• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

lupo62

Nuovo Iscritto
Salve a tutti,
sono nuovo del forum, spero di aver azzeccato la sezione giusta.
Ho comprato una casa nel gennaio 2009 in Abruzzo usufruendo di agevolazione prima casa (ho acceso anche un mutuo con le agevolazioni prima casa). Quasi immediatamente ho cambiato idea ed ho rimesso in vendita la casa, quindi non ho spostato la residenza perchè voglio ricomprare una prima casa in Milano, dove ho tuttora la residenza, permutando la casa in Abruzzo prima dei 18 mesi, con una casa in Milano. E' possibile fare tutto nell'atto di permuta (cedo la prima casa in Abruzzo, acquisto la prima casa in Lombardia) o devo per forza trasferire la residenza prima della permuta? grazie a chi vorrà rispondermi
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Nell'atto di permuta vendi e acquisti nello stesso atto notarile. Ma verifica bene il problema dell'eventuale plusvalenza, perchè nella casa in Abruzzo non hai mai stabilito la residenza e la vendi prima dei 5 anni dall'acquisto...se risulta una plusvalenza tra il prezzo d'acquisto e quello di cessione, devi assoggettarla ad IRPEF. Ciao, buona serata
 

lupo62

Nuovo Iscritto
grazie per la risposta.
Giusto, c'è il problema dell'eventuale plusvalenza...
Però non è necessario cambiare la residenza PRIMA della permuta dalla Lombardia in Abruzzo, ma dopo l'atto direttamente in Milano dalla attuale residenza alla nuova prima casa, entro 12 mesi: corretto?
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Corretto. Nel tuo caso è un semplice cambio di indirizzo nell'ambito dello stesso Comune di Milano, e non un cambio di residenza. Ciao, buon fine settimana
 

lupo62

Nuovo Iscritto
Ho sentito il notaio che dovrebbe occuparsi del tutto, lui ritiene prudente trasferire comunque la residenza, perchè dal punto di vista FORMALE "non verrebbe rispettato uno dei 3 requisiti necessari per usufruire delle agevolazioni prima casa sull'immobile in Abruzzo". Certo che dal punto di vista strettamente formale ha ragione, voi che fareste?
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Se il notaio che deve stipulare l'atto ti consiglia in questo senso, e a te non crea problemi, segui pure il suo consiglio. Ciao
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

sammarco ha scritto sul profilo di dolly.
Dolly , buonasera vorrei un chiarimento a riguardo dei lavori che devo fare in casa, come: sostituzione servizi igienici e mattonelle, impianto elettrico, porte e tinteggiatura.
Tutto cio' rientra nella manutenzione straordinaria al 50% oppure e manutenzione ordinaria senza usufruire della detrazione. Grazie e aspetto una tua risposta.
loveme ha scritto sul profilo di belt.
Ciao! Scusa il disturbo ma ho letto della tua discussione "affitto stanze a studenti, numero massimo di stanze senza dover aprire partita IVA". É una questione che riguarda anche me ma sto facendo fatica a trovare una soluzione ai miei problemi. Se non ti è di troppo disturbo, potrebbe esserci un modo per contattarti e scambiare due parole sulla questione? Grazie mille in ogni caso
Alto