1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lucia

    lucia Membro Attivo

    Salve a tutti,
    ho un'amica che con suo marito hanno deciso di separarsi consensualmente, ma non sanno come accordarsi sulla casa che è in comunione dei beni con mutuo gravante su entrambi al 50% per altri 15 anni!Hanno concordato che rimarrà lei con il figlio a viverci ma al momento purtroppo non ha i soldi per acquistare la quota del marito, possono comunque separarsi continuando a pagare entrambi il mutuo fino a che lei non racimolerà soldi a sufficienza per acquistare la quota di casa del marito?Altrimenti che altra soluzione potrebbero adottare per dividere la casa? Spero che qualcuno possa esserle d'aiuto!Grazie mille in anticipo.
    Lucia
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Gentile Lucia, il problema in questi casi è che "la coperta è troppo corta" per cui il problema principe è quello di alleggerire le spese perchè rimangano maggiori disponibilità per mettere in campo strategie possibili; ma tentiamo qualche soluzione:
    1-se la Casa è divisibile con interventi edili leggeri e con entrate autonome è una buona soluzione; Dividere le stanze a mio avviso no; l'esperienza dimostra che in quest'ultima ipotesi non funziona e a problema si aggiunge problema.
    2-vendere la casa accollando il mutuo; ognuno si compererà un bilocale ed eventualmente farà un nuovo mutuo piu' leggero
    3-Rinegoziare il mutuo a 30 anni- vedi portablità trattata in altro argomento in questa pagina- ( se necessario fare intervenire i reciproci genitori per prestare fideiussione) in modo che la rata si dimezzi. In tal caso proseguite nel pagamento e quando il figlio ha raggiunto la maggiore età ( si rinvia la vendita per non trumatizzare oltre il figlio) vendete la casa e con il ricavato ognuno acquisterà un monolocale ed eventualmente attiverà un nuovo autonomo mutuo . In questo caso il marito ( che probabilmente avrà a carico anche una quota di mantenimento del figlio nell'ordine di 400 euro circa) potrebbe affittare un bilocale con un altro separato : A tal fine ci sono siti appositi che promuovono incontro fra soggetti che vogliono condividere un appartamento in affitto ( ne ho visto uno che se ritrovo, spedisco).
    vedi anche questo sito
    http://www.papaseparati.org/psitalia/index.php
    Spero di essere stato di qualche utilità

    http://www.realessandro.it
     
  3. lucia

    lucia Membro Attivo

    Grazie mille Dott.Rossi, ho riferito tutto quanto alla mia amica e credo che rimarrà lei con il figlio in casa e poi quando lui compierà 18 anni vedranno di venderla! il marito intanto se ne andrà ma continuerà a pagare la sua quota di mutuo della casa!Vorrebbe sapere la mia amica però se dopo la separzione, può fare entrare in casa un eventuale nuovo compagno o il marito avendo ancora il 50% di proprietà della casa potrebbe opporsi e impedirglielo?Spero che possa esseremi nuovamente di aiuto.Grazie in anticipo.
    Lucia
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina