• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

lucia

Membro Attivo
Salve,
un'amica sta per separarsi da suo marito consensualemte, ed hanno un conto corrente cointestato per il pagamento del mutuo della casa al 50% ciascuno, che ne dite non è meglio che lo chiudano e continuino a pagarlo singolarmente facendo un bonifico dal conto corrente personale alla banca che ha concesso il mutuo onde evitare che in futuro se dovessero litigare uno dei due si permetta di usare i soldi dell'altro, insomma per eviatre eventuali problemi futuri? In attesa di risposta ringrazio anticipatamente!Lucia
 
A

AlbertoF

Ospite
Salve, un c/c cointestato si presuppone che il saldo dello stesso appartenga per il 50% ad entrambi.
Possono liberamente estinguerlo prendendo ciascuno la prpria metà(salvo diverso loro accordo) ma se su questo conto esisteva un ordine rilasciato da entrambi alla banca per l'addebito automatico della rata questa ,dopo l'estinzione, chi la paga ?
La rata mensile o semestrale che sia deve essere pagata per intero in unica soluzione ,non possono pagarla in due volte diverse (con due accrediti diversi)
Ciao
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Pensandoci mi è venuta in mente una cosa.:idea:
I coniugi potrebbero mantenere in essere il c/c, ma anziche poter operare su esso a firme disgiunte, farlo a firme congiunte comunicandolo alla banca.
Cosa ne pensate.:domanda:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto