un altro valore!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina