• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Estathe

Membro Attivo
Buongiorno, è lecito farmi pagare un sollecito per delle rate ancora non deliberate in assemblea?
Grazie
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
No, se si stratta di spese straordinarie. Queste, per impegnare tutti i condomini, debbono essere deliberate dall'assemblea con la maggioranza prevista. Se invece è la semplice costituzione di un fondo spese, già previsto ed approvato dall'assemblea, è lecito chiederti le rate.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Buongiorno, è lecito farmi pagare un sollecito per delle rate ancora non deliberate in assemblea?
Grazie
Forse ti riferisci agli anticipi che molti amministratori stanno chiedendo, non avendo ancora fatto le assemblee causa covid.
E' evidente che non è possibile "pretendere" tali somme ( ne far pagare il sollecito), senza delibera di approvazione preventivo, ma è anche vero che se non si pagano il condominio non può pagare fornitori e utenze.
Se non ci sono problematiche particolari, non trovo sbagliato pagare, anzi...vista l'emergenza...
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Se sono gli anticipi a cui si riferisce Franci63, direi che il buon senso impone di pagarli. Il condominio e l'amministratore non sono avversari, siamo noi. Come farebbe l'amministratore a pagare le bollette delle parti comuni, degli ascensori, le pulizie, i fornitori di combustibile ecc. se non avesse fondi ? Quindi, anche se l'assemblea non si è tenuta causa Covid le spese vanno pagate comunque.
 

Estathe

Membro Attivo
Mi spiego meglio, causa covid ho tardato il pagamento di due rate preventivo non ancora approvate tramite assemblea. Ho assolutamente intenzione di pagarle, ma mi chiedo se il costo del sollecito in se (20€) sia dovuto o meno.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Non è lecito neppure che ti addebitino la lettera di un Avvocato che ti sollecita il pagamento della morosità condominiale...salvo quanto spiegato.
Dimenticando la situazione particolare della mancanza di approvazione del bilancio preventivo, ....
Qui in generale avrei qualche riserva: un conto è applicare una sorta di multa, altro chiedere il rimborso delle spese postali legate ad un sollecito.
Se poi tale sollecito fosse rimasto senza risposta, addebitare la parcella dell'avvocato dovrebbe rientrare nelle spese personali.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Mi spiego meglio, causa covid ho tardato il pagamento di due rate preventivo non ancora approvate tramite assemblea. Ho assolutamente intenzione di pagarle, ma mi chiedo se il costo del sollecito in se (20€) sia dovuto o meno.
Intanto paga le rate scadute. Discutere dei 20 Euro per il costo del sollecito, non avendo pagato le rate che l'amministratore ha richiesto per pagare i fornitori, mi sembra che sia prematuro, oltre che inopportuno. Mettiti nei panni dell'amministratore. Cosa avrebbe dovuto fare ? Non mandarti il sollecito e non pagare i fornitori del condominio perché non aveva i tuoi fondi ? Oppure sostenere lui di tasca sua le spese del sollecito ? Se reputi che sia giusto così, paga comunque le rate scadute e non pagare i 20 Euro del sollecito.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
1 Cosa avrebbe dovuto fare ?
2 Non mandarti il sollecito e non pagare i fornitori del condominio perché non aveva i tuoi fondi ?
3 Oppure sostenere lui di tasca sua le spese del sollecito ?
1
Io mi occupo di quello che ha "in potere di fare"... e l'addebitare dei costi al singolo non rientra fra questi. Tale decisione è viziata da nullità anche se fosse approvata a posteriori dalla maggioranza (ad esempio in sede di approvazione del Bilancio).

2
Vi è un lapsus logico/temporale...se chiede un parere perché non ha pagato vuol dire che o l'amministratore non ha pagato i fornitori o che la giacenza era comunque sufficiente.

3
Doveva inserire la spesa fra le "generali" di gestione del Condominio...e non assumersi l'arbitro di addebitare il singolo (salvo la citata precisa norma in RdC contrattuale o delibera all'unanimità).

Io non ho scritto "mi pare", è mia opinione, etc. etc. ma ciò che stabilisce giurisprudenza consolidata.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Io invece scrivo “mi pare” che alcuni aspetti dovrebbero essere chiariti
1) che l’amministratore abbia dei limiti nel comminare sanzioni mi è noto e può essere condivisibile.
2) Che spese postali per un sollecito debbano essere messe nel calderone, mi sembra assurdo. Se su questo esiste giurisprudenza consolidata, è la prova che questa guarda il dito invece che la luna.
3) Diverso se si parla di spese legali: prendere iniziative straordinarie dovrebbe spettare alla assemblea.

Il punto due ha infatti il merito di mettere in evidenza alla compagine condominiale, che certe dimenticanze opportunistiche di alcuni condomini, non passano inosservate
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto