• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cicciettamia

Nuovo Iscritto
Quando è deceduto mio padre l'ufficio postale mi ha chiesto l'atto notorio. Sono andata alla cancelleria del tribunale ed ho dichiarato che siamo tre eredi io,mia sorella e mia madre.Adesso mia madre vorrebbe rinunciare all'eredità .Può rinunciare adesso dopo che ho dato l'atto notorio all'ufficio postale?
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
A mio parere ritengo di no. Nel caso in specie l'atto notorio manifestatamente e/o deduttivamente implica una accettazione all'eredità, volontà che confligge con la rinuncia.
Per una conferma senta un Notaio
 

ikariam

Nuovo Iscritto
Strano in quanto il documento sostitutivo di atto notorio può essere richiesto anche presso il comune di residenza del deceduto. Ad ogni modo potresti provare a farti restituire il documento dall'ufficio postale dicendo che ne porterai uno in cui vi dichiarate "chiamati all'eredità". Assumendo titolo di erede equivale ad agire in quanto tale e quindi non puoi rifiutare. Però se tu hai fatto la dichiarazione per la sorella e la madre a questo punto la tua dichiarazione potrebbe scontrare contro la loro volontà. Se riesci a cambiare tale documento bene altrimenti la vedo un po' complicata. Un notaio non so come possa aiutarti, forse un avvocato sarebbe meglio. L'importante è che tu al momento non disponga azioni sull'eredità.
 

cicciettamia

Nuovo Iscritto
purtroppo l'ufficio postale mi ha gia rilasciato un altro foglio da presentare in seguito al notaio e penso che oramai mia madre non possa più rinunciare. l'unica cosa che potrà fare sarà donare i beni immobili a noi figli,ma purtroppo le quote catastali dovranno essere pagate per tre! però io penso che non sia giusta la situazione in cui una persona che ha perso una persona cara ,che non si è mai trovata in questa situazione e che quindi non sa quali conseguenze hanno questi documenti dovrebbe essere tutelata di più!l'ufficio postale mi ha chiesto l'atto notorio come se fosse stato indispensabile anche se io non ero andata in nessun modo a cercare i soldi di mio padre,non si poteva aspettare prima di chiederlo?grazie per l'interessamento.
 

ikariam

Nuovo Iscritto
E' la prassi che di solito utilizzano tutte le banche senza mettere al corrente dei rischi che si possono correre purtroppo. Se tuo padre avesse avuto dei debiti la situazione sarebbe stata ben più grave in quanto ve li sareste dovuti accollare. Prova a vedere se riesci ad annullare la pratica all'ufficio postale ed aprirne una nuova spiegando le tue motivazioni
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

sammarco ha scritto sul profilo di dolly.
Dolly , buonasera vorrei un chiarimento a riguardo dei lavori che devo fare in casa, come: sostituzione servizi igienici e mattonelle, impianto elettrico, porte e tinteggiatura.
Tutto cio' rientra nella manutenzione straordinaria al 50% oppure e manutenzione ordinaria senza usufruire della detrazione. Grazie e aspetto una tua risposta.
loveme ha scritto sul profilo di belt.
Ciao! Scusa il disturbo ma ho letto della tua discussione "affitto stanze a studenti, numero massimo di stanze senza dover aprire partita IVA". É una questione che riguarda anche me ma sto facendo fatica a trovare una soluzione ai miei problemi. Se non ti è di troppo disturbo, potrebbe esserci un modo per contattarti e scambiare due parole sulla questione? Grazie mille in ogni caso
Alto