• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Contratto di sublocazione, l'uppi mi ha detto che non si può fare. Ma nn mi ha spiegato le motivazioni
Su questo non sono d'accordo.

Perché lo schema ministeriale dei contratti di locazione concordati per studenti universitari (allegato C al D.M. 16/01/2017) prevede che "l'immobile deve essere destinato esclusivamente ad uso di civile abitazione del conduttore. Salvo patto scritto contrario, è fatto divieto di sublocare o dare in comodato, in tutto o in parte, l'unità immobiliare, pena la risoluzione di diritto del contratto".

Ciò significa che la proprietaria può autorizzarti, con patto scritto, alla sublocazione.
Potrebbe sorgere il dubbio che tu possa sublocare esclusivamente ad un altro studente; ma se alla proprietaria va bene quella ragazza non penso che sublocare ad una lavoratrice sia un ostacolo insormontabile.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
l’inquilino “innocente” per chiedere la risoluzione del contratto di locazione?
Secondo me l'inquilino "presunto innocente" può inviare al locatore disdetta anticipata, adducendo quelli che lui ritiene "gravi motivi".
Il locatore può non ritenerli tali, quindi non accettare la disdetta anticipata.
La questione finisce davanti ad un giudice, che valuta e decide in merito.
Il tutto con i tempi e i costi che ogni pratica legale comporta.

(Può interessarti ciò che ho già scritto in merito nel post n. #14 di questa discussione)
 

Seth

Membro Junior
Proprietario Casa
Domanda:
Secondo te, come può il locatore valutare e decidere qual è l'inquilino "colpevole" e qual è quello "innocente"? Come fa ad attribuire con certezza le relative responsabilità?

Se fossi tu il locatore, come ti comporteresti?
Se l'inquilino Tizio accusa Caio, Caio accusa Sempronio, Sempronio dice che è tutta colpa degli altri due; tu in concreto cosa faresti?
Bella domanda ma potresti porla anche nel caso di disturbo della quiete condominiale o altre violazioni condominiali, no?
Avendo più contratti con più inquilini nello stesso appartamento, a chi devo intimare lo sfratto come estrema ratio se non so chi è il responsabile degli schiamazzi notturni, della spazzatura abbandonata sul pianerottolo, ecc.?
Ma in quel caso sarebbe un mio problema, cioè del locatore, comunque responsabile nei confronti del condominio, giusto?
Perché allora non potrei essere ritenuto responsabile anche verso il singolo inquilino che paga la pigione per avere l’appartamento con impianti e servizi funzionanti?
Soprattutto se la situazione nell’appartamento degenerasse, e come dicevo per ora parlo di un’ipotesi, fossi nei panni dell’inquilino documenterei per quanto possibile impianti non funzionanti, servizi non utilizzabili, situazione igienica da ufficio d‘igiene, disagi subiti, autori dei comportamenti, richieste di intervento al locatore e sua eventuale latitanza, e allegherei la documentazione, precedenti lettere/email di lagnanza, foto, testimonianze di terzi..., per chiedere in primo luogo l’intervento nei confronti degli altri inquilini per far cessare i disagi e in mancanza, trascorso il termine di tot giorni, il recesso anticipato per inadempimento del locatore, con un preavviso verosimilmente sufficiente al locatore per trovare un nuovo inquilino senza rimetterci il canone, e magari indicando il nome della persona già disposta a subentrare con un nuovo contratto alle stesse condizioni.
Secondo la sentenza della Cassazione 530 del 2014, leggo, il locatore ha diritto all’indennizzo per i canoni non percepiti solo se avuto un effettivo mancato guadagno derivante dal recesso anticipato dell’inquilino. Deve cioè verificarsi che la “mancata percezione di un canone mensile, nel periodo successivo al rilascio per effetto della pronuncia risolutiva, sia dipesa da causa diversa dalla volontà del locatore di non locare nuovamente l’immobile”.
Se c’è un altro potenziale inquilino pronto a firmare un nuovo contratto, lasciare caparra e pagare l’affitto, una persona che peraltro il locatore ha già detto di non aver problemi ad accettare come ”ospite”, mi chiedo: come potrà il locatore lamentare un mancato guadagno se la “sostituta” è pronta a subentrare a pieno titolo nel contratto e non solo come ospite?
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Secondo me chi crea problemi è quello che vuole andarsene, ed essendo in minoranza non gli resta che fare bagagli. Non è che chi scrive qui abbia sempre ragione, poi convivere con sconosciuti è sempre un problema. Io ci sono passato quando ero studente, tutto sommato ci si sopporta sulle cose banali
 

Seth

Membro Junior
Proprietario Casa
Secondo me l'inquilino "presunto innocente" può inviare al locatore disdetta anticipata, adducendo quelli che lui ritiene "gravi motivi".
Il locatore può non ritenerli tali, quindi non accettare la disdetta anticipata.
La questione finisce davanti ad un giudice, che valuta e decide in merito.
Il tutto con i tempi e i costi che ogni pratica legale comporta.

(Può interessarti ciò che ho già scritto in merito nel post n. #14 di questa discussione)
Grazie Uva, Ho letto anche il post numero 14.
Certo la questione potrebbe finire in tribunale, se il recesso per gravi ragioni non venisse accettato. Ma potrebbe anche non finirci se c’è una sostituta solvente pronta a subentrare con tanto di caparra, e l’inquilino “in fuga” è anche pronto a pagare lui le poche decine di euro di spese eventualmente necessarie per il nuovo contratto. A quel punto non è ben chiaro cosa altro avrebbe da pretendere la locatrice scomodando la giustizia con spese di avvocati e perdite di tempo.
 

Seth

Membro Junior
Proprietario Casa
Secondo me chi crea problemi è quello che vuole andarsene, ed essendo in minoranza non gli resta che fare bagagli. Non è che chi scrive qui abbia sempre ragione, poi convivere con sconosciuti è sempre un problema. Io ci sono passato quando ero studente, tutto sommato ci si sopporta sulle cose banali
Ma è quello che vuole fare, fare i bagagli, ha già trovato una sostituta e pagherebbe lui le spese per il nuovo contratto. Quindi perché trattenerlo a forza in una situazione intricata di affitto e subaffitto?
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Ma è quello che vuole fare, fare i bagagli, ha già trovato una sostituta e pagherebbe lui le spese per il nuovo contratto. Quindi perché trattenerlo a forza in una situazione intricata di affitto e subaffitto?
Sul contratto c'è sempre lui. Gli accordi privati sono carta straccia
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Avendo più contratti con più inquilini nello stesso appartamento, a chi devo intimare lo sfratto come estrema ratio se non so chi è il responsabile degli schiamazzi notturni, della spazzatura abbandonata sul pianerottolo, ecc.?
Il locatore può intimare lo sfratto in caso di gravi inadempimenti dei conduttori.
Come sicuramente sai, lo sfratto deve essere convalidato dal giudice e successivamente eseguito dall'ufficiale giudiziario se il conduttore non rilascia l'immobile spontaneamente.

Quindi ritorniamo al punto di partenza: sarà il giudice a valutare se gli inadempimenti addotti sono di gravità tale da giustificare lo sfratto.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
ha già trovato una sostituta
Forse non hai letto tutti i post di questa discussione.

Il problema consiste nel come regolarizzare l'ingresso di quella che tu chiami "sostituta".
Non è possibile la cessione del contratto perché la cessionaria non è una studentessa, pare non sia possibile o gradita la sublocazione, pare che le parti non abbiano (ancora) preso in considerazione il comodato.

E' ovvio che fin quando il contratto rimane intestato a @danielh è lui, in quanto conduttore, responsabile nei confronti della proprietaria.
 

Seth

Membro Junior
Proprietario Casa
Il locatore può intimare lo sfratto in caso di gravi inadempimenti dei conduttori.
Come sicuramente sai, lo sfratto deve essere convalidato dal giudice e successivamente eseguito dall'ufficiale giudiziario se il conduttore non rilascia l'immobile spontaneamente.

Quindi ritorniamo al punto di partenza: sarà il giudice a valutare se gli inadempimenti addotti sono di gravità tale da giustificare lo sfratto.
Sarebbe una valutazione successiva del giudice ma il punto era l’inadempienza del locatore che non prenda alcuna misura verso gli inquilini che infrangono il regolamento condominiale, tantomeno intimandogli lo sfratto.
 

Seth

Membro Junior
Proprietario Casa
Forse non hai letto tutti i post di questa discussione.

Il problema consiste nel come regolarizzare l'ingresso di quella che tu chiami "sostituta".
Non è possibile la cessione del contratto perché la cessionaria non è una studentessa, pare non sia possibile o gradita la sublocazione, pare che le parti non abbiano (ancora) preso in considerazione il comodato.

E' ovvio che fin quando il contratto rimane intestato a @danielh è lui, in quanto conduttore, responsabile nei confronti della proprietaria.
Hai ragione, mi ci son perso. A un certo punto pareva anche la “candidata sostituta” fosse una studentessa. Poi D. ha anche scritto sulla locatrice: “da lei che voleva far entrare na ragazza per 7 mesi col mio contratto e farmi pagare da lei l'affitto..“, dal che si poteva pensare che la locatrice proponesse o almeno accettasse la sublocazione.
Troppi messaggi e informazioni confuse e “a rate”. Mi arrendo! :D
 

danielh

Membro Junior
Conduttore
Forse non hai letto tutti i post di questa discussione.

Il problema consiste nel come regolarizzare l'ingresso di quella che tu chiami "sostituta".
Non è possibile la cessione del contratto perché la cessionaria non è una studentessa, pare non sia possibile o gradita la sublocazione, pare che le parti non abbiano (ancora) preso in considerazione il comodato.

E' ovvio che fin quando il contratto rimane intestato a @danielh è lui, in quanto conduttore, responsabile nei confronti della proprietaria.
Buonasera, mi scuso per essere sparito. Credevo che la situazione si fosse risolta avendo trovato una persona che prendesse il mio posto in casa anche purtroppo come ospite non tramite subentro. Fino a oggi con questa persona nessuno problema, ha sempre pagato. Però i cdm sono tornati alla carica.. Da come ho capito si sono lamentati con la proprietà che io, in accordo cn la proprietà, gennaio /febbraio quando ho fatto vedere casa a quelle 4/5 persone, li avrei esposti a potenziali rischi... Dato che a fine febbraio è stato dichiarato zona rossa tutta l'Italia causa la pandemia in corso.
Punto secondo si sono lamentati sempre con la proprietaria della persona che è andata al mio posto.. Su cose che la tipa nn sapeva che a loro certi atteggiamenti dassero fastidio.. 😅 Praticamente si sono lamentati con proprietà sempre prima averne parlato con la diretta interessata. Inoltre... Gli altri inquilini si stanno comportando cm facevano cn me. La accusano di non pulire ma loro lasciano pile di piatti sporchi sul lavandino.. Non gli rivolgono la parola ecc.. Anche la ragazza mi ha confidato di non farcela più che è una situazione stressante. Non sinceramente come comportarmi..la proprietà mi ha detto che ci parla cn la ragazza... Ma domanda se la ragazza va via, mi tocca pagare io 3 mesi mancanti oppure trovare qualcun altro.. 😅 🙈 Che sinceramente non trovo giusto.. Se il vero "problema "ero io.. Magari gli stavo antipatico.. Ma comportarsi nello stesso modo anche con un'altra persona significa che gli str**"* sono loro. Ribadisco pagare un affitto nel caso a vuoto per nn usufruirne mi scoccia assai. Se pure la ragazza scappa, io sinceramente nn vorrei pagare l'affitto! Ste persone si stanno comportando veramente di ****a. Non posso fare proprio nulla? Disdetta per motivi x? Cmq spero almeno che a fine settembre, la proprietà li sbatti fuori! Assurdo nn mi era msi capitata na roba del genere.
 

danielh

Membro Junior
Conduttore
Mi sono accorto di qualche errore.. 😅 🙈 Nn riesco a rimuovere o modificare il mex precedente.. Ho prevveduto a riscriverlo.. Lo posto qui sotto 👇🏽

Buonasera, mi scuso per essere sparito. Credevo che la situazione si fosse risolta avendo trovato una persona che prendesse il mio posto in casa anche purtroppo come ospite non tramite subentro. Fino a oggi con questa persona nessuno problema, ha sempre pagato. Però i cdm sono tornati alla carica.. Da come ho capito si sono lamentati con la proprietà del fatto che io (in accordo con loro ed essa) a gennaio/febbraio ho fatto entrare in casa per mostrarla quelle 4/5 persone, in poche parole li avrei esposti a potenziali rischi...
Punto secondo si sono lamentati con la proprietaria della ragazza. Senza prima cercare un dialogo/confronto con la loro coinquilina.
I ragazzi si stanno comportando cm facevano cn me. Ad esempio la accusano di non pulire ma loro lasciano pile di piatti sporchi sul lavandino.. Poi, non gli rivolgono la parola ecc.. La ragazza mi ha confidato che inizia a non farcela più che la situazione inizia a farsi stressante. Non sinceramente come comportarmi..la proprietà mi ha detto che ci parla cn la ragazza... Ma se la ragazza va via, mi tocca pagare i mesi mancanti oppure trovare qualcun altro.. 😅 🙈 Che sinceramente non trovo giusto.. Se inizialmente pensavo che "problema "ero io.. Magari gli stavo antipatico.. Ma comportarsi nello stesso modo anche con un'altra persona significa che gli str**"* sono loro e ne ho la conferma. Se pure la ragazza scappa, io sinceramente nn vorrei pagare l'affitto! Ste persone si stanno comportando veramente di ****a. Non posso fare proprio nulla nel caso? Disdetta per motivi x? Io mi chiedo anche la proprietaria anziché andarci a parlare.. Non può intervenire in altro modo? 😅 Tipo sbattere fuori casa sti qua? Farli recidere quindi dal contratto...cmq Assurdo nn mi era mai capitata na roba del genere.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Disdetta per motivi x?
Come già detto nei post precedenti la disdetta per "gravi motivi" è inutile, perché se la proprietaria non la accetta non ritenendoli tali non risolvi nulla.
Se il tuo contratto scadrà il 30 settembre, ricordati che per evitare il rinnovo tacito devi mandare alla proprietaria la disdetta con un preavviso di 3 mesi.
Quindi è opportuno che gliela spedisci velocemente con raccomandata ar!

Se non trovi un accordo con la proprietaria, dovrai pagare l'affitto fino a settembre incluso. Mi pare non vi siano altre soluzioni oltre a quelle già esaminate nei post precedenti.
Soluzioni che purtroppo non funzionano, considerato che il subentro al tuo posto di un'altra persona pare praticamente impossibile per ostilità dei coinquilini!
 

danielh

Membro Junior
Conduttore
Come già detto nei post precedenti la disdetta per "gravi motivi" è inutile, perché se la proprietaria non la accetta non ritenendoli tali non risolvi nulla.
Se il tuo contratto scadrà il 30 settembre, ricordati che per evitare il rinnovo tacito devi mandare alla proprietaria la disdetta con un preavviso di 3 mesi.
Quindi è opportuno che gliela spedisci velocemente con raccomandata ar!

Se non trovi un accordo con la proprietaria, dovrai pagare l'affitto fino a settembre incluso. Mi pare non vi siano altre soluzioni oltre a quelle già esaminate nei post precedenti.
Soluzioni che purtroppo non funzionano, considerato che il subentro al tuo posto di un'altra persona pare praticamente impossibile per ostilità dei coinquilini!
Buonasera, le scrivo ora a distanza di mesi.. In quanto grosse novità non c'erano.. Situazione invariata fino a qualche settimana fa, quando la proprietaria c ha chiesto se potevamo accettare di recedere al contratto anticipatamente e di lasciare l'appartamento al 31/08, in quanto aveva trovato un gruppo di amici che erano interessati all'immobile ma a partire dal primo settembre e non dal primo di ottobre. Io ho accettato subito perché mi avrebbe tolto da un peso, tra il mio ospite e gli altri coinquilini ancora problemi, il mese di agosto me lo aveva già pagato quindi ero contento della cosa. Pensavo che fosse finita.. Ed invece no 🙄🙄 oggi alla consegna delle chiavi, la proprietaria ha trovato si la casa pulita ma non adeguatamente (parole che lei mi ha scritto), io la casa dal vivo non la vedo da febbraio da quando sono "uscito". Siccome si è operata di recente al braccio, mi ha scritto che chiamerà una ditta di pulizie e col discorso covid 19 la farà anche disinfettare, igienizzare ecc.. È tale costi se li sottrae in modo equo da noi coinquilini. Tutto ciò non lo trovo giusto, l'ospite mio mi ha mostrato le foto della casa era in ordine e pulita! Se per la proprietaria non lo era adeguatamente è un fattore personale. Inoltre farci pagare pure il trattamento di igenifi****ione dobbiamo non corretto, dovrebbe essere a tue spese! Dolcis in fundo, il fatto di pagare in modo equo tra coinquilini altra scorrettezza, perché prima mi dici che è come se io me ne fossi andato definitivamente, quindi non c'entravo più con i problemi ecc.. Però quando gli fa comodo mi tira in ballo! Inoltre hai confermato che il problema non ero io ma loro, dato che pure cn la ragazza si comportavano da ******i. Se non peggio Poi il fatto che io più volte gli avevo chiesto che mi facesse recedere anticipatamente dal contratto e me l'ha sempre negato, quando ha avuto bisogno lei però allora si poteva! lol due pesi e due misure, per suo tornaconto personale! A) posso trovare un compromesso? Per pagare meno oppure per nn pagare per niente?
B) La ditta di pulizie e trattamento, nel caso, posso chiedere copia della fattura per vedere quanto ha realmente pagato?
Lei che parere se n'è fatta di tutta sta storia? 😅 A parte il fatto che io mi lamento anche un po troppo..
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Ciao @danielh , ben tornato! Speriamo che la tua vicenda finisca senza ulteriori complicazioni!

Premesso che nei tuoi post n. # 3 e #5 avevi scritto che tu sei unico intestatario di un contratto di locazione per una stanza + uso parti comuni (cucina e bagno) direi che:

A) Puoi trovare un compromesso accollandoti le spese per la pulizia della tua stanza, e dividere la spesa per la pulizia parti comuni con gli altri ragazzi intestatari degli altri contratti. L'eventuale spesa ulteriore per igienizzare e sanificare l'appartamento a mio parere è a carico della proprietaria, perché è lei che deve garantire ai prossimi inquilini che l'immobile non sia a "rischio Covid".

B) Certamente. Rimborsando una spesa alla proprietaria hai diritto che essa sia giustificata. Quindi chiedile di mostrarti la fattura dell'impresa di pulizie.

Io mi sono fatta l'idea che la locazione a studenti è sempre un po' problematica: i ragazzi a volte non vanno d'accordo (come nel tuo caso), possono non essere corretti nei pagamenti e nella conduzione dell'immobile (non mi riferisco a te), ecc. Per cui occorre un po' di pazienza e comprensione da ambo le parti. E' opportuno che adesso chiudi la questione senza altri strascichi.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
Alto