• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

graif

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve a tutti, sono nuovo del sito e vorrei mi consigliaste nel merito:
Ho affittato un appartamento ad una famiglia marocchina che mi era stata consigliata; hanno più o meno
pagato fino a quando ho detto loro che alla scadenza del contratto non lo avrei rinnovato a quel punto
non hanno più pagato nulla, né affitto né spese condominiali . Ho dato la pratica ad un legale ma pare che
andremo alle calende greche. Come posso risolvere velocemente dato che anche i termini del contratto sono scaduti ? Ringrazio per l'attenzione
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
ho detto loro che alla scadenza del contratto non lo avrei rinnovato
Se non intendi rinnovare il contratto di locazione avresti dovuto inviare all'inquilino disdetta con lettera raccomandata ar osservando il preavviso di legge di 6 mesi.
Inoltre il locatore può evitare il rinnovo del contratto (inviando appunto la disdetta) senza necessità di motivazioni alla scadenza del secondo/terzo/ecc. periodo contrattuale.
Se invece parliamo della prima scadenza, allora la disdetta del locatore è possibile solo in determinati casi previsti dalla legge.

Dal tuo post non è chiaro se la tua disdetta è regolare in base a quanto sopra.
In caso positivo (contratto disdettato regolarmente) potresti accordarti con l'inquilino per un rilascio spontaneo dell'immobile.
Se quella famiglia trova in tempi abbastanza brevi un'altra soluzione abitativa, potresti incentivarli ad andarsene. Ad esempio pagando loro il trasloco e accordando una remissione parziale del debito.
Così eviteresti le lungaggini dello sfratto e le spese legali, pur sostenendo un costo per il rilascio "incentivato".

Se invece la tua disdetta non è regolare e/o la famiglia marocchina non sa dove andare, è probabile che il rinnovo del contratto non sia più evitabile. E che loro facciano di tutto per rimanere lì, senza pagare, il più a lungo possibile.
In questo caso l'unica strada è lo sfratto per morosità, che comporta tempi abbastanza lunghi e ovviamente spese legali a tuo carico.

Quando rientrerai in possesso del tuo immobile potrai valutare con calma l'opportunità del recupero credito.
Considerando che se non vi sono redditi abbastanza certi o beni dei debitori aggredibili, forse non conviene sostenere altre spese per una pratica legale lunga e dall'esito incerto.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Se hai dato la pratica al legale, chi più di lui di deve aggiornare, per lo sfratto per morosità dipende dalla mole di lavoro degli addetti
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
pagato fino a quando ho detto loro che alla scadenza del contratto non lo avrei rinnovato
Dovresti specificare che tipo di contratto era, se si trattava di 1a o 2a scadenza, se hai proceduto secondo le regole, se li hai "indispettiti" in qualche modo, etc.., magari anche perchè li hai voluti mandar via se pagavano regolarmente....solo dopo ti si potrebbe dare una risposta abbastanza congrua.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Fift@

Membro Attivo
Professionista
Se hai un legale che ti segue e che ti dice che sarà lunga, che altre strade vuoi percorrere? Gli facciamo trovare la testa di agnello davanti casa oppure una macumba?
 

graif

Membro Junior
Proprietario Casa
Avete ragione, non sono stato chiaro: spese condominiali mai pagate e affitto pagato
solo dietro continui solleciti ; 6 mesi prima della 2° scadenza ho mandato raccomandata
di disdetta - da quel momento non hanno più pagato nulla, la scadenza è superata da 3 mesi e non intendono andarsene . ora ho in mano lo sfratto esecutivo ma sono sempre li
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
ho in mano lo sfratto esecutivo ma sono sempre li
Non mi sembra che tu abbia molte possibilità di scelta, salvo attendere i famigerati accessi dell'u.g. e, se fossi fortunato e se il tuo immobile non fosse da Bologna in giù, a mio parere, forse lo riavrai libero fra qualche mese, massimo un anno. In Italia, oltre ai delinquenti e ai clandestini (a piedi o nei barconi), una delle categorie più tutelate dallo Stato, dalla Magistratura e, soprattutto, dai nostri buonisti d'accatto, sono gli inquilini, specie se morosi. Auguri.
 

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Io ho iniziato una procedura di sfratto ad aprile di quest'anno e, conoscendo l'iban del suo cc e che il conduttore lavora, contestualmente alla procedura di sfratto il mio legale ha provveduto a richiedere il pignoramento presso terzi.
Risultato:
Il datore di lavoro ha cominciato ad accantonare il quinto dello stipendio, il resto dello stipendio lo versa nel cc postale da cui, essendo bloccato, non può essere prelevato neanche un euro fintanto che non ci sarà la sentenza per l'assegnazione delle somme che è stata fissata a marzo 2020.
Viste le novità dell'ultim'ora, il conduttore si è deciso a farsi assistere da un legale che gli ha consigliato di lasciare l'immobile per non peggiorare la situazione debitoria già di per se grave.
Il 22 novembre il mio legale, presente, ha verbalizzato la riconsegna dell'immobile costatando e fotografando i danni all'interno.
Il legale della controparte ha chiesto al mio legale di poter far prelevare al suo cliente la parte impignorabile del conto, il mio legale ha risposto che non era in suo potere farlo ma che avrebbero potuto chiedere l'anticipo della sentenza di assegnazione in modo da sbloccare il conto.
A tutt'oggi non ho notizia di anticipo della sentenza.
 

Gagarin

Membro Attivo
Professionista
A tutt'oggi non ho notizia di anticipo della sentenza
8 mesi, per ora per uno sfratto abbastanza lineare su lavoratore con stipendio. Ma con gli extracomunitari la procedura sarà la stessa? Quali sono le "tendenze" del Tribunale cui ti sei rivolto? A Roma l'inquilino è quasi intoccabile. Poi bisogna vedere le sue condizioni economiche e di salute, se ha bambini piccoli, se ha invalidità, se ha familiari anziani a carico, se ha animali (sic!) e via elencando....Non bisogna dimenticare che, alla fine, qualora non abbia un legale "intelligente", come nel tuo caso, occorrerà organizzarsi con forza pubblica, ambulanza con medico, fabbro, assistente sociale, veterinario: non è una cosa semplice.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
ho in mano lo sfratto esecutivo ma sono sempre li
La tempistica dello sgombero dipende anche dalla situazione in cui si trovano gli sfrattati: se è una famiglia con minori o malati, magari con poco se non nessun reddito, che non sa dove andare, allora i tempi si allungano. Perché l'ufficiale giudiziario interessa i servizi sociali e concede delle proroghe fino a quando verrà trovata una sistemazione agli inquilini.
E' molto ingiusto ma purtroppo è una realtà abbastanza diffusa in questo periodo di crisi economica e scarsità di soluzioni abitative.
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
Quando hanno uno stipendio pignorabile, hanno il pepe al ****, ti è andata bene rispetto ad altri casi
 

casanostra

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Quali sono le "tendenze" del Tribunale cui ti sei rivolto?
Il tribunale è quello di Velletri, in udienza non si è presentato ed il giudice ha convalidato lo sfratto, l'ingiunzione di pagamento è stata inoltrata in forma telematica.
Non ha delegato un legale (mica è gratis), l'ha messo soltanto quando ormai i giochi erano fatti (decreto ingiuntivo e atto di precetto) perché si è visto pignorare un quinto dello stipendio e bloccare il cc.
Sono convinto che qualche conoscente gli avrà detto " tranquillo, non ti succede niente, ehhhhh prima che ti cacciano ne passano di anni".
Della serie "stai sereno".
Attualmente vive con il figlio, nessuno gli da casa perché sulla busta paga risulta il pignoramento.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Non ho tempo di cercare per ora, ma mi risulta che gli sfratti siano stati molto accelerati, quando avrò tempo cerco la norma di recente approvazione e la inserisco
 

queenalexa

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
a Casanostra. Anche io con una inquilina marocchina a Roma. A settembre una giudice in****ata (con lei non con me) ha convalidato lo sfratto per morosità e contestuale decreto ingiuntivo.
I suoi pagamenti sono su carta Postale che, mi dicono, è pignorabile. Non so dove lavori perché tre anni fa perse il lavoro per il quale avevo i dati (busta paga) e per quello odierno sono andata all'INPS ma mi hanno opposto la "privacy".
Ora la privacy attiene 4 argomenti (sesso, salute, religione, opinioni politiche) ma non c'è stato verso di smuovere l'impiegato. Che altro posso fare?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

i miei due figli sono proprietari (50% ciascuno) di una palazzina con 9 appartamenti e 4 negozi, volendo sostituire la caldaia centralizzata come e cosa possono fare per ottenere il 50%? grazie
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Sono vittima di uno stalker!
Alto