• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
buondì.un mio conoscente si trova in momentanea difficoltà economica a causa della crisi generale.ha necessità di una somma di circa 30000 euro e gli è stata prospettata da una banca la possibiltà di iscrivere ipoteca di secondo grado sull'appartamento dove abita,già gravato di mutuo.E' una cosa frequente? Come si applica in pratica? grazie
 
A

AlbertoF

Ospite
salve,
in merito a quanto prospettato devono essere fatte alcune valutazioni .
1) Le persone interessate hanno un reddito adeguato per pagare regolarmente le due rate ?
Penso di si perchè altrimenti la banca non avrebbe suggerito il ricorso ad un mutuo supplettivo
2) la banca che ha suggerito la nuova operazione è la stessa che ha concesso il primo mutuo? Se è diversa è difficile che questa conceda un mutuo con ipoteca di secondo grado.
3) Quanto tempo fa è stato concesso il mutuo, e a quanto è ora ridotto ?
Comunque converrebbe esporre il suo caso alla prima banca,he tra l'altro è la più interessata e coinvolta, e sentire se è disposta a rinegoziare un nuovo mutuo aumentato di ulteriori 30.000 euro con altro magari a 20 anni (quanti anni ha ora il richiedente?):in questo caso avrebbe dei vantaggi sull'importo della nuova rata perchè comprensiva anche di un residuo del vecchio mutuo che verrebbe ulteriormente spalmato il altri 2o anni.
Se ci sono delle difficoltà lo faccia sapere per suggerirle un' altra soluzione che potrebbe risolvere ugualmente il problema
resto a disposizione
Alberto
 

massaro tommaso

Nuovo Iscritto
Penso che Alberto con la Sua risposta abbia inquadrato bene il problema.
Se viene erogato il prestito di 30.000,00 senza la eventuale rinegoziaione del mutuo originario, si troverebbe a pagare sia le rate del mutuo preesistente appunto, sia le rate del prestito e non vorrei che le difficoltà aumentassero in pochi mesi.
 

carlo.b

Membro Attivo
Ciao Brando, chi mi ha preceduto ha già risposto alla tua domanda, mi permetto solo di aggiungere che esistono banche che effettuano il consolidamento debiti. In pratica chi, per esempio, ha il mutuo della casa, ha il finanziamento dell'auto e magari anche il finanziamento dei mobili e si trova anche nella condizione di aver bisogno liquidità, può, rivolgendosi alle banche che effettuano questo tipo di credito, estinguere tutti questi debiti, raggrupparli in uno solo, con il vantaggio di avere un'unica scadenza mensile ed ottenere quel quantitativo di liquidità che gli occorre. Logicamente il tutto è legato al valore dell'immobile dato in garanzia, alla cifra da finanziare ed al reddito dei mutuatari.
Saluti.
Carlo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto