• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andfan

Membro Attivo
Proprietario Casa
L'usufruttuaria ha stipulato un contratto nel 2015 nel quale c'è scritto che:

Il presente contratto è soggetto a registrazione in termine fisso; l'imposta è dovuta nella misura proporzionale del 2%.
Le spese di registrazione del presente contratto saranno sostenute interamente dal conduttore; quest'ultimo provvederà allo svolgimento delle relative incombenze.


Morta a gennaio 2020 ed io subentrato come pieno proprietario, alla prima scadenza nel 2019 il contratto non è stato prorogato e, seppur in ritardo con la comunicazione, mi è impossibile richiamare online il contratto per effettuare il subentro proprio perché all'Agenzia delle Entrate risulta scaduto nel 2019.

L'Agenzia delle Entrate mi dice che, a prescindere da che cosa c'è scritto sul contratto, c'è da pagare la proroga con gli interessi.

Ritornando a quanto scritto nel contratto vorrei sapere se:
1) il testo è abbastanza chiaro da presupporre che per "spese di registrazione" s'intendono per la prima ma anche per le successive annuali
2) la spesa della proroga è la stessa della registrazione annuale oppure se sono due spese distinte?

Grazie
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
A) Non so cosa significhi la frase: Il presente contratto è soggetto a registrazione in termine fisso;
B) La seconda credo sia una condizione nulla, essendo contraria alla legge: Le spese di registrazione del presente contratto saranno sostenute interamente dal conduttore;

1) Non così chiaro
2) Stesso importo.

La legge prevede che l'imposta si ripartissca a metà tra locatore e conduttore: qui si può discutere sulla attribuzione delle sanzioni , dato il contratto, che però a parer mio è illegale.
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
Può anche darsi che conduttore e locatore avessero concordato così, magari il conduttore così facendo aveva ottenuto uno sconto sul canone.
La frase "Le spese di registrazione del presente contratto saranno sostenute interamente dal conduttore; quest'ultimo provvederà allo svolgimento delle relative incombenze" a mio parere è ambigua perchè non è chiaro se si intenda che la prima registrazione sia stata pagata solo dal conduttore o se anche tutte le successive.
Di norma si divide a metà.
Comunque le sanzioni per tardiva proroga non sono chissà quanto consistenti. E' più importante ri-formalizzare il rapporto locativo.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
1) il testo è abbastanza chiaro
Secondo me il testo riguarda solo le spese di registrazione del contratto (imposta di registro e di bollo), non si riferisce all'imposta di registro delle annualità successive. Che rimangono a carico del conduttore e del locatore metà ciascuno.

2) la spesa della proroga
Sono due importi diversi, perché l'imposta di bollo si paga una tantum quando si registra il contratto.
Per la proroga annuale si versa l'imposta di registro del 2% del canone annuo, comprensivo di eventuale aumento Istat.
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
So che a Torino avete convenzioni diverse, anche per la mediazione doppia sul conduttore ;)
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto