• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Giannicasa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti !

Come da oggetto...sono da poco nuovo "nudo proprietario" di un appartamento attualmente (e ovviamente) abitato dall'usufruttuario. L'ho acquistato senza aprire un mutuo e in regime di prima casa,ottenendo quindi le relative agevolazioni fiscali.
Ora mi chiedo...anzi..ho chiesto e continuo a chiedermi (visto che non ho mai ricevuto una risposta chiara e netta al 100%): debbo fare il cambio di residenza ?

Grazie in anticipo,
Gianni
 

Clematide

Membro Attivo
Proprietario Casa
No, se nel Comune in cui è ubicata l’abitazione oggetto di primo acquisto agevolato già risiedi (è ormai pacifico che non devi necessariamente risiedere all’interno dell’immobile acquistato: necessaria è la “saldatura” tra l’iscrizione nell’anagrafe in quel Comune e l’immobile correlato) od operi, svolgendo la tua attività lavorativa e che lo stesso venga effettivamente impiegato ad uso abitativo, pur non avendo la residenza.
 

Giannicasa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
@Clematide , grazie ! Credo di avere ancora dei dubbi....provo a spiegarmi meglio:

Abito e risiedo a Roma in via XX, casa di mia moglie.
Decido per investimento di acquistare una nuda proprietà nella stessa zona dove risiedo, non avendo case di proprietà decido di intestarmela come prima casa e beneficiare quindi delle relative agevolazioni, pur rimanendo a vivere nella casa attuale. Se comprendo bene, non debbo fissare la residenza nella prima casa e posso tenere la residenza dove sono ora.

Grazie!
 

Clematide

Membro Attivo
Proprietario Casa
L’immobile deve essere situato nel Comune in cui l’acquirente abbia o stabilisca entro diciotto mesi dall’acquisto la propria residenza. Questo rappresenta un obbligo del contribuente verso il Fisco che nel caso di specie tu hai già soddisfatto.
 

Giannicasa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Appunto..ma siccome la legge non ammette ignoranza e la logica non sempre va a braccetto con essa, ho posto la domanda !
 
V

Valekappe

Ospite
se sei il nudo proprietario, come fai ad andare ad abitare nell'appartamento dove c'è un usufruttuario
Posso fare una domanda? Sto impazzendo.
Obbiettivo Avere il bonus prima casa.
Situazione : titolare di casa nel comune X con bonus fruito già nel passato;
Acquisto nuda proprietà in un comune Y;
Residenza in un comune Z.

Rogito e poi quindi vendo la casa del comune x rispettando l’obbligo dei 12 mesi.
Resto a vivere nel mio comune Z. Ma il dubbio è in merito all’obbligo di trasferire la residenza nel comune Y entro i 18 mesi.
Tale obbligo - leggo - che decorre dalla data di acquisto, ma non dovrebbe decorrere dalla data di possibile usufrutto? Come faccio a cambiare la residenza se è occupata?
Posso scrivere nel rogito che al decesso dell’usufruttuario mi impegno a cambiare la residenza in deroga all’obbligo dei 18 mesi? O in un anno e mezzo devo organizzare un delitto? (Scherzo ovviamente)
Spero di essere stato chiaro... grazie 1000
 

gianni1967

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno, ho acquistato una piccola casa al mare, con le agevolazioni di 1^ casa, io risulto come "nuda proprieta'" mentre mia moglie "usufrutto vitalizio"
Premetto che abitiamo in affitto in un comune e città diverso.
La residenza io non l'ho trasferita in quanto appartengo alle forze dell'ordine (articolo 66, comma 2, legge 342/2000) ma mia moglie deve trasferire la residenza ?
Grazie.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
ALFONSO LANZARA ha scritto sul profilo di Rosanna Ricci.
Ciao Rosanna ti contatto per l'annuncio del tuo immobile su questo forum. Io rappresento un' agenzia immobiliare. Saresti disponibile a collaborare con noi per la vendita?
Alto