1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. airluke

    airluke Membro Junior

    Ciao, non so se la discussione è OT ma mi chiedevo se c'è qualche "esperto" che possa darmi qualche indicazione.
    Questa primavera ho rifatto il manto erboso del mio piccolo giardino, con risemina dell'erba.
    Inizialmente tutto a posto, era una meraviglia, poi pian piano ha cominciato a degradarsi, l'erba è ingiallita in diversi punti, sembrava secca, ma quando la tagliavo tornava a posto finchè non ricresceva e tornava ad ingiallire.
    Ora la situazione è questa: ci sono dei "buchi" concentrati in diverse zone (con "buchi" intendo piccole chiazze dove l'erba non ricresce più) e se cammino sopra il prato le scarpe si sporcano di rosso/arancio (simile a quando si gioca a tennis in terra rossa).
    Che può essere successo?!?
    Grazie anticipatamente a chi vorrà aiutarmi e scusate se sono OT
     
  2. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Ciao, per il tuo problema bisogna vedere com'è stato trattato il prato dopo la semina, ovvero, se la concimazione è stata corretta per il primo periodo (6-9 mesi) e se l'irrigazione è stata corretta o abbondante, in particolare nel periodo autunno-inverno.
    Se nel periodo autunnale sono stati effettuati irrigazioni eccessive, allora il problema sarà da attribuirsi ad una malattia funginea "Phytium oppure Dollar Spot o ancora Brown patch", favorita dalle temperature miti autunnali; invece la carenza di concimazione può aver causato lo scompenso di azoto che indebolendo il prato lo ha reso maggiormente soggetto a questo tipo di attacco.
    Prova a cercare su internet immagini di Phytium, Dollar Spot o di Brown patch e vedrai una serie di fotografie che possono renderti l'idea di quale tipo assomiglia alla tua ... e così potrai capire qual'è il problema.:ok:
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Senza conoscere la storia del tuo prato, ti faccio riflettere su un aspetto. Prima della semina era già giardino o era il cantiere di casa? Spesso, dove viene fatto cantiere, o perché c'è la fossa della calce, o perché si accumulano macerie e residui, la terra resta irrimediabilmente pregna. O nel tempo, ma molto tempo, si risolve o ti toccherà cambiare lo strato di almeno 25/40 cm di terra, in terra buona.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  4. airluke

    airluke Membro Junior

    ciao, prima della semina il giardino era già prato da molti anni, la scorsa primavera ho rifatto il manto erboso (rivangato e seminato).
    Sinceramente, per quanto riguarda la concimazione, essendosi occupato del tutto un giardiniere, non saprei...
    Però posso dire - e questo forse può aver influito, leggendo qua e là su internet - che essendo a nord e "protetto" da muretti tutto attorno, lo trovo sempre abbastanza umido, il terreno, anche se non annaffio... (a parte che quest'estate ha piovuto come non mai...)
    Che soluzioni ho?
     
  5. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Probabi.le, allora, che siano chiazze di argilla o comunque ristagni d'acqua e creano asfissia all'apparato radicale. Bene, un'annata come questa non dovremmo aspettarcela più, confida per il prossimo anno. Cura, comunque, che non ci siano avvallamenti o punti di ristagno
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anch'io ho un problema simile da un paio d'anni. Quest'anno ho fatto un trattamento del prato con un funghicida su indicazioni del vivaista per fermare l'avanzata del fungo, e a ottobre riseminerò.
    Dalle immagini il mio sembra un caso di phytium.
     
  7. airluke

    airluke Membro Junior

    Grazie per le risposte, l'eventuale trattamento con funghicida quando va fatto?
    E la semina, qual è il periodo migliore?
     
  8. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A me hanno consigliato di farlo già ad ottobre-novembre oppure la prossima primavera. Dipende da dove vivi.
     
  9. airluke

    airluke Membro Junior

  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    vai da un consoezio agrario in genere sono molto disponibili
     
  11. airluke

    airluke Membro Junior

    :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina