1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. idealista

    idealista Membro Ordinario

    Impresa
    La decisione del governo di abolire la Tasi sulla prima casa - manovra che dovrebbe trovar posto nella prossima legge di stabilità - ha già suscitato l'approvazione di molte associazione di proprietari e le critiche, non troppo velate, dell'Europa.
    Ma se davvero si arrivasse all'abolizione dell'imposta sulla prima abitazione, tante volte affossata e altrettante "resuscitata", quanto risparmierebbero i contribuenti?.

    Maggiori info su idealista
     
  2. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Abbiamo già "combattuto" varie volte sull'argomento e quindi mi permetto di insistere per i compagni di viaggio che:

    La tassazione sul possesso è per definizione odiosa...ma a ben guardare il possesso di un diamante da 200mila euro, dopo aver pagato il fornitore con regolare fattura non viene toccato dalla fiscalità successiva...perchè detto diamante non usufruisce di beni e servizi che invece "gravano" sugli immobili. Con questa premessa
    il proposito del governo italiano puzza di manovra demagogica.
    Sono in procinto di inviare (se me lo consentiranno) una petizione
    a Bruxelles ( a chi e come???) affinchè insistano con parole diverse
    sulla "bontà" della tassazione immobiliare...tenendo conto però delle modalità che più di una volta ho postato su Propit. E chi non è
    d'accordo che un FradJACOno lo colga. Quiproquo.
     
  3. diaria

    diaria Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    e non sarebbe meglio investire i soldi della tasi nella sanità a vantaggio dei più e non dei pochi?,
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nessun risparmio. Anzi, sicuramente ci sarebbe (e come no?) un sicuro aggravio. Non vi ricordate più dell' abolizione dell' ICI e poi dell' IMU e delle loro trasformazioni delle stesse tasse con nomi diversi?
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io propongo due imposte locali, da versare in due rate:
    1) L'IMU, a carico del proprietario
    2) La TARI, a carico dell'abitante (proprietario o inquilino che sia).
    Via la TASI, che mischia il locatore con il conduttore.
    Chiedo anche che si conoscano gli importi a inizio anno, quanto meno nel caso in cui il calcolo debba essere eseguito dal contribuente.
     
  6. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Pagheranno di più i poveri , se tagliano le tasse ai ricchi pagheremo noi in modo diverso , nei servizi e nelle spese giornaliere , sono manovre elettorali copiate da un suo predecessore , sarebbe meglio la semplificazione e un'unica imposta che non ci oblighi continuamente dai CAF e ancora meglio che arivasse il pagamento già precompilato .
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    secondo me una tassazione moderata, con detrazioni legate alla situazione familiare (intelligente), per quanto odiosa, produrrebbe un gettito sicuro e non farebbe troppo male
     
  8. Favali Franca

    Favali Franca Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ha ragione Oliveri, cambia il nome, ma le tasse rimangono, io, ad esempio, pago per rimanere a casa mia, perché al decesso di mio marito l'alloggio è entrato in successione e 2 quote sono andate, giustamente ai miei figli, peccato che devo pagare circa 600 euro annuali poiché il comune di Pinerolo non riconosce l'uso gratuito a familiare residente, sigh!! Franca Favali
     
  9. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Pagare è brutto, ma pagare con il rischio di sanzioni pesanti entro i 5 anni successivi perché le istruzioni non sono chiare (non è così?) è ancora più brutto. E la TASI è una fonte di errori, viste le sue istruzioni.
     
  10. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Per il sottoscritto
    1° Casa € 900,00
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Paghi 600 euro per quale imposta o tassa?
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se il governo volesse fare qualcosa che andrebbe a vantaggio della plebe ( ossia fuori casta ) la cosa più semplice sarebbe quella di dire: mi devi dare in tutto ogni anno X € perché io possa camp.... no stavo usato un aggettivo pericoloso amministrare sulle tue spal... e dagli neanche cosi va bene amministrare le tue esigenze, ecco cosi è più educato, non avremmo un risparmio ma almeno saremmo a conoscenza del debito che loro fanno e che noi dobbiamo pagare, ma forse non lo fanno perché il popolo si renderebbe conto troppo chiaramente di quanto è nostro e di quanto è del nostro socio involontario che non lavora con noi ma che comunque dobbiamo dividere il ricavato del ns. lavoro?
    Oppure potrebbero passarsi una mano per la coscienza e invece di dormire in hotel da 1600 € a notte ( vedi Renzi ) potrebbero scegliere una camera di lusso invece di una suite, o non spendere € 600 al giorno per le foto governative....sono notizie che rilascia il sole 24 ore penso che una qualche verità ci dovrà essere non credo che siano tutte bugie giornalistiche.
     
  13. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Eliminazione di imposte dalla lista= Fregatura certa in vista.
    Togliere l'Isi e l'IMU sulle prime case a tutti è uguale alla eliminazione dell'imposta sulle successioni a tutti introdotta dal Brevilineo di Arcore. Durante il periodo di vigenza tantissimi miliardari (in Lire) si dettero da fare per sbarazzarsi prima del tempo del patrimonio personale trasferendolo ai figli senza nulla pagare.
     
  14. Plutonia

    Plutonia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma siete veramente sicuri di risparmiare?!
    Se si vogliono mantenere alcuni servizi importanti i comuni dovranno per forza inventarsi qualche cosa di nuovo: il governo centrale accende il fuoco sul tema, ma i carboni ardenti restano nelle mani dei comuni che già piangevano per i ridotti ritorni rispetto a quanto versato. ....Basta attendere e sarete tutti esauditi : il risparmio ciascuno lo conosce in base a quanto pagava di IMU e TASI, ma in termini assoluti bisognerà attendere sia la legge di stabilità nazionale che i bilanci comunali 2016.
     
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il privilegio esiste ancora e mediamente non sarebbe necessario
    ricorrere alla donazione specie in presenza di più eredi...a maggior ragione in caso di un solo erede. Chiaramente entro certi limiti e ti chiedo: quanti sono i genitori con un patrimonio "immobiliare"superiore al milione di euro in caso di un solo figlio...due milioni in caso di due...eccetera...??? La stragrande maggioranza di noi propisti credo che non raggiunga tale livello.
    Io con le mie due figlie raggiungo a mala pena un valore di 750.000
    euro suddiviso su quattro alloggi. Per due figlie potrei ancora accumulare un altro milioni e oltre di euro...se vincessi improvvisamente giocando a poker con FradJACOno...ipotesi puramente teorica data la propensione a barare dello stesso...
    Cappitto mi hai??? Un caro saluto da Quiproquo.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  16. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' o sarà vero il contrario: la tassazione è sempre proporzionata ai valori e quindi i ricchi pagheranno comunque di più in assoluto e in
    percentuale. Che poi il reddito netto spendibile dei ricchi continuerà ad essere tante volte di più di quello dei meno ricchi e anche dei poveri questo è nella naturale propensione della COSA. Sarebbe bello,
    come dici, avere una unica imposta ma è tecnicamente impossibile.
    Più in là riproporrò la mia proposta che dopo tanti anni continua a
    reggere alla critica perfino di Quiproquo.
     
  17. Favali Franca

    Favali Franca Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    x Nemesis , pago circa 600 euro di IMU perché non viene riconosciuto il titolo di: abitazione data in uso gratuito a familiare che vi dimora abitualmente, ma risulta per la quota dei miei figli , come 2 casa, quindi pago io. Franca Favali
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sicura che si tratti di IMU e non di TASI? (ma se fosse la TASI, l'importo mi sembra esagerato: significherebbe che la casa ha una rendita catastale di quasi 1.200 euro).
    Se non ho inteso male:
    - in quella casa ci abiti solo tu, e non anche i tuoi figli (comproprietari);
    - quella casa era adibita a residenza familiare (dove abitavi con tuo marito);
    - quella casa era di proprietà di tuo marito o in proprietà comune tra lui e te.
    Se quanto sopra è vero, alla morte di tuo marito sei diventata titolare del diritto di abitazione su quella casa (e del diritto di uso sui mobili che la corredavano).
    Pertanto, sei il solo soggetto passivo IMU (come se ne fossi proprietaria al 100%).
    Siccome quella casa è la tua abitazione principale, l'IMU non si applica (a meno che sia di categoria catastale A/1, A/8 o A/9).
     
    Ultima modifica: 4 Settembre 2015
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  19. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In contraddizione con quanto da me affermato vorrei porre la seguente riflessione..in particolare a @daniele78 e chiedo:
    Quali sono i servizi indivisibili che godono "solo" gli immobili e altri tipi di proprietà e non anche tutti i cittadini che vivono e insistono sul territorio??? Il confronto con l'automobile porterebbe a dire che chi possiede un auto paga il bollo e chi non la possiede non lo paga...
    e coerentemente chi possiede un immobile paga il tributo e chi non...
    no...Escludiamo la distinzione fra possesso e proprietà per non allargare il dilemma e concentriamoci su quale sia il servizio indivisibile che non sia goduto anche dal singolo cittadino sia esso
    proprietario-possessore o inquilino-possessore...Enumeriamo all'ingrosso, come farebbe FradJACOno, questi
    famelici servizi indivisibili...: illuminazione, strade, vigilanza, ecc...fino a tutto l'apparato burocratico prontissimo a servire i
    richiami dei cittadini (quando mai...!!) e spulciamo se ve ne sia qualcuno che escluda il singolo cittadino...A me non sembra e quindi se fosse così si potrebbe invocare al rientro nella fiscalità generale
    con il collegamento al reddito. Il tutto parametrato alla corretta
    gestione del Comune ( virtuosità dei Comuni...). Attenzione a non confondere con i servizi "divisibili". Oltre al grande esperto di cui
    sopra fido anche nel parere degli altri propisti. Grazie. Quiproquo. P.S. Non mi si venga
    a punzecchiare fra detenzione e possesso...questo resta un'esclusiva di FradIACOno.
     
    Ultima modifica: 5 Settembre 2015
  20. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La TASI è definita come tassa sui servizi forniti dai Comuni. Se fosse vero sarebbe giusto che fosse pagata da tutti i residenti di quel Comune (che siano proprietari o inquilini). In realtà non è così perchè i proprietari di case affittate pagano (oltre all'IMU) anche la gran parte della TASI (dal 70 al 90%): in parole povere i proprietari di case affittate pagano 2 tasse patrimoniali (IMU e TASI) e 1 sul reddito (IRPEF).
     
    A quiproquo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina