1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ringo

    ringo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera!Volevo gentilmente sapere,se la parcella notarile per l'atto di compravendita si può scaricare con il Mod.730. Grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Chi ha contratto un mutuo per l'acquisto dell'abitazione principale, può indicare nella dichiarazione dei redditi un importo massimo di spesa di 4mila euro. Su questo ammontare sarà applicata un'aliquota del 19%, pertanto la detrazione complessiva non potrà essere superiore a 760 euro. Nel caso di mutuo acceso per la costruzione o la ristrutturazione dell'abitazione, il limite massimo da portare in detrazione si abbassa a 2.582,28 euro (l'aliquota resta sempre pari al 19%).
    Nelle spese affrontate (perizia etc.) rientra anche la parcella notarile.
    saluti
    jerry48
     
  3. ringo

    ringo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Inanzitutto grazie per la rapidità della risposta! Nel mio caso il mutuo è stato contratto per l'acquisto,e la ristrutturazione.L'importo pagato al Notaio è di euro 5.250.Ho acquistato questo immobile dopo averne venduto un altro,ma non sono riuscito a stipulare il rogito del secondo nei termini di un anno. Comporta qualcosa per la detrazione?
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La detrazione d'imposta spetta:

    · nell'anno in cui le spese sono state effettivamente sostenute, indipendentemente dalla data di scadenza.
    saluti
    jerry48
     
  5. ringo

    ringo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie !
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' detraibile solo la spesa relativa alla parcella riferita alla stipula del mutuo ipotecario e non quella relativa all'acquisto dell'immobile. Saluti.
     
  7. ringo

    ringo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    perchè?
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    L'onorario del notaio per l'acquisto dell'immobile non rientra tra le spese che danno diritto alla detrazione. E' detraibile solo l'onorario del notaio per la stipula del mutuo.
    saluti
    jerry48
     
  9. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Rientrano nelle spese detraibili invece le spese di mediazione (per un importo max di 1000 euro) se ti sei servito di un mediatore.

    "Rientrano" se non l'hanno cambiato con una delle ultime leggi "salva Italia"... Ne hanno fatte e disfatte tante che ho perso il filo... Si dovrà controllare nelle istruzioni dell'Unico
     
  10. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Stavo cercando un'altra cosa e mi sono imbattuta nel mod 730 con relative istruzioni nel sito dell'Ade. La parte sui mutui è lunga, ne metto un pezzo,

    Gli oneri accessori sui quali è consentito calcolare la detrazione sono le spese necessarie alla stipula del contratto di mutuo. Tra questi
    oneri sono compresi: l’intero importo delle maggiori somme corrisposte a causa delle variazioni del cambio per mutui stipulati in altra valuta, la commissione spettante agli istituti per la loro attività di intermediazione, gli oneri fiscali (compresa l’imposta per l’iscrizione o la cancellazione di ipoteca e l’imposta sostitutiva sul capitale prestato), la cosiddetta “provvigione” per scarto rateizzato, le spese di istruttoria, notarili e di perizia tecnica, la penalità per anticipata estinzione del mutuo, ecc. Le spese notarili includono sia l’onorario del notaio per la stipula del contratto di mutuo (con esclusione di quelle sostenute per il contratto di compravendita) sia le spese sostenute dal notaio per conto del cliente come, ad esempio, l’iscrizione e la cancellazione dell’ipoteca.

    Ti metto il link alle istruzioni se vuoi consultarlo
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...&CACHEID=be1690804e36f06c89b399c28f4a2606
     
  11. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'importante è che le spese suindicate siano riferite all'acquisto dell'abitazione principale (quella dove dimora e risiede la famiglia) altrimenti, se si tratta di casa dove non risiede la famiglia, non si ha diritto ad alcuna detrazione. Saluti.
     
  12. ringo

    ringo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti!! Ho ancora bisogno di un importante consiglio. Oggi ho effettuato i primi bonifici per la detrazione del 50% sulla ristrutturazione della prima casa. In banca la modulistica disponibile riportava la voce"BONIFICO PER PAGAMENTI INERENTI IL RISPARMIO ENERGETICO E PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ai sensi dell'art.4 DL n.201/2011 convertito dalla L. n.214/2011. Ho chiesto se fosse il modulo giusto per la legge valida fino al 30 giugno 2013,e mi hanno risposto di si. Siccome non mi è stata rilasciata la ricevuta in quanto mi verrà recapitata a casa,mi sorge il dubbio che magari non corrisponda all'art 16 bis T.U.I.R. Ciao e grazie!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina