• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Dunque vediamo se riesco a spiegarmi ...... Vendendo un appartamento e ricomprandone un altro mi hanno detto che ho diritto al credito d'imposta .... nel mio caso però il credito d'imposta è superiore all'imposta di registro come prima casa. La mia domanda è questi soldi in più del mio credito d'imposta vanno persi ?!?!?! e soprattutto dovendo registrare il preliminare mi hanno detto che bisogna pagare lo 0,50% come imposta di registro sulla caparra versata .... e poi questa cifra viene decurtata dal totale dell'imposta di registro da pagare al rogito ..... ma nel mio caso non avrei non avrei nessuna imposta da pagare ..... quindi questo 0.50 va perso ?!?!?! non ci sono alternative o escamotage per evitare di buttare questi soldi?!?!? :disappunto:
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Il credito d'imposta per il riacquisto della prima casa può al massimo annullare l'imposta di registro che devi pagare sul nuovo acquisto, quindi la differenza a tuo vantaggio purtroppo va persa. Per lo stesso motivo nel tuo caso va perso anche lo 0,50% che paghi per la registrazione del preliminare.
 

isabella

Nuovo Iscritto
Loretta Grazia ha scritto:
Il credito d'imposta per il riacquisto della prima casa può al massimo annullare l'imposta di registro che devi pagare sul nuovo acquisto, quindi la differenza a tuo vantaggio purtroppo va persa. Per lo stesso motivo nel tuo caso va perso anche lo 0,50% che paghi per la registrazione del preliminare.
Hai due opzioni; o utilizzarla per compensare l'imposta di registro del nuovo acquisto o utilizzarla come detrazione dalla tua denuncia dei redditi. Le due cose non sono cumulabili.
Isabella
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto