1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Trippj

    Trippj Nuovo Iscritto

    Buongiorno
    ringrazio già in anticipo per l'aiuto che mi vorrete dare.
    La mia domanda è la seguente: esiste una legge che regolamenti le permute di un terreno edificabile con la cessione di un'abitazione?
    Mi spiego meglio. Sono proprietaria di un terreno di 3300 mq che cuba 992 mq. Vorrei darlo in permuta al costruttore. Quale percentale mi spetta sull'edificato finale? Esiste una normativa o è tutto basato sul buon gusto del costruttore? Perchè il mio mi ha proposto un'unità abitativa con lo sconto del 10% senza però specificare quale sarà il costo finale. Ho l'imprssione che si stia approfittando della fiducia che ho riposto in lui vista la pseudo parentela che ci lega. Ho letto da qualche parte che spetterebbe il 25/30%. E' vero? E' richiamato da qulche articolo del codice civile?

    Grazie infinitamente
     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    No Trippj, non esiste nessuna legge che regola questa eventualità.E' una libera trattativa tra le parti.
     
    A Trippj piace questo elemento.
  3. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    In effetti, devi fare una valutazione dei costi di costruzione medi e del valore del terreno edificabile, del costo del progetto e della sua approvazione... oneri eccetera... poichè le abitazioni che saranno vendute hanno un prezzo medio a mq per la zona in cui vivi facendo le opportune valutazioni si può arrivare ad un giusto compenso del terreno edificabile in se. sta alle parti arrivare al giusto compenso.
     
    A ralf e Trippj piace questo messaggio.
  4. Trippj

    Trippj Nuovo Iscritto

    Grazie Massimilano.
    Il mio problema è che in data 31/05/2006 ho firmato un preiminare di vendita che, con il senno di poi, non rifirmerei mai.
    Non è stato tascritto, non riporta un data di termine.... Non riesco quindi a capire se è ancora valido
    Vorri recedere da questo preliminare perchè dall'ultimo incontro (senza tra l'altro mostrarmi i progetti) mi è stato detto che, per una villetta di 80mq, tolti i 234000€ del valore del terreno e lo sconto del 10%, avrei dovuto ancora aggiungere 230.000. Calcolatrice alla mano la villa costerebbe 515.000€. 6000€ al mq.... dove il prezzo nel mio comune è 2700... va bene le spese di urbanizzazione elevate e gli oneri, ma mi sembra veramente un furto. Come posso comportarmi?C'è qualche possibilità di venirne fuori?
    Grazie nuovamente
     
  5. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Ciao Trippy, il preliminare è sicuramente valido se contiene tutti gli elementi essenziali per comprendere le volontà delle parti.Per liberarti da quell'impegno credo che quel documento vada attentamente studiato nei detagli da un professionista (legale intendo) perchè porti una serie di problematiche complesse.Sui valori infatti è difficile dare un giudizio, fermo restando che dovrebbero essere stati previsti nel preliminare. Tutto parte da lì, cosa avete vsottoscritto nel preliminare. Mi dispiace non potere aggiungere di più, vediamo comunque se ci sono altri pareri più qualificati del mio che non sono un legale.:daccordo:
     
    A Trippj piace questo elemento.
  6. easylifecapital

    easylifecapital Nuovo Iscritto

    Bravo trippj, la permuta contro terreno edificabile si fa proprio al 20-30 % dell'edificato, vale a dire che se costruisce 3 case, una la devi pretendere te, se ne fa 9, ne devi avere 3, e cosi via.
    Tutto questo ovviamente salvo diversi accordi tra le parti, se vuoi puoi anche regalarglielo.
     
    A Trippj piace questo elemento.
  7. Massimiliano Lusetti

    Massimiliano Lusetti Membro dello Staff

    Penso che se un progetto fosse stato depositato in comune per l'approvazione, comunque tu come proprietario avresti dovuto firmare quanto meno una delega all'impresario per fare si che lo stesso potesse eseguire la domanda in vece tua, unico attuale proprietario del terreno (se non ho capito male non glielo hai venduto). Se ciò non è avvenuto non è stato ancora presentato un bel niente... Comunque tu puoi sempre verificare in comune se è stato presentato un progetto sul tuo terreno e se esiste progetto verificare a che punto è. Se per 4 anni ciò non è ancora stato fatto penso che con un buon appoggio legale il contratto preliminare che hai firmato possa essere da te rescisso per evidente mala fede da parte del costruttore che non ha ancora adempiuto ai suoi obblighi di attivarsi per una progettazione adeguata... ( ma per questo devi sicuramente rivolgerti ad un legale che ti dia informazioni + dettagliate vedendo la documentazione a tue mani e andando a fare una verifica in comune)
     
    A Trippj piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina